Regular Season 2018-2019Turkish Airlines Euroleague

Kruno Simon stellare. L’Efes riprende la marcia in attesa di Teodosic?

L’Anadolu Efes prosegue la sua marcia di avvicinamento verso i play-off di Turkish Airlines Euroleague sbarazzandosi, al termine di una partita più sofferta (almeno per tre quarti) di quanto dica il risultato, del Gran Canaria. Risultato finale 93-74 per la squadra turca. Grande protagonista, come del resto all’andata, Kruno Simon.

Analizziamo, come sempre, attraverso i cinque punti di analisi di Eurodevotion la sfida di Istanbul.

KRUNOSLAV SIMON: l’analisi non può che partire dalle cifre dell’ex giocatore dell’Olimpia Milano. 25 punti, 8/9 al tiro (5/6 dalla lunga distanza), il 100% dalla linea della carità, 4 rimbalzi, 3 assist e 34 di PIR. Una prestazione stellare che ha permesso, al giocatore croato, di aggiornare il suo personalissimo career high. Quando Simon vede la squadra delle Canarie diventa protagonista assoluto visto che anche all’andata fu tra i migliori in campo

ORGOGLIO: nonostante arrivasse da sei sconfitte consecutive e sia ormai virtualmente fuori dalla qualificazione alla seconda fase il Gran Canaria ha provato a rimanere in partita il più possibile riuscendoci per tre quarti. La partenza shock (8-0 dopo 119 secondi) non ha scoraggiato gli ospiti che hanno avuto la capacità, nel secondo periodo, di prendere il comando delle operazioni spaventando i ragazzi di coach Ergin Ataman

CALENDARIO: l’Efes ha interrotto una striscia di due sconfitte consecutive rimanendo così in solitaria al quarto posto in classifica in attesa delle ultime otto gare di questa regular season. Un miniciclo in cui i turchi ospiteranno Olympiacos, Barcellona, Cska e Milano e faranno visita al Fenerbahce, Maccabi, Buducnost e Baskonia. Calendario complesso che potrà in maniera definitiva raccontarci quali possano essere le ambizioni di Beaubois e compagni

50-28: il parziale del secondo tempo a favore dei padroni di casa. Le parole della vigilia di James Anderson che parlava di “partita più importante della stagione viste le ultime due sconfitte” sono state seguite dai fatti. Una vittoria di grande maturità e continuità, elementi che stanno contraddistinguendo il cammino europeo dell’Anadolu

DELUSIONE: spesso abbiamo sottolineato, in questa stagione, le prestazioni di Rodrigue Beaubois. Il francese ha questa sera deluso concludendo la gara, per la seconda volta, senza punti all’attivo. Nella prima circostanza i turchi subirono una sconfitta interna pesante contro lo Zalgiris. Nella gara contro gli spagnoli invece è arrivata comunque la vittoria. Un segnale che certifica, al di là del diverso spessore degli avversari, la crescita complessiva del collettivo di Ataman. Il quintetto più efficace della partita è stato quello con Balbay, Micic, Simon, Moerman e Dunston che a cavallo tra terzo e quarto periodo ha infilato il break di 20-5 che ha ucciso la contesa.

Efes che ha sicuramente accolto con interesse la notizia del taglio, da parte dei Clippers, di Milos Teodosic. Il giocatore pare sulla via del ritorno in Europa e la squadra di Ataman e il Maccabi i due team in pole position per la sua acquisizione. Una addizione che farebbe la differenza.

Tags

Related Articles

Rispondi

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: