Giovani d’Europa, il confronto tra la 14° e la 15° giornata

Tutti i giovani scesi in campo nella quattordicesima e quindicesima giornata

0 0
Read Time:3 Minute, 4 Second

Torna ‘Giovani d’Europa‘, la rubrica dedica agli U20 scesi in campo nella precedente giornata di Eurolega. In questa puntata faremo un paragone tra il quattordicesimo ed il quindicesimo turno, analizzando le partite dei singoli giocatori. In entrambe le giornate sono stati nove i ‘Giovani d’Europa’ scesi in campo, nonostante alcuni di questi non abbiano preso parte ad entrambe le partite, ma solo ad una di queste.

Come sempre l’U20 più utilizzato è Jokubaitis, talento dello Zalgiris Kaunas. Minutaggio pressoché uguale per il lituano, con 21 minuti giocati contro il Baskonia e 23 contro il Fenerbahce. Nel complesso, però, è andata decisamente meglio la prima partita, nella quale ha portato a casa 6 punti, 4 rimbalzi, 5 assist e 1 palla recuperata. Contro i turchi, invece, nonostante una match mai in discussione, ha messo in luce una prestazione in chiaro scuro, con 8 punti, 1 rimbalzo, 3 assist, ma ben 3 palle perse.

A seguire troviamo un altro nome ben noto, ossia quello di Jonas Mattisseck dell’Alba Berlino. Per il tedesco prestazione al contrario rispetto ai risultati dei gialloblu. Nella vittoria contro la Stella, infatti, è stato impiegato per 17 minuti, “realizzando” uno 0 su 4 dal campo (0/1 da due e 0/3 da tre), ma conquistando 1 rimbalzo e contribuendo con 1 assist. Nella sconfitta, pesante, ai danni del Panathinaikos, invece, ha giocato un solo minuto in meno, 16, segnando 8 punti e prendendo 2 rimbalzi. Sempre tra i berlinesi troviamo Delow, sceso in campo per 3 minuti contro la Stella Rossa e rimasto in panchina contro i greci.

Voliamo in Turchia ora, per parlare di un ragazzo avversario dell’Olimpia Milano nella quattordicesima giornata. Stiamo parlando di Tarik Biberovic, futuro del Fenerbahce. Per il turco, nella partita contro i meneghini, 8 minuti di utilizzo, 2 rimbalzi, 1 stoppata, ma anche uno 0/2 e 1 palla persa in un match con tanta pressione visto il punteggio. Nella trasferta lituana contro lo Zalgiris, invece, l’ala gialloblu ha trovato molto più spazio, giocando ben 16 minuti. Il suo rendimento statistico, però, non ne ha beneficiato, segnando 1 solo punti, realizzando 1 assist e perdendo 1 pallone.

Settimana in crescita per Usman Garuba. Il centro classe 2002 dei blancos, dopo la brutta partita contro il Panathinaikos, ha saputo rialzarsi con l’altra squadra di Atene. Con biancoverdi Laso lo ha utilizzato solamente per 3 minuti, nei quali ha conquistato un rimbalzo, perdendo 1 pallone e commettendo 2 falli, non riuscendo a sostituire i modo esaustivo Tavares. Tre giorni più tardi, invece, contro i biancorossi, ha messo in spolvero le sue qualità principali, prendendo 3 rimbalzi, rifilando 2 stoppate, recuperando 1 pallone e segnando 1 punto.

Prosegue il percorso di crescita di Arturs Kurucs con la maglia del Baskonia. Doppio turno incolore con una prestazione da 9 minuti e 3 punti contro lo Zalgiris e una da 5 minuti e 1 palla persa contro il Bayern.

Proprio contro il Baskonia ha trovato la sua terza presenza stagionale, settimana di sempre, una nostra conoscenza, ossia Sasha Grant. L’italiano classe 2002, dopo essere rimasto in panchina contro lo Zenit, ha disputato 8 minuti con gli spagnoli, rubando 1 pallone.

Ancora poco spazio per Leandro Bolmaro, argentino in forza nel Barcellona di Jasikevicius. Dopo non essere stato convocato contro il Khimki, il classe 2000 ha giocato solamente 29 secondi contro il Maccabi, commettendo 1 fallo.

Partite invertite, invece, per il francese dell’Asvel Matthew Strazel. Dopo i 6 minuti giocati contro il Maccabi, in un match non sufficiente per l’erede di Maledon (3 punti, 1 persa e 3 falli), coach Parker ha deciso di non convocarlo contro il Khimki.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Mercato bollente in Eurolega: non solo Real e Fenerbahçe

Mercato bollente in Eurolega. Si muovono tante squadre, tra ufficialità e trattative che possono cambiare di parecchio le carte in tavola. Andiamo con ordine. STELLA ROSSA – A metà della scorsa settimana è arrivata l’ufficialità di Quino Colom, ai margini del progetto Valencia sin dalla scorsa estate. Mossa che ha […]
Mercato bollente in Eurolega: non solo Real e Fenerbahçe | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: