Mercato Eurolega | Il weekend di Sloukas e delle opzioni di Shabazz Napier

1 1
Read Time:4 Minute, 23 Second

Mercato di Eurolega nel nome di Kostas Sloukas durante il passato weekend. Milano attende le scelte di Napier, Willy Hernangomez quelle del Real Madrid e Mirotic sfoglia la succulenta margherita.

A livello di numero di ufficialità non è stato un weekend movimentato quello del mercato di Eurolega, tuttavia è ovvio come la decisione di KOSTAS SLOUKAS di firmare per il PANATHINAIKOS abbia sconvolto gli equilibri non poco.

Il triennale da oltre 3 milioni a stagione ha portato con sé le prime reazioni dall’ambiente OLYMPIACOS.

SHAQ MCKISSIC ha scelto la via della saggezza: «Non voltare le spalle alla tua famiglia, anche se lo ha fatto verso di te…».

Più sottile ed pungente il commento di GEORGIOS PRINTEZIS: «Siamo adulti, prendiamo le nostre decisioni, non tutti siamo uguali». Continua, la leggenda “red”: «Kostas ha scelto per ciò che pensava fosse il meglio per sé, per la propria famiglia e per il proprio ego, pensando a ciò che può fare».

Ne riparleremo, tuttavia possiamo tranquillamente dire che la gestione di Sloukas da parte di Coach Bartzokas ci è parsa perfetta in questi anni. Come ha detto il Coach «Ha lo stesso ruolo che aveva al Fener nel 2017, solo che oggi ha 32 anni, non 27. E noi dobbiamo preservare i giocatori in ottica infortuni». Questo.

La STELLA ROSSA piazza un bel colpo firmando per un triennale MARKO SIMONOVIC, centro del 1999 in uscita dai BULLS.

Per SERTAC SANLI al FENERBAHCE è questione di giorni, forse di ore. Dovrebbe arrivare un biennale per l’ex Efes e Barça.

La faccenda MIROTIC si arricchisce di voci pressochè quotidianamente. Si è parlato dell’accordo di rescissione col BARCELLONA, ma mancano le ufficialità, si è scritto che il giocatore avrebbe detto no all’OLYMPIACOS, che il PANA sarebbe in corsa con un’offerta anche superiore a quella del contratto di Sloukas, che Milano sarebbe la favorita e che Monaco, Stella Rossa e Partizan sarebbero altrettanto in corsa. Pare ovvio come il tema dell’estate sia ancora in svolgimento e che la ridda di voci vada presa con estrema cautela.

Riguardo l’OLIMPIA MILANO, impossibilitata a raggiungere l’obiettivo Darius Thompson e non riuscita la virata su Sloukas, mai realmente vicina alla fattibilità, si attendono le decisioni di SHABAZZ NAPIER. Il giocatore, come abbiamo riportato su Twitter sabato, ha avuto un colloquio definito dalle parti “positivo” con Ergin Ataman e Sani Becirovic, Coach e GM del PANATHINAIKOS. Nulla di strano se ci pensiamo bene. Chi ha ribaltato come un calzino una squadra portandola dalle retrovie di Eurolega a cullare persino il sogno Playoff in soli due mesi non poteva non riscontrare interesse tra tutti i club più ambiziosi.

Attenzione però, il colloquio non vuol dire che Napier sia sulla via di Atene, ma solo che si è trattato di una conversazione durante la quale è stato presentato un progetto individuale e di squadra che non è stato per nulla sgradito al giocatore. Lo possiamo confermare senza il minimo dubbio.

Ora sta all’atleta scegliere la sua prossima destinazione e ciò influenzerà non poco un mercato che lo stesso Ettore Messina ha saggiamente definito «impossibile da chiudere nel breve».

Infine la situazione HERNANGOMEZ tra BARCELLONA e REAL.

L’offerta dei catalani per WILLY è ufficiale ed il REAL ha diritto di pareggiarla sino alla mezzanotte di mercoledì 12, giorno in cui scade il suo “derecho de tanteo” per le prestazioni in ACB. Ancora due giorni e mezzo per capire se sarà realtà uno dei più grandi ribaltoni del secolo, sull’asse blaugrana-blanco. Sì, anche superiore a quello che riguardò Mirotic. Un dettaglio da non sottovalutare: Willy ha lo stesso agente di Tavares, impegnato in una trattativa di rinnovo col Real che non pare semplicissima, sebbene ci sia tempo visto che l’accordo col capoverdiano scade nel 2024. Dovessero i madrileni pareggiare ed assicurarsi il giocatore, si troverebbero in una posizione decisamente di forza potendo negoziare con Tavares assai più tranquillamente. Quando il contratto dell’attuale centro scadrà, l’anagrafe dirà 32 anni e mezzo, altra questione non trascurabile.

Il Barça ha poi presentato l’offerta anche per l’altro Hernangomez, JUANCHO. Qui non ci sono problemi di diritti, quindi si attende solo la risposta del giocatore.

Restando in Spagna, l’ex capitano del Valencia BOJAN DUBLJEVIC pare assai vicino all’accordo con lo ZENIT SAN PIETROBURGO.

Il club “taronja”, come abbiamo scritto in esclusiva la scorsa settimana, ha presentato un’offerta a KYLE GUY. Il tiratore ha lasciato ufficialmente BADALONA ed è stato iscritto nelle liste di quell’ormai famoso “derecho de tanteo”. Se la Penya lo vuole deve pareggiare l’offerta valenciana, stessa situazione di cui sopra per Willy Hernangomez.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi

Next Post

Mercato, Austin Hollins lascia il Maccabi

Hollins saluta Tel Aviv. Il Maccabi Tel Aviv ha comunicato ufficialmente con un tweet l’addio di Austin Hollins alla squadra gialloblù. La sua uscita era nell’aria, come riportato ampiamente qualche settimana fa. L’ex Zenit è reduce da un lungo stop a causa di un grave infortunio al ginocchio riportato a […]

Iscriviti alla Newsletter di ED

Scopri di più da Eurodevotion

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading