Regular Season 2018-2019Season 2018/2019SquadreTurkish Airlines Euroleague

La battaglia tra Barcellona e Zalgiris la vince Pesic

Nella 22° giornata della Turkish Airlines EuroLeague, il Barcellona conquista la vittoria numero tredici della stagione contro i lituani dello Zalgiris, la settima nelle ultime nove disputate. Insomma si può dire che la compagine guidata da coach Svetislav Pesic stia vivendo davvero un gran periodo di forma. Per i ragazzi di coach Saruras Jasikevicius arriva invece la terza sconfitta in fila dopo quelle subite contro l’Armani Exchange Milano e il Khimki. Dopo una prima frazione molto equilibrata, i padroni di casa vanno negli spogliatoi sul +7. Nella ripresa però lo Zalgiris reagisce con determinazione e chiude al 30′ sul +2. Per i biancoverdi sarà fatale come settimana scorsa il quarto periodo in cui subiscono 18 punti, segnandone solo 10.

78-72 il risultato finale della gara che andiamo ad analizzare attraverso i consueti cinque punti.

10

Sono i punti segnati dalla compagine lituana nell’ultimo periodo. Esattamente come una settimana fa, gli ultimi 10′ di gioco sono stati decisivi nell’esito del risultato. Infatti anche nel k.o ottenuto contro il Maccabi Tel Aviv, lo Zalgiris ha realizzato solo 8 punti nel singolo quarto, troppo pochi se vuoi vincere le partite, specialmente lontano dalla mura amiche.

Adam Hanga

E’ lui il top scorer di serata in casa blaugrana con 14 punti in 19′. Il classe 89′ ha chiuso con un 4/5 da 2, 0/2 da 3, 6/6 TL e 15 di valutazione. Per Adam Hanga questa è la sesta volta in doppia cifra, la seconda consecutiva dopo quella contro l’Olympiacos. 

Arturas Milkanis 

Alla compagine ospite non è bastata la grande performance di Arturas Milaknis ad evitare la sconfitta. La guardia lituana ha chiuso con 17 punti (0/1 da 2, 5/8 da 3, 2/2 dalla lunetta), 13 di valutazione in 27′. Grazie a lui, lo Zalgiris è riuscito a lottare fino alla fine, ma anche questa volta non è però riuscita a strappare i due punti.

Il grande ex di giornata 

E’ sicuramente Sarunas Jasikevicius. Il coach lituano ha vestito la maglia blaugrana in due occasioni. La prima volta dal 2000 al 2003 conquistando due scudetti, due Coppe del Re e la sua prima Eurolega. Dopo l’esperienza in Israele con la canotta del Maccabi Tel Aviv e il passaggio oltreoceano con le maglie dei Pacers e dei Golden State Warriors, il talento lituano ritorna in Europa. Nel 2012 tornerà nuovamente sotto la corte del Barça e rivincerà un’altra Coppa Del Re. Certamente quindi una gara diverse dalla altre per Jasikevicius. Ecco le sue parole a fine partita: «La gara è stata decisa da dettagli. Sono contento di come ha giocato la mia squadra perché ha lottato. Sono davvero orgoglioso dei miei ragazzi. Questa è la strada giusta». Eh già…. direbbe Vasco Rossi, perché il suo Zalgiris gioca davvero molto bene a pallacanestro, con le giuste spaziature e un’ottima circolazione di palla, non riuscendo però a vincere.

Sotto le plance 

A fare la differenza è stata anche la lotta a rimbalzo. I padroni di casa hanno chiuso con 37 rimbalzi conquistati, di cui 13 offensivi e 24 difensivi. I lituani, invece, ne hanno catturati 28, di cui 8 in attacco e 20 in difesa.

Nel prossimo turno Barcellona affronterà il Baskonia, mentre lo Zalgiris Kaunas il Buducnost.

Tags

Related Articles

Rispondi

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: