Annunci
Focus ON

LBA 2019-2020 – 10 storie per una stagione appassionante

Dieci storie, personaggi o curiosità legati alla nuova stagione di Lega Basket raccontati attraverso Eurodevotion.

1 – ETTORE MESSINA: il suo ritorno in Italia, dopo quattordici anni, non può non prendersi la copertina della nuova stagione di LBA. Scherzo della sorte proprio sulla panchina di quella Olimpia Milano che eliminò la sua Benetton Treviso in gara5 di semifinali nel 2005. Il suo compito non sarà soltanto quello di allenatore ma di “President of Basketball Operations”. Una investitura a tutto tondo del proprietario Armani per avviare la ricostruzione di una società reduce da una annata negativa.

2 – BIG: la stagione 2019-20 sarà ricordata come quella del ritorno di grandi campioni nel campionato italiano. Teodosic alla Virtus Bologna, Rodriguez e Scola all’Olimpia Milano rappresentano profili di eccellenza assoluta tornati a calcare i parquet nostrani. I detrattori parlano di età avanzata ma per un movimento non certo in salute investimenti di questo tipo da parte di alcune società non possono che fare bene.

sergio-rodriguez-milos-teodosic

3 – PIAZZE STORICHE: a proposito di ritorni come dimenticarsi di grandi piazze risalite in Serie A1? Treviso, Virtus Roma e Fortitudo Bologna sono pronte a recuperare le posizioni perse negli ultimi anni dando un fascino maggiore a tutta la Lega.

4 – BACK TO BACK: una volta conclusa l’egemonia senese nel 2014 il campionato italiano non ha più visto registrarsi un back to back. Gli ultimi sei titoli, infatti, sono andati a Milano (3 volte), Venezia (2 volte) e Sassari (1 volta). Sia i lombardi che i veneti non sono mai riusciti nell’impresa di bissare la vittoria nel periodo sopracitato. Ci riuscirà la Reyer quest’anno?

5 – SASSARI: la squadra di Gianmarco Pozzecco, due settimane fa, si è aggiudicata la Supercoppa Italiana nella rivincita della finale scudetto contro l’Umana Venezia. L’unico anno in cui i sardi si aggiudicarono questa competizione fu anche scudetto.

6 – GENTILE: il campionato italiano riabbraccia, dopo una stagione di “esilio” in Spagna, Alessandro Gentile. L’esordio con la maglia di Trento è stato sicuramente positivo, che sia di buon auspicio per rivedere Alessandro ad altissimi livelli?

7 – DICIASSETTE: il numero di squadre partecipanti alla LBA. L’assemblea ha così deciso il 12 luglio prendendo atto della mancata presentazione da parte della società Scandone Avellino della documentazione richiesta. Un campionato “monco” che obbligherà, in ogni turno, una squadra a riposare procurando anche un danno di immagine a tutta la Lega Basket.

8 – CINQUANTA: il regolamento impone, da qualche anno, l’obbligo di iscrizione a referto di almeno il 50% di giocatori di formazione italiana. Una norma che tutela, a mio avviso, anche troppo gli atleti “indigeni” andando a drogare, probabilmente, anche alcune valutazioni di mercato. Siamo certi che sia la strada migliore per fare crescere i ragazzi del nostro paese? Personalmente non ne sono convinto e vedrei meglio la nascita di un Club Italia, come nel volley, o premi per i club più virtuosi in tema di valorizzazione dei giovani. Argomento senza dubbio delicato che meriterebbe uno spazio più approfondito.

vladimir-lucic-fc-bayern-munich-eb19

9 – NUOVE PANCHINE: Brienza a Trento, Esposito a Brescia, Buscaglia a Reggio Emilia. Subito dopo le mie personali quattro favorite (Milano,Venezia,Virtus Bologna e Sassari) vedo queste tre squadre accumunate dal cambio di allenatore. Trento e Brescia sono partite molto bene ma storicamente Buscaglia esce alla distanza. Chi sarà la mina vagante del campionato?

10 – SAVE THE DATE: Il 25 dicembre alle 18.15 ritornerà in Serie A il derby di Bologna. Sono lontani i tempi delle grandi sfide europee e della finale scudetto decisa dal tiro di 4 punti di Danilovic ma ben poche partite hanno questo fascino. Basket City è tornata e gli appassionati gongolano.

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: