Trinchieri si presenta al Bayern, Baiesi lo mette sul podio europeo

Conferenza stampa di presentazione per Andrea Trinchieri al Bayern.

Mai banale il Coach, definito da Daniele Baiesi «uno dei tre migliori in Europa, senza dubbio». Prosegue il dirigente italiano «L’esperienza che ha fatto, sia con me che altrove, gli ha permesso di aggiungere capitoli interessanti alla sua biografia. Sarà un libro interessante da leggere».

Il Coach milanese, 52 anni il 6 agosto, ha toccato un po’ tutti i temi, dalla costruzione del roster alle mosse sul mercato, senza dimenticare stile di gioco ed applicazione.

«Costruiremo un roster atletico, intercambiabile, con forze fresche e la miglior chimica possibile. Obiettivi chiari e soprattutto chiarezza su come ottenerli».

«Non ci saranno zone grigie. Prima di tutto c’è la filosofia, poi la strategia e poi c’è la tattica. In questo ordine».

«Nessun compromesso sul fatto di dare tutto, sempre. Possiamo avere limiti sul talento, sulle capacità tecniche, ma non sul nostro cuore. Se i nostri avversari saranno migliori, dovranno vincere sul campo. Noi daremo sempre il meglio».

«Oggi l’Eurolega richiede un roster a 15 uomini, secondo la nostra esperienza. Ma noi non avremo 15 giocatori veterani. Mi piacerebbe fare qualcosa con dei prospetti veri, questo è il piano. Come farlo lo stiamo ancora discutendo ma è importante, dobbiamo fare le cose in un modo diverso. Non possiamo avere una squadra fatta di 15-17 giocatori con già esperienza di Eurolega o di titoli in Bundesliga. Lo definirei un “soft rebuilding”».

«Potremmo firmare un giocatore settimana prossima, tutto può succedere, ma posso dirvi che la filosofia è aver una squadra atletica e flessibile nelle diverse posizioni. Lo stile di gioco sarà fondamentale per noi».

Interessante, come poche altre situazioni di Eurolega.

Trinchieri è un allenatore notevole, tecnicamente straordinario ed in possesso di visoni assolutamente uniche. Affiancato da un’altra eccellenza italiana come Daniele Baiesi può regalarci una delle avventure più intriganti dell’intera Turkish Airline Euroleague. Attendiamoci qualche mossa particolare sul mercato, magari sconosciuta a tutti noi.

Non passerà attraverso firme faraoniche, perchè da queste parti se si dice che si farà si farà così, ma non sarà necessario. Il fuoriclasse è seduto in panchina.

Bentornato, Coach!

Next Post

Flash mercato: Kostas Sloukas e Patricio Garino

Tanto lo abbiamo atteso che finalmente… Godot è arrivato. KOSTAS SLOUKAS lascia ufficialmente il Fenerbahçe, dopo mesi di estenuanti voci, trattative e potenziali soluzioni. La scelta del giocatore, ufficializzata nella serata di ieri, dovrebbe portare alla firma del triennale che l’Olympiacos ha messo sul tavolo da tempo (5,5 mln in […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: