Annunci
7Days Eurocup

La Leonessa si arrende nel finale contro l’Unics Kazan

Nel sesto turno della 7Days EuroCup, la Germani Brescia Leonessa cade in casa dell’Unics Kazan.

Dopo un primo tempo caratterizzato da un netto equilibrio (37-34 al 20′). Nel secondo, i padroni di casa sono riusciti a trovare più energie rispetto ai propri avversari ed hanno inflitto ai bianco blu un altro k.o, guidati dalle giocate di Errick McCallum e Jamar Smith.

I bresciani collezionano quindi la terza sconfitta nel girone, dopo quelle subite in casa contro il Darussafaka ed in trasferta sul campo della Joventut Badalona.

77-63 il punteggio finale dell’incontro che andiamo ad analizzare attraverso i nostri soliti cinque punti

Il quarto periodo 

Dopo essere rimasta in partita per 32′, la Leonessa si è arresa nel momento principale della partita.

Infatti, nell’ultima frazione gli uomini di coach Vincenzo Esposito hanno faticato sia in attacco che in difesa, segnando solo 12 punti e subendo le fiammate della coppia McCollum-Smith.  

Oltre ad aver subito la sconfitta, in casa Brescia c’è grande rammarico per aver permesso all’Unics Kazan di ribaltare la differenza canestri rispetto alla partita d’andata.

Al PalaLeonessa vinse la Germani Brescia Leonessa con il punteggio di 84-75. 

tommaso-laquintana-germani-brescia-leonessa-photo-unics-ec19.jpg

Il trio delle meraviglie 

Tra le fila dei padroni di casa c’è da mettere sotto la lente d’ingrandimento la partita disputata da Errick McCollum, Jamar Smith e Alex Tyus.

L’ex guardia dell’Anadolu Efes Pilsen è il top scorer del match con 20 punti realizzati e 24 di valutazione. Il classe ’88 sta disputando davvero una bellissima EuroCup con 18.5 punti di media a partita. Su sei partite giocate, McCollum ha chiuso in doppia cifra in ben cinque occasioni.

Jamar Smith mette a referto 19 punti (5/6 da 3 punti) echiude con 15 di valutazione. La guardia americana si rende protagonista nel finale segnando due triple pesantissime, che mandano in tilt la squadra avversaria.

E poi c’ Alex Tyus. L‘ex canturino domina letteralmente sotto le plance, mettendo in mostra tutta la sua forza. Per lui 14 punti (6/8 da 2, 2/3 TL), 7 rimbalzi e 18 di valutazione. 

errick-mccollum-unics-kazan-photo-unics-ec192

I veterani

Per la Germani Brescia Leonessa sono vane le performance di Luca Vitali e capitan David Moss.

Il play italiano realizza 14 punti (5/6 da 2, 1/3 da 3 e 1/1 a cronometro fermo) e 14 di valutazione. Si rende assoluto protagonista nel primo tempo, ma nel secondo fatica insieme a tutta la squadra.

Il nativo di Chicago chiude per la prima volta in doppia cifra (11 punti) e 11 di valutazione, dopo sei giornate disputate.

48990276361_a907f12c04_o

 

Le palle perse di Brescia

C’è una netta differenza sotto questo dato tra le due squadre. I padroni di casa ne hanno perse 7, mentre la compagine bresciana ha chiuso con 16.

In modo particolare da sottolineare le cinque di Tommaso Laquintana, che dopo essere stato uno dei protagonisti nel successo di domenica contro la Fortitudo Bologna, ha faticato e non poco nel match di ieri, chiudendo addirittura con 0 punti.

Le Top 16 

Nonostante la sconfitta, la qualificazione alle Top 16 non è per nulla compromessa. Ora lo score dei bresciani è di 3 W e 3 L.

In questo momento la classifica del Gruppo C vede al primo posto con 5 vittorie ed una sola sconfitta l’Unics Kazan, al secondo la Joventut Badalona (4-2), al terzo la Germani Leonessa Brescia, al quarto il Darussafaka (3-3), al quinto Nanterre 92 (2-4) ed infine il Cedevita Olimpija Ljubljana con un solo successo e cinque k.o. 

A quattro giornate dalla fine la Leonessa sarebbe dentro le Top 16, ma nulla è ancora deciso. Di fondamentale importanza saranno le due partite in casa contro la Joventut Badalona e Nanterre 92.

Nella prossima giornata, l’Unics Kazan sfiderà il Cedevita Olimpija Ljubljana, mentre Brescia ospiterà la Joventut Badalona.

Annunci
Tags
Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: