Il Partizan chiude la stagione e rinuncia ai Playoff serbi. Scelta forte ma giusta

0 0
Read Time:2 Minute, 17 Second

Partizan protagonista di una decisione dal forte significato dopo i terribili eventi che hanno accompagnato la finale di ABA Liga.

Il Partizan dopo la drammatica conclusione della finale di ABA Liga, ha comunicato ieri di aver chiuso la stagione rinunciando alle finali del campionato serbo.

Un decisione importante, difficile, ma assolutamente condivisibile in virtù di quanto accaduto in almeno quattro dei cinque episodi che hanno assegnato il titolo di ABA Liga, vinto dalla Stella Rossa 3-2 dopo l’80-77 di gara 5.

Zeljko Obradovic aveva già espresso il suo disappunto per gli accadimenti, ma ora arriva un comunicato ufficiale che traccia una netta linea di separazione dai violenti.

Va detto che la possibilità di rinunciare ai Playoff serbi era già stata valutata precedentemente ai fatti relativi alle finali di ABA Liga.

Di seguito alcuni dei passaggi fondamentali.

«Il Partizan chiude qui la stagione e non parteciperà ai Playoff di Lega serba».

«Nonostante i diversi appelli di Stella Rossa e Partizan tutte le gare hanno visto verificarsi incidenti che hanno messo in pericolo la sicurezza di giocatori e staff».

«Sia il Presidente Ostoja Mijailovic che Zeljko Obradovic si sono espressi diverse volte in termini di autocritica mettendo in risalto l’irresponsabile comportamento di una parte della tifoseria. Tuttavia senza risultato».

«Il club non vuole essere parte della cultura hooligans, che sia di parte Stella Rossa o che lo sia del Partizan».

«Una finale di lega serba sarebbe occasione per mandare un altro messaggio terribile al mondo, per distruggere il nostro sport e dare visibilità ai violenti».

«Allo stesso tempo chiediamo a chi di dovere di sedersi attorno ad un tavolo per trovare soluzioni».

«Noi vogliamo che ci siano due squadre serbe in Eurolega ma questo comportamento di certi individui ci porta lontano da dove vorremmo essere».

«Il nostro paese ha dimostrato di saper organizzare eventi di grande rilevanza come le recenti Final 4, con un’arena piena di tifosi dell’Olympiacos e nessun incidente con tanta gente in città».

«Questo è il messaggio che vogliamo mandare da Belgrado come capitale del basket».

«In 20 anni di partecipazione in Eurolega non si è mai verificato nulla di simile a queste finali e ciò ci lascia speranza».

«Vogliamo dare il nostro contributo perchè le decisioni non vengano prese più in modo monopolistico da certe parti e la nostra idea è che si ritorni alla gestione della Federazione».

«L’unica soluzione è che si torni a condizioni eque per tutti e si pensi al basket».

«Questa è la nostra posizione e confermiamo di voler partecipare ad ABA Liga e di non aver alcuna idea di aderire ad altre leghe».

Da parte nostra non possiamo che applaudire la scelta del club serbo. Ora, però tocca ai fatti perchè effettivamente quanto visto non è accettabile.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Tortona rimanda l'Europa: il progetto batte l'entusiasmo del momento

La Bertram Derthona Tortona non disputerà l’Eurocup nella prossima stagione: la scelta di attenersi a un progetto di crescita costante batte il grande entusiasmo di un’annata superlativa da matricola. Ed è, probabilmente, la decisione giusta. Una manciata di giorni fa, i rumors guizzavano già incontrollati. Tortona avrebbe chiesto la partecipazione […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: