Annunci
Turkish Airlines Euroleague

Lucic show, il Bayern Monaco passa sullo Zenit

Dopo tre sconfitte consecutive subite contro Panathinaikos, Anadolu Efes e Maccabi Tel Aviv, il Bayern Monaco ritrova successo nella Turkish Airlines EuroLeague e lo fa tra le mura amiche dell‘Audi Dome Arena ai danni dello  Zenit San Pietroburgo.

77-69 il punteggio finale della gara che andiamo ad analizzare attraverso i nostri soliti cinque punti.

Il momento decisivo 

Dopo un primo tempo molto equilibrato chiuso sul 37-35 in favore dei padroni di casa, nella terza frazione i tedeschi sono rientrati sul parquet con un faccia diversa ed hanno allungato sulla doppia cifra di vantaggio.

Infatti, grazie ad un break di 24-15 al 30‘ il tabellone recitava 61-50. Nell’ultimo quarto, il Bayern Monaco ha poi dovuto solo amministrare lo scarto.

Le percentuali al tiro 

Gli uomini di coach Dejan Radonjic hanno tirato con percentuali molto alte: 19/35 da 2 (54.3%), 8/14 da 3 (57.1%) e 15/17 (88.2%) a cronometro fermo. 

Invece, la compagine russa ha chiuso con il 45.2% (14/31) da 2, 27.8% (10/36) dalla lunga distanza e 64.7% (11/17) dalla lunetta. 

Sicuramente la differenza principale la si può notare nella percentuale dall’arco dei 6.75. 

Vladimir Lucic e Alex Renfroe 

Sono loro i migliori marcatori della partita.

Per quarto riguarda i bavaresi, il serbo ha chiuso con 17 punti a referto (2/3 da 2, 3/4 da 3, 4/4 TL), 5 rimbalzi, e 25 di valutazione. Su 13 gare in Eurolega ha chiuso ben 9 volte in doppia cifra.

Insomma, si può quindi affermare che Lucic sia uno dei punti di riferimento di questa squadra e su cui Radonjic punta tantissimo.

Dopo aver segnato 16 punti nella vittoria contro l’ASVEL, la guardia americana ha disputato un’altra ottima partita, ma questa volta non è bastato per evitare la sconfitta. Renfroe ha totalizzato 18 punti (4/5 da 2, 3/4 dalla lunga distanza, 1/3 dalla lunetta) e 17 di valutazione. 

vladimir-lucic-fc-bayern-munich-eb19.jpg

4

Oltre all’ottimo contribuito fornito da Vladimir Lucic, in casa Bayern Monaco ci sono da segnalare le buone performance di Greg Monroe 12 punti, Petteri Koponen e Maodo Lo con 11. 

Nota a parte su Diego Flaccadori, che per la prima volta stagionale chiude in doppia cifra 11 punti e soprattutto 100% dal campo (4/4 da 2 e 1/1 da 3) con 12 di valutazione in 20′. E chissà se questa potrebbe essere stata la partita della svolta per l’ex Trento. 

10 

Su 13 partite giocate nella Turkish Airlines EuroLeague da parte dello Zenit San Pietroburgo, la squadra allenata da coach Joan Plaza è uscita vittoriosa solo in tre occasioni (Olympiacos, Zalgiris Kaunas e ASVEL) ed ha subito ben 10 sconfitte (Alba Berlino, Barça, Pana, CSKA, Khimki, Efes, Valencia, Baskonia, Real e Bayern Monaco). 

Nessuno si aspettava che i russi dovessero occupare le prime posizioni in classifica, ma neanche che facesse così tanta fatica. Nelle ultime settimane la panchina di coach Plaza ha iniziato a traballare e vedremo se ci saranno dei ribaltoni. Per il momento l’ipotesi di Simone Pianigiani è solo una suggestione e lo stesso coach al nostro direttore Alberto Marzagalia ha confermato che non c’è nessuna trattativa, ma vedremo come andrà a finire.

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: