Euroleague opinioni Partite

L’Efes conquista una convincente vittoria contro il Panathinaikos

Nella 7° giornata di Eurolega, i turchi dell’Anadolu Efes Pilsen centrano il secondo successo consecutivo, battendo i greci del Panathinaikos,  dopo quello maturato in volata sul parquet di Gran Canaria. I ragazzi di coach Ergin Ataman controllano il ritmo del match fin dalle prime battute. Infatti, l’Efes chiude dopo i primi 20’ avanti di sedici lunghezze, gestendo poi nel secondo tempo il cospicuo vantaggio senza grossi patemi. 

78-62 il risultato finale del match, che andiamo ad analizzare come di consueto mediante i cinque punti. 

  • 5: Sono il numero di vittorie ottenute finora in Eurolega da parte dell’Anadolu Efes Pilsen, su sette gare disputate. Dopo aver chiuso la scorsa stagione all’ultimo posto, la compagine turca ha sicuramente cominciato quest’annata europea in maniera differente. Inoltre, cinque corrisponde anche al numero di giocatori mandati in doppia cifra nel match di ieri sera contro i Greens: (Beaubois 19, Moerman 17, Dunston 14, Micic 11, Simon 10).
  • Keith Langford: Tra le note stonate di serata, in casa Panathinaikos si evidenzia la brutta prestazione fornita dall’ex Milano che non ha messo punti a referto. Per Keith Langford (0/4 da 2) in 13’. Non è sicuramente un periodo semplice per il numero 5 dei Greens, che dopo aver iniziato positivamente la sua nuova avventura in Grecia, nelle ultime tre partite però non è riuscito ad esprimere tutto il suo talento: (vs Buducnost 0 pt, vs Olympiacos 3 pt). Anche in termini di minuti giocati, il suo impiego è sceso a 10’ di media, rispetto ai 22’ delle prime quattro partite. 
  • Coach Ergin Ataman (Anadolu Efes Pilsen): Un soddisfatto Ergin Ataman analizza così il bel successo sul Panathikaikos: «Come nelle precedenti gare abbiamo giocato in modo molto aggressivo e questa sera siamo anche riusciti a giocare una bella pallacanestro. Siamo stati bravi in attacco, dove abbiamo mosso bene la palla, ma anche in difesa. Siamo rimasti costanti per tutti i 40’, non concedendo mai canestri facili ai nostri avversari. E’una vittoria molto importante per noi, visto che arriva contro una squadra come il Pana, ma settimana prossima ci aspetta il doppio turno e dovremmo giocare come stasera. Siamo riusciti a limitare Lojeski, Langford e Lekavicius. Faccio i complimenti ai miei ragazzi per la bella prestazione».
  • Coach Xavi  Pascual (Panathinaikos): Ecco il commento del coach spagnolo nel post partita dopo la terza sconfitta stagionale:  «Credo che la fotografia del match sia chiara. Nei primi 20’ abbiamo sbagliato tutto. Abbiamo sia difeso che attacco male. Non siamo riusciti a rispettare il nostro piano partita. Nel secondo tempo abbiamo difeso meglio e attaccato con maggiore convinzione, costruendo tiri aperti, che però non sono entrati. Credo che comunque l’Efes sia stata più brava di noi ed ha meritato la vittoria. ».
  • L’ex di giornata: Nella stagione 2016-17 Deshaun Thomas ha vestito la canotta dell’Efes. Nel match di ieri, la guardia classe’91 è stato il migliore dei suoi con 11 punti (3/5da 2, 1/4 da 3 e 2/3 dalla lunetta), 4 rimbalzi, con 10 di valutazione in 21’ giocati. Ecco le sue parole a fine gara: «Il nostro principale problema in trasferta è la difesa. Anche questa sera abbiamo commesso degli errori sotto questo aspetto. Dobbiamo avere più fiducia quando giochiamo lontano da Oaka».

Nel prossimo turno l’Efes ospiterà il Maccabi Tel Aviv, mentre il Pana sfiderà ad Oaka il Barça. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.