Il sorriso dell’Olympiacos, e le accuse del Panathinaikos. Non se ne esce

Il derby greco dice 81-78. Ed è l’attesissimo ritorno al successo per l’Olympiacos sul Panathinaikos, una notte di assoluta festa al Pireo, ma non solo

Il derby greco dice 81-78. Ed è l’attesissimo ritorno al successo per l’Olympiacos sul Panathinaikos, una notte di assoluta festa al Pireo dopo mesi di buio, figli soprattutto di errate scelte della stessa compagine biancorossa.

Il dato da 3 del Panathinaikos

1/20 dall’arco per la squadra di Rick Pitino, con il solo sorriso di Nick Calathes nel quarto quarto. E’ il dato peggiore nella storia del club in EuroLeague. Il dato dell’Oly non è eccelso, 9/21, ma pesano nell’economia del match il 3/3 di Taylor Rochestie e il 2/3 di Sasha Vezenkov.

Kostas Papanikolaou

Con Bartzokas Papanikolaou visse il momento più alto della sua carriera, con la chiamata del Barcellona e quindi il salto in Nba. Da allora tanti passaggi a vuoto, prima del parziale rilancio con Blatt. Ora, il ritorno all’eccellenza: gli ultimi 6’ parlano per lui, con 8 punti, 3 rimbalzi, 1 assist e 4 falli subiti.

Il sorriso dell’Oly

Una stagione terribile, che resterà tale, senza i playoff di EL e senza il massimo campionato greco. Una scelta del club, voluta, cercata e difesa, per cause certamente forti, ma che al momento non si capisce cosa debba produrre.

Notti come queste sono utili per un popolo intero, ma anche per confermare il lavoro di Bartzokas. Il coach greco è stato “cacciato” da Barcellona e Khimki, dove ha prodotto disastri in serie. Ma al Pireo ha riportato rispetto a Blatt la cultura del lavoro. E questo è già qualcosa.

Nel dopogara il coach ha anche rilasciato una dichiarazione condivisibile: «Questa situazione è stancante, e sapete cosa intendo», in riferimento alla rivalità tra i due club.

Le proteste del Panathinaikos

Dimitrios Giannakopoulos, arrivato a palazzo, sostiene di essere stato preso a calci e minacciato da personale accreditato della squadra di casa.

Il patron del Pana sarebbe stato aggredito anche negli spogliatoi alla fine del primo tempo.

A fine gara, 50 tifosi dell’Oly avrebbero atteso Giannakopoulos fuori dagli spogliatoi, senza sapere che il miliardario se n’era già andato.

Shaquielle McKissic

22 punti con 8/11 da 2 per lui, e Rick Pitino urla: «E’ il miglior acquisto dell’anno di EuroLeague».

Next Post

L'Asvel gode e spiega: il Valencia recrimina e aspetta Milano

All'Astroballe vittoria importante dell'Asvel ai danni di un Valencia che perde quota in ottica Playoff
L'Asvel gode e spiega: il Valencia recrimina e aspetta Milano

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: