Thomas: “Milano la scelta migliore, da 3 posso essere un mismatch da incubo”

0 0
Read Time:1 Minute, 51 Second

Insieme a Pangos e a Tonut, l’EA7 ha portato ai microfoni anche la ciliegina sulla torta della campagna estiva, il “coltellino svizzero” ex Bayern Deshaun Thomas

L’ex Barcellona e Bayern, Deshaun Thomas, un vero mr utilità sul campo da pallacanestro, si è raccontato ai microfoni dei media nella cornice di Technogym a Milano, con grande giovialità e umorismo, tra gli abboccamenti con la Virtus, le possibilità che apre a Messina la sua abilità da ala piccola e la concentrazione sui nuovi obiettivi.

Thomas - Eurodevotion

“Sono molto felice per l’opportunità, l’organizzazione in società è davvero professionale, si preoccupano di noi e vogliono il meglio per noi. E’ una grande opportunità, se guardo al nostro roster abbiamo molti grandi nomi, ottimo talento. Giocheremo una partita alla volta, più duramente che possiamo e cercheremo di ripetere la storia che Milano ha costruito.”

Sull’offerta della Virtus

Io non parlo mai di affari, lascio a fare al mio agente. Ho scelto la cosa migliore per me. Milano è una grande società, sono stati più volte nella top five di Euroleague, conosco Messina abbastanza bene, essendo stato draftato dagli Spurs. Insomma ho semplicemente sentito che era una situazione in cui sarei stato a mio agio, conosco anche molti giocatori della squadra, penso che abbiamo una rosa competitiva e credo che Milano fosse il giusto fit per me. Non voglio togliere nulla a Bologna, ho fatto solo quello che credevo fosse meglio per me e la mia famiglia. Milano era la decisione migliore.

Sulla nostra domanda riguardo il suo pensiero sulla possibilità che ha Milano di schierare anche quintetti molto alti con lui da 3 e, ad esempio, Shields da 2…

“Penso che potrebbe essere una cosa molto buona per noi. Un “mismatch da incubo”, è questo quello che dicono tutte le volte che gioco da 3… (ride, ndr). Ho giocato da ala piccola in alcune altre squadre in Euroleague, a Barcellona l’ho fatto praticamente un anno intero. So come giocare quella posizione e credo possa aiutare la squadra, specialmente in difesa, ma anche in attacco. Gli avversari devono scegliere di che morte morire (“pick their poison“, ndr), specialmente quando Shavon gioca da guardia.

Thomas a Eurodevotion

Photo credit: Olimpia Milano

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: