Ergin Ataman ed il coraggio di dire ciò che tutti pensano

0 0
Read Time:2 Minute, 15 Second

Ergin Ataman ed il coraggio di dire ciò che tutti pensano.

Ancora una volta è il Coach turco a distinguersi in un mondo che troppo spesso ci consegna dichiarazioni che sono banali e lo diventano ancora di più quando “disintermediate” e fornite come prodottino preconfezionato. Sia chiaro, non vale per tutti, ma per taluni è un mantra ed una comodità.

Oggi la nostra rubrica sulle parole dei Coach parte proprio da lui e da quanto dichiarato dopo la gara in cui ha asfaltato l’ormai imbarazzante Khimki.

«Abbiamo giocato una buona pallacanestro. Certo, il Khimki ha un problema difensivo».

Quindi Coach Ergin ha detto qualcosa di irrispettoso od inaccettabile? Mai nella vita. Visto che la NBA viene considerata esempio da tanti quasi tutti, perchè non prendere ad esempio anche le buone abitudini comunicative?

Fermiamoci qui. Rispetto ai classici «valgono molto più della classifica che hanno», piuttosto che «tutte le gare sono difficili» (vero, ma alcune lo sono meno di altre…) o ad esaltazioni qua e là di avversarie che non le meritano, un lampo nel buio della banalità. Ergin Ataman ha il coraggio di dire, con trasparenza ed educazione, ciò che chiunque nel mondo di Eurolega sta pensando da tante settimane. E’ così complicato? E’ necessario trincerarsi dietro ai comunissimi «non parlo degli avversari» piuttosto che «abbiamo battuto un rivale che presto tornerà ai livelli che merita»?

Doverosamente sottolineato tutto ciò, proseguiamo con le parole degli altri Coach.

Rimas Kurtinaitis (Khimki): «Abbiamo avuto un’energia che è stata meno della metà di quella avversaria. Non siamo stati abbastanza veloci ed i rimbalzi sono risultati il problema principale».

Israel Gonzalez (Alba): «Milano si è passata la palla veramente bene e per noi è stato difficilissimo. E’ stato il miglior allenamento della settimana. Stiamo lentamente recuperando giocatori, fortunatamente abbiamo un giorno di riposo domani dopo le 6 gare in 12 giorni».

Ettore Messina (Olimpia): «La buona percentuale ci ha permesso di non farli correre: loro sono la miglior squadra in contropiede di tutta l’Europa. E’ una vittoria molto importante poiché l’Alba gioca una pallacanestro di altissimo livello ed in Eurolega non c’è nulla di garantito. Il nostro secondo quintetto, in particolare, ha cambiato la partita».

Ioannis Sfairopoulos (Maccabi): «Non era facile dopo una sconfitta pesante come quella di due giorni fa. Tutti hanno portato qualcosa, indipendentemente dai minuti giocati. Loro ci hanno fatto male con le triple in transizione, sono la seconda miglior squadra per punti in quella situazione. Decisiva la difesa del terzo quarto. Abbiamo dimostrato carattere».

Dusko Ivanovic (Baskonia): «Il Maccabi ha giocato con maggior decisione e con idee più chiare nei momenti chiave. Un fallo in attacco ed una tripla sbagliata hanno deciso la gara».

(Foto: Twitter @AnadoluEfesSK – @OlimpiaMI1936 – @MaccabitlvBC )

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

2 thoughts on “Ergin Ataman ed il coraggio di dire ciò che tutti pensano

Next Post

Khimki-Kurtinaitis, fine di un rapporto fallimentare

Khimki-Kurtinatis, arriva alla fine una collaborazione ultimamente disastrosa L’anticipazione era arrivata nel rimo pomeriggio a firma Donatas Urbonas e riguardava la fine della collaborazione Khimki-Kurtinaitis. Breaking: Rimas Kurtinaitis is leaving Khimki Moscow Region. — Donatas Urbonas (@Urbodo) January 15, 2021 Ora è arrivata l’ufficialità da parte del club moscovita. Due […]
Khimki-Kurtinaitis

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: