Sala stampa: le parole dei coach dopo la prima serata del Round #2

frcata7
0 0
Read Time:2 Minute, 38 Second

Quattro partite giocate nella serata di giovedì 7 ottobre per il secondo round di Eurolega: ecco le parole degli allenatore dopo le quattro sirene.

ZALGIRIS v ZENIT

Martin Schiller (Zalgiris Kaunas): “Prima di tutto congratulazioni a coach Pascual. Difensivamente ci siamo concentrati su alcune cose e non è stato facile trovare un buon attacco. Onore ai ragazzi per la battaglia. Grazie al pubblico che ovviamente è più di un sesto uomo. Penso sia stata una bella partita”.

Xavi Pascual (Zenit): “Per tutta la partita il nostro attacco è stato più o meno okay. Solo alla fine siamo stati meno intelligenti ed abbiamo guadagnato meno falli. Ma abbiamo finito con 18 assist, 9 palle perse e 10 rubate: questi numeri sono eccellenti per il nostro gruppo. Abbiamo avuto un’ottima difesa; questa è la ragione per cui abbiamo vinto”

Eurolega | Eurodevotion
Coach Martin Schiller

MACCABI v STELLA ROSSA

Ioannis Sfairopoulos (Maccabi): “Mi congratulo con gli avversari che hanno giocato una partita migliore. Non abbiamo approcciato bene la partita e dopo che sono andati in vantaggio in doppia cifra siamo diventati frustrati e nervosi. Abbiamo avuto diverse difficoltà comunicative in difesa e problemi di spacing in attacco”.

Dejan Radonjic (Stella Rossa): “Nella prima partita avevamo avuto un sacco di problemi, oggi è andata meglio. E’ sempre bello giocare qua ed oggi è stata una bella sfida giocare davanti ai loro tifosi. Spero che rientrino a breve alcuni giocatori perché giocare con le rotazioni ristrette con questo calendario non è semplice”.

PANATHINAIKOS v FENERBAHCE

Dimitris Priftis (Pana): “I tifosi ci hanno supportato e sono stati un fattore decisivo per questa vittoria. Dobbiamo fare meglio molte cose e tanto su cui migliorare. E’ bello aver vinto ma vedo tantissime cose che vanno corrette. La vittoria, però, ci dà una bella atmosfera per lavorare“.

Sale Djordjevic (Fenerbahce): “Avremmo dovuto terminare la partita in modo diverso: non abbiamo fatto le scelte giuste in attacco e sarebbe potuta andare diversamente. La mia comprensione del gioco prevede un gioco pulito su entrambe le parti del campo e non penso sia andata così. Ma fa parte del basket e dobbiamo convivere con questo, con i falli e con i falli antisportivi a 2.7 secondi dalla fine o in qualunque altro momento capitino. Non è il modo giusto di terminare una partita.

E’ difficile da insegnare ma in quelle situazioni devi portare il tuo bagaglio d’esperienza come giocatore e capire come finire questo tipo di partite. Il lob di De Colo a Vesely non era la scelta giusta: lui è il nostro giocatore con più esperienza ma con queste cose bisogna comunque saperci convivere“.

BAYERN MONACO v BARCELONA

Andrea Trinchieri (Bayern): “Loro sono stati più bravi. Siamo stati bravi per 18 minuti poi abbiamo combattuto, ma abbiamo avuto molti problemi in attacco e quando non segni è difficile mantenere lo stesso livello in difesa“.

Sarunas Jasikevicius (Barça): “Ho detto alla squadra che è una grande vittoria. Penso che difensivamente siamo stati solidi tranne negli ultimi minuti. In attacco non abbiamo avuto troppe palle perse, siamo stati bravi. Per questo momento della stagione, si è visto del buon basket.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Isaia Cordinier, potenziale infinito per la Virtus

Isaia Cordinier, il nuovo arrivo in casa Virtus Bologna, è atleta dal potenziale infinito. Il lavoro con Sergio Scariolo sarà fondamentale per la sua esplosione definitiva. LE ORIGINI E LA CARRIERA Il piccolo Isaia vede la luce il 28 novembre del 1996 a Vence, sulle splendide colline che guardano la […]
Isaia Cordinier

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: