opinioni Partite Turkish Airlines Euroleague

FINALMENTE DARUSSAFAKA. CON IL BUDUCNOST LA PRIMA VITTORIA DEL POST BLATT

Il Darussafaka Istanbul si dimostra ancora indigesto per il Buducnost Podgorica. I Turchi, dopo aver sancito, nella scorsa stagione, la fine dell’avventura in Eurocup dei montenegrini, ottengono una importante vittoria per 71-63 al termine di una partita sostanzialmente equilibrata e che ha evidenziato come difficilmente i due team possano aspirare ad un posto al sole tra le magnifiche otto.

Di seguito la consueta analisi di Eurodevotion in cinque punti.

Stelle offuscate: Earl Clark e Ray McCallum non sono stati decisamente all’altezza delle aspettative. L’ex Lakers dopo due quarti tutto sommato positivi è completamente sparito nella seconda parte di gara. Peggio ancora ha fatto il playmaker dei turchi positivo solamente nel terzo quarto condito da cinque assistenze. Sintomatico è come la rimonta del Darussafaka sia arrivata, come del resto rimarcato in sala stampa da coach Caki, con Ozdemiroglu e Baygul in campo e l’americano in panchina. Scelta cavalcata dall’allenatore anche nel finale punto a punto.

Parziali: uno per parte di proporzioni importanti. Il 14-0 del Buducnost, negli ultimi minuti del primo quarto, è stato alimentato da ben quattro canestri pesanti consecutivi (due di Jackson arrivato così a sei bombe in fila a cavallo di due partite). Il 19-0, in risposta del Darussafaka, nei primi sette minuti del secondo quarto, è riconducibile alla grande energia della second-unit incarnata perfettamente dal centro nigeriano Michael Eric.

Zanis Peiners: il 28enne lituano, esordiente nella massima competizione europea, è stato il chiaro MVP di questa gara. Le cifre, 15 punti, 4 assist, 2 rimbalzi e 19 di valutazione, non rendono giustizia ad un giocatore che nel finale ha mostrato grande lucidità caricandosi sulle spalle i compagni. La fiducia, che il giocatore ha dichiarato, a fine partita, di sentire da parte dell’ambiente, è stata ampiamente ripagata.

Spettatori: il dato, seppur ancora provvisorio, di poco più di 1000 spettatori stride con quelle che sono le cornici abituali della seconda lega mondiale per importanza. La media, superiore alle 8000 unità nella scorsa stagione, e confermata nella prima giornata, è destinata a scendere in questa seconda per la scarsissima affluenza alla Volkswagen Arena.

Prima vittoria: quello arrivato in volata con i montenegrini è il primo successo del nuovo percorso del Darussafaka targato Caki. Dopo due sconfitte in campionato, in volata in casa contro il Gaziantep e nel derby esterno con l’Efes, e quella contro i campioni in carica del Real Madrid finalmente una vittoria che porterà morale in una squadra che almeno per ora paga ancora tremendamente gli addii di Scottie Wilbekin David Blatt.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...