Ergin Ataman: Siamo una squadra seria e giocheremo secondo il nostro sistema

denizzaksoy

A poche ore dalla gara del Sinan Erdem Dome abbiamo avuto il privilegio di chiacchierare brevemente con Coach Ergin Ataman, al solito gentilissimo, disponibile e mai banale.

Cinque domande, dalla sfida al suo vecchio assistente Simone Pianigiani (che lo batte da 4 gare di fila…) alla condizione dei suoi, Dunston su tutti, senza dimenticare la stagione straordinaria della squadra tutta e di un Vasilje Micic in corsa per l’MVP.

 

  • L’Efes ha dimostrato di giocare molto seriamente anche a qualificazione Playoff raggiunta. Come si prepara un’altra gara che per la classifica non ha grande significato mentre per gli avversari è questione di vita o morte sportiva?

Siamo una squadra seria che mette sempre in campo il proprio sistema. Ci piace giocare insieme e lo faremo anche stasera, sebbene senza stress particolare. Di certo loro avranno preparato la gara più intensamente dal punto di vista tattico e mentale. Noi non abbiamo lavorato su nulla di speciale tatticamente, giocheremo la nostra gara sui nostri principi come per tutta la stagione regolare.

  • Come sta Bryant Dunston?

Sta meglio, non è al 100% ma ieri si è allenato con la squadra, a 10 giorni dall’infortunio. Giocherà, circa 15-20 minuti.

  • Vasillje Micic può essere considerato un candidato MVP? A che punto siete con il suo rinnovo?

Sta facendo una grande stagione, lo ritengo il giocatore più migliorato di tutta la Turkish Airlines Euroleague ma non so se sarà MVP. Ci sono altri 5-6 atleti eccezionali al suo livello. Sul prossimo anno il mio unico auspicio è che la proprietà ed il management confermino il lavoro di quest’anno: stesso sistema e stessa strategia con più giocatori possibili confermati.

  • A parte qualcuno, non avete grandissimi difensori se presi singolarmente, ma la squadra ha espresso una qualità difensiva notevolissima. E’ il punto dove siete cresciuti di più?

Tutte le squadre lavorano duro in difesa in questo torneo. La nostra peculiarità è che abbiamo uomini a cui piace il sistema difensivo di squadra e si trovano bene. Penso a Dunston, uno dei migliori nel ruolo, così come a Balbay, probabilmente il migliore di tutti in difesa in questa lega. Per me è facile organizzare una strategia con questi uomini.

  • Avete giocato grandi gare contro le 3 favorite, Fenerbahce, Cska e Real Madrid, così come ha fatto la vostra rivale di Playoff, il Barcellona: credi di aver raggiunto il livello di queste tre squadre?

Spero (sorriso…). Abbiamo giocato una grande stagione, sia in casa che fuori. Abbiamo avuto ogni gara un protagonista diverso: è bello, per me, che vivo ogni gara come una finale e voglio trasmetterlo ai miei giocatori. Sia per noi che per il Barça sarà una serie Playoff durissima. Loro hanno un grandissimo coach, con esperienza notevolissima ed hanno giocato un’altrettanto straordinaria stagione.  Ma anche per le tre grandi non sarà facile: i Playoff sono così, si riparte da zero, è la realtà (altro sorriso…)

Grazie Coach, buona partita e tantissimi complimenti per la stagione.

 

 

Next Post

CSKA e Baskonia: riscaldamento in vista della sfida Playoffs

Tra le squadre non ancora matematicamente qualificate per i Playoffs di Turkish Airlines Euroleague, il Baskonia era sicuramente quella messa meglio. Nonostante la sconfitta arrivata dopo 40 combattuti minuti in quel di Mosca (82-78 per il CSKA il risultato finale), bastava che una delle altre pretendenti a un posto tra […]
CSKA Baskonia

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: