Le parole dei coach dopo la prima serata del round #8

frcata7
0 0
Read Time:2 Minute, 0 Second

L’Olimpia Milano batte il Barcellona e si prende il primo posto; il Fener esce dalla crisi e forse ci manda il CSKA; l’Asvel si conferma contro l’Unics; la Stella Rossa si sbarazza del Pana: ecco le parole dei coach dopo le gare del giovedì dell’ottavo turno di Eurolega.

CSKA Mosca v Fenerbahce

Dimitris Itoudis (CSKA): “Per noi ovviamente è un momento difficile. Abbiamo tirato male, soprattutto da tre nonostante abbiamo catturato più rimbalzi difensivi. Prenderemo il meglio da queste tre sconfitte consecutive, le analizzeremo e cercheremo di eliminare le cose negative”.

Sale Djordjevic (Fener): “Penso che lo sforzo dei ragazzi sia stato straordinario oggi. Abbiamo difeso molto bene e Nando ha chiuso la partita nel modo giusto. Sono contento perché è quello di cui avevamo bisogno”.

Coach Sale Djordjevic

Stella Rossa v Panathinaikos

Dejan Radonjic (Stella Rossa): “E’ una vittoria importante per noi dopo i problemi che abbiamo avuto. Per me come allenatore, poi, è ancora più importante il modo in cui abbiamo giocato su entrambi i lati del campo”.

Dimitris Priftis (Pana): “E’ stata una serataccia, forse la nostra peggiore. E’ stato imbarazzante il modo in cui abbiamo perso stasera”.

Dimitris Priftis

ASVEL v Unics Kazan

TJ Parker: “Non è stata la nostra miglior partita, ma vincere quando non si gioca bene è importante. Loro hanno giocato con lo small ball e ci siamo dovuti adattare“.

Velimir Perasovic : “Hanno segnato troppo facilmente nel secondo tempo: diventa veramente difficile vincere se non riesci a difendere in situazioni di uno contro uno“.

TJ Parker

Olimpia Milano v Barcelona

Ettore Messina (Olimpia Milano): “Siamo partiti bene poi abbiamo smesso di muovere la palla. Non abbiamo più guardato i nostri lunghi ed abbiamo attaccato solo il perimetro: contro il Barcellona non puoi farlo, altrimenti perdi la partita. Abbiamo difeso bene soprattutto la loro transizione.

Essere al primo posto significa che i giocatori stanno lavorando duro e stanno facendo del loro meglio. Niente di più: per le altre cose è troppo presto. Quella di stasera è una vittoria enorme. Ancora è molto lunga ma abbiamo battuto tante ottime squadre: questo ci dà molta convinzione in quello che stiamo facendo”.

Sarunas Jasikevicius: “Non abbiamo reagito dalla gara di Tel Aviv: abbiamo perso nello stesso modo. Ovvero giocando un pessimo primo quarto e non prestando attenzione ai dettagli. Poi abbiamo reagito ma abbiamo bisogno di aggiustare il nostro atteggiamento e di essere più tosti“.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

L'Asvel fa sul serio: Unics KO e 6/2 da sogno

Asvel che dimostra ancora una volta di essere una squadra solida, organizzata e con le idee chiarissime. Il record di 6/2 non ha propio nulla di casuale. 85-82. Anche in una sera in cui ha brillato meno rispetto alle recenti, esaltanti esibizioni, l’Asvel porta a casa il sesto successo stagionale […]
asvel

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: