Annunci

L’Efes è inarrestabile, vince anche a Vitoria trascinato dal solito Larkin

Nella dodicesima giornata della Turkish Airlines EuroLeague, l’Anadolu Efes Istanbul ottiene una larga vittoria alla Fernando Buesa Arena contro il Baskonia. 

Gli uomini di coach Ergin Ataman fin dal primo tempo controllano l’inerzia della partita (35-55) al 20’ e gestiscono poi senza troppe difficoltà il largo divario. 

77-102 il punteggio finale dell’incontro che andiamo ad analizzare attraverso i soliti cinque punti di Eurodevotion. 

6

Corrispondono al numero di vittorie consecutive ottenute dai turchi nella massima manifestazione europea. Di seguito le squadre che si sono dovute arrendere (Olympiacos, Zenit San Pietroburgo, ASVEL, Armani Exchange Milano, Bayern Monaco e Baskonia). 

In questo momento la classifica dice Efes al comando in solitaria con dieci successi e solo due k.o.

Gli uomini in doppia cifra dell’Efes

Oltre al numero vittorie in fila, il numero sei è legato anche agli uomini della compagine turca che hanno chiuso in doppia cifra: Shane Larkin 24 pt (3/3 da 2, 5/6 da 3, 3/4 TL), 8 assist e 37 di valutazione. A seguire Sertac Sanli a 18 punti. Ci sono poi Vasilije Micic e Chris Sigleton a quota 13. Ed infine Rodrigue Beaubois con 12 e Alec Peters con 10. Insomma, se si riescono a distribuire cosi bene i punti e si coinvolgono diversi uomini, diventa tutto più semplice. 

shane-larkin-anadolu-efes-istanbul-eb19.jpg

Il solito Shengelia

Nonostante la sconfitta, non si può non parlare della stagione che sta disputando Tornike Shengelia. Il classe ’91, finora su dodici partite giocate in Eurolega, ha sempre chiuso in doppia cifra. Ieri sera, ne ha messi a referto 20 ed ha chiuso con 19 di valutazione. 

tornike-shengelia-kirolbet-baskonia-vitoria-gasteiz-eb19

Oltre a lui da sottolineare le prove di Nik Stauskas e Shavon Shields, i quali hanno realizzato entrambi16 punti. In casa Baskonia non è sicuramente un momento facile vista la situazione infortuni, ma per vincere la partite c’è bisogno di tutti e non solo di tre giocatori. 

Oltre quota 100

Se vogliamo cogliere qualche curiosità sulla squadra turca, una potrebbe corrispondere al fatto che per la terza volta in stagione, l’Efes segna oltre 100 punti. 

E’ capitato alla seconda giornata contro i tedeschi dell’Alba Berlino (106-105) il risultato finale. 

L’altro volta invece, è accaduto proprio nel precedente turno contro un’altra squadra tedesca, il  Bayern Monaco (104-75). 

Ergin Ataman 

Le cose non accadono mai per caso ed ottenere così tanti successi in Eurolega è solo il frutto di un duro lavoro in palestra. Tutto è iniziato lo scorso anno quando nessuno avrebbe scommesso una lira sull’ottima stagione dei turchi. Ripetersi non era affatto scontato e quindi va fatto un grandissimo applauso a coach Ergin Ataman per il lavoro che sta svolgendo sin qui e per il primo posto meritato in classifica. E’ancora molto presto pronosticare i turchi come possibili vincitori della competizione, perchè in primis la stagione è ancora molto lunga e gli infortuni possono essere dietro l’angolo, ma la compagine di Istanbul ha tutte le carte in regola.  

Nel post partita ha commentato così la vittoria: «Abbiamo giocato un’altra partita perfetta, ma non è la prima volta che succede. Sono davvero molto orgoglioso dei miei giocatori. Abbiamo giocato in modo serio e difeso in maniera eccellente. In attacco siamo riusciti a muovere la palla in  modo perfetto. Spero solo che tutti stiano sempre bene a livello fisico».

ergin

Nel prossimo turno l‘Efes sfiderà nel derby il Fenerbahce, mentre il Baskonia farà visita alla Stella Rossa di Belgrado.

Annunci
Next Post

Istanbul torna Costantinopoli per una notte: l'impero di Sloukas

Il Fenerbahçe batte l'Alba Berlino all'overtime grazie a una prestazione straordinaria di Kostas Sloukas, con doppia doppia e 13/13 dalla lunetta
Kostas Sloukas Fenerbahçe

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: