Annunci
2019/20 Turkish Airlines Euroleague season
Trending

Zenit – Barça: 3 motivi per i quali non dovevate perderla

Il match tra Zenit e Barça, terminato 63-87 in favore dei catalani, ha mostrato una bella partita che ha visto trionfare la squadra più forte.

Sulla carta questa partita poteva anche non essere giocata: lo Zenit ha un roster debole ed è reduce dalla pesante sconfitta di Berlino, mentre il Barcellona è tra le candidate al titolo e reduce da una grande prestazione nella prima giornata di EL.

Tuttavia, la Russia è da sempre una trasferta scomoda e di questo fenomeno ne hanno risentito i catalani che hanno impiegato più di 30′ per prendere il controllo totale del match e vincere la seconda partita. Il punteggio finale è 63-87.

Perché non dovevate perdere questa partita? Ci sono 3 motivazioni più che valide:

  1. Il ritmo di questa gara la dice lunga sulle necessità che hanno rispettivamente squadre forti e squadre deboli durante il corso del match. La partita ha tenuto ritmi molto bassi per buoni 30′ e il Barcellona ha faticato a far emergere la netta superiorità tecnica e atletica. I russi hanno abbassato i ritmi, non hanno avuto fretta mai di concludere mentre gli spagnoli sono andati in difficoltà per la frenesia di alzare il ritmo e prendere il controllo della gara. Dopo tre quarti di gara è accaduto quanto ci aspettavamo e il punteggio finale è stato fin troppo severo con i padroni di casa che, comunque, possono vantare una pallacanestro di gran lunga migliore rispetto a quella mostrata a Berlino la settimana scorsa.
  2. Mirotic. La doppia doppia di questa gara (17 punti e 10 rimbalzi) non è tanto eloquente quanto il peso specifico che ha ogni addendo di queste cifre. La classe e la presenza costante, mentalmente e fisicamente sulla gara sono una certezza che tranquillizza Pesic nel suo lavoro quotidiano. Vedere giocare Mirotic è lasciar parlare un oratore, rimanendo incantati dalla sua arte. Questo è senza dubbio l’acquisto della stagione di EL.
  3. Una gara a basso ritmo. Se volete vedere esecuzioni di schemi, giochi e spettacolo, questa è la partita giusta. La pallacanestro messa in campo è stata semplice e comprensibile a tutti, con delle giocate spettacolari e una circolazione di palla lineare e armonica. Almeno per 25′. Guardate questo match e non potete che sentirvi ancor più orgogliosi di essere devoti a questo sport.
Annunci
Tags

Antonio Mariani

basketball player i love sports, photos and travelling

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: