La lavagnetta dei playoff: lo stagger zipper dell’Efes

Ciro Abete
0 0
Read Time:3 Minute, 19 Second
EFES ATAMAN MICIC | EURODEVOTION

Da tre anni l’Efes è sicuramente una delle big dell’Eurolega: ciò è stato possibile grazie alla qualità dei suoi esterni e ad un modo di giocare che esalta le loro caratteristiche: quasi la totalità delle situazioni giocate dalla squadra di Ataman sono finalizzate a mettere in condizione i vari Larkin, Micic, Simon di giocare 1c1 o PnR in maniera dinamica.

Ecco spiegato perchè la squadra di Istanbul usa tantissimi giochi con i blocchi zipper, cioè verticali, per i propri piccoli seguiti spesso da un gioco a due dinamico.

In particolare in questa lavagnetta analizziamo uno stagger zipper, cioè una serie di due blocchi in fila portati dai due lunghi per la guardia deputata a giocare il pick and roll o pop.

Come funziona lo stagger zipper+PNP dell’Efes

Lo stagger Zipper dell’Efes. CREDITS BEINSPORT

La partenza è con i due esterni negli angoli, i lunghi sui gomiti, mentre il playmaker sceglie il lato su cui giocare, quasi sempre quello dove è posizionato il numero 4. La guardia di lato forte prepara il blocco e prende lo stagger verticale formato dal 4 che è sceso sulla tacca grande e 5 che si è spostato sul gomito di lato forte per ricevere in punta.

Dettaglio fondamentale affinché questo blocco funzioni è che i due lunghi non siano attaccati tra loro e che i blocchi non siano sulla stessa linea ma leggermente sfalsati (“a banana”)

Dopo questo secondo zipper, il 4 sale a bloccare, mentre il 5 si spazia in mezzo angolo pronto a giocare sulla linea di fondo per togliere gli aiuti (Dunston è maestro in questo). In questo modo lo spacing dell’Efes è perfetto per poter togliere gli aiuti.

In questo set a bloccare è fondamentalmente il 4 che raramente rolla dopo il blocco ma si apre o in caso di difesa aggressiva può fermarsi sul post alto (short roll) andando così a creare un sovrannumero con gli altri 3 giocatori sulla linea di fondo.

Se dal pick and pop/roll non si crea alcun vantaggio, il 4 ribalta per giocare un secondo gioco a due (dribble handoff o blocco sulla palla) laterale con la guardia che intanto è salita in ala e quindi con l’angolo vuoto condizione che permette al lungo di scegliere se fare pop out o tagliare dentro.

In questo caso Larkin forza l’1c1 di mano destra, pur non prendendo vantaggio porta Laprovittola sotto la linea di blocco e così l’argentino cade nello screen. Gli aiuti non arrivano con i difensori madrileni che restano a metà strada e lasciano la linea di penetrazione libera. CREDITS BEINSPORT

Come difendere su questo gioco

Il lavoro sullo stagger dipende moltissimo dalla scelta difensiva sul blocco sulla palla: dove passare sul secondo zipper infatti condiziona moltissimo ciò che poi si può fare sul pick and pop.

Il fatto che a bloccare siano 4 e 5 inibisce quasi tutte le possibilità di cambi che porterebbero mismatch nei primi secondi del’azione.

Nel primo video Rudy segue sul primo blocco ma poi passa in 3a posizione in modo da poter “congelare” (questa difesa si chiama “ICE”) Beaubois sul lato.

Potrebbe essere un’idea sul blocco sulla palla negare la mano forte ai piccoli dell’Efes, indipendentemente dalla situazione, dal tipo (che nella partita di RS è stato sempre portato con un angolo piatto, cioè parallelo alla linea di fondo) e dalla aggressività dell’aiuto che può portare il lungo in quella situazione, in modo tale da poter essere pronti a contrastare un eventuale arresto e tiro e rallentare un passaggio di uscita.

Nel caso di quintetti piccoli (possibili viste le assenze dei Madrileni) o di PnP giocati da Simon, potrebbe invece avere senso cambiare per provare a rompere il flusso dell’attacco turco.

Ma per parlare di difesa contro il pick and roll dell’Efes ci vorrebbe un intero libro, visto quanto e con quanta qualità ne giocano i vari Micic, Larkin, Simon e Beaubois e sarà la chiave difensiva della serie del Real.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

La lavagnetta dei playoff: un gioco del Bayern Monaco per Lucic

Come abbiamo già detto in fase di presentazione di questi playoff, il Bayern è indubbiamente la rivelazione dell’Eurolega 2020-21: ciò è stato possibile grazie a giocatori di qualità come Lucic, immersi in un basket adatto a loro, di alto livello e di grandissima intensità, senza però che sia mai tolta […]
Trinchieri-Lucic | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: