Giornata nera per Basket City

Milano continua la sua fuga solitaria in una giornata amara per Basket City

Quarta giornata di Legabasket che si conclude con Milano sempre capolista solitaria tallonata, a due lunghezze, da Brindisi, Venezia e Sassari.

Utilizzando il consueto stile di Eurodevotion, in cinque punti, proviamo ad analizzare ciò che è accaduto ieri in campionato.

CONTINUITA’: come quella palesata dall’Olimpia Milano anche in questa giornata. I biancorossi hanno superato agevolmente Roma dimostrando come nei confini nazionali ci siamo probabilmente ben poche realtà in grado di contrastare questa supremazia. Una continuità che le avversarie più accreditate, Venezia e Virtus Bologna su tutte, faticano ancora ad avere.

DOPPIO EX: la gara dell’ora di pranzo prevedeva l’incrocio tra Sassari e Fortitudo Bologna, ossia le due squadre con al timone Pozzecco e Sacchetti, due grandi ex. La vittoria è andata ai padroni di casa in volata in una gara che sarà probabilmente ricordata per la “pernacchia” di Pozzecco, a pochi minuti dalla fine, su un tiro libero dell’ex compagno di squadra Mancinelli. Mai banale il coach della Dinamo.

DERBY INDIGESTI: il derby di Cremona tra i padroni di casa e Varese ha visto nuovamente sconfitti i ragazzi di coach Bulleri. Dopo le prime due vittorie, contro Brescia e Fortitudo, sono arrivate per Varese due battute di arresto nei derby contro Cantù e Cremona. La squadra di Galbiati, dopo l’impresa in casa Virtus Bologna, dimostra una volta di più come non ci siano squadre materasso in questa nuova LBA.

NERVOSISMO: la seconda sconfitta consecutiva interna per la Segafredo Bologna ha lasciato il segno. L’espulsione di Teodosic, a poco dalla fine, e le parole di Djordjevic in conferenza stampa (“non si può perdere la faccia, io metterò la mia davanti alla società”), raccontano di un nervosismo, in casa bolognese, estremamente preoccupante per il prosieguo della stagione. Nessuno avrebbe potuto mai immaginare questi due rovesci contro Cremona e Reggio Emilia che ricordano sinistramente i due subiti da Milano, l’anno scorso, contro Brescia e Brindisi.

AQUILA: prima vittoria per Trento in campionato. L’Aquila si è imposta per 71-57 nell’anticipo in trasferta contro Pesaro. La squadra di Repesa cade ancora dopo la bella vittoria di Venezia anche se le maggiori preoccupazioni riguardano le parole, di qualche giorno fa, del presidente Ario Costa che ha chiesto un aiuto per la società e non ha escluso un trasferimento a Rimini per la disputa delle gare interne.

La LBA tornerà in campo nel prossimo week end con le due bolognesi impegnate rispettivamente in casa contro l’Olimpia Milano e a Varese nell’anticipo di sabato alle ore 20.30

Foto copertina: Il Resto del Carlino

Next Post

MVP e Coach: chi sono i migliori dopo 4 turni di Eurolega?

E’ presto, ovvio che sia così, soprattutto in una stagione particolare che parte dopo tanti mesi di sosta ed in cui, forzatamente, il ritmo migliore va ricercato col tempo, tuttavia dopo qualcosa in più del 10% di gare si può provare a ragionare sui migliori sinora, ovvero giocatori ed allenatori. […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: