Annunci
Regular Season 2018-2019Turkish Airlines Euroleague

La vittoria del Bayern Monaco complica la corsa ai playoff di Milano

 «Capire tu non puoi, tu chiamale se vuoi emozioni» cantava così nel 1970 Lucio Battisti e si sa il basket di emozioni ne regala davvero tante. Infatti, ieri sera tra le mura amiche dell’Audi Dome Arena, il Bayern Monaco si è regalato una notte speciale battendo al fotofinish gli spagnoli del Barcellona, grazie ad una prodezza di Petteri Koponen, grande ex di giornata. Dopo un primo tempo molto equilibrato (32-36 in favore del Barça), nella terza frazione i catalani allungano sulla doppia cifra di vantaggio e provano così la fuga. I tedeschi però non mollano e grazie ad un super quarto periodo riescono a beffare la compagine spagnola. 

73-71 il punteggio finale dell’incontro che andiamo ad analizzare attraverso i consueti cinque punti. 

14-0 

Rappresenta il parziale che ha permesso ai biancorossi di ritentare in partita. Infatti, il punteggio recitava +12 per il Barcellona (51-63). I bavaresi però grazie ad un’efficace difesa e guidati in attacco dalle giocate del trio Jovic, Williams e Koponen hanno propiziato il break di 14-0, che non solo ha permesso di agganciare gli avversari, ma addirittura di firmare il sorpasso sul 65-63 e da quel momento è stata tutta un’altra partita. 

Il fattore K

Non si può non parlare del man of the match, ovvero Petteri Koponen, il quale ha riservato un bello scherzetto alla sua ex squadra, segnando il canestro che ha regalato la vittoria ai suoi a pochissimi secondi dalla sirena finale. Per la guardia finlandese 14 punti di cui 12 solo nell’ultimo quarto con (3/4 da 2, 2/3 da 3, 2/2 dalla lunetta) e 18 di valutazione in 25’. Se il Bayern Monaco dovesse strappare un pass per i playoff dovrà ringraziare e non poco Koponen per questo canestro. 

La bestia nera 

Come si suol dire la prima volta non si scorda mai.. eh già perché il successo ottenuto ieri dai tedeschi è il primo ottenuto contro il Barcellona. Infatti, nei precedenti confronti tra queste due squadre, la squadra spagnola aveva avuto sempre la meglio, vincendo tre partite su tre: due nell’annata 2014-2015 ed una in questa stagione nella gara d’andata.

Il sogno dei tedeschi continua 

Si dice che a volte il destino sia proprio strano e che la speranza sia l’ultima a morire. Dopo la brutta sconfitta subita sul parquet dell’Olympiacos, la possibilità di accedere ai playoff per i bavaresi si era notevolmente abbassata, ma con la vittoria di ieri tutto è nuovamente cambiato. In questo momento la classifica dice che il Bayern Monaco si trovi solo ad un vittoria dalle altre squadre in corsa per i playoff. Inoltre un altro alleato dei ragazzi di coach Dejan Radonjic sembra essere il calendario; Nelle ultime due giornate i tedeschi giocheranno in Turchia contro il Darussafaka e in casa contro Gran Canaria, squadre che ormai non hanno nulla da chiedere alla classifica. Il Bayern quindi parte con il pronostico a proprio favore, ma occhio a sottovalutare gli avversari perché potrebbero esserci delle brutte sorprese e l’Olympiacos ne sa qualcosa. Detto ciò se la squadra tedesca dovesse vincere tutte e due le partite chiuderebbe con uno score di 15 W e 15 L.  Senza troppi giri di parole il sogno playoff rimane vivo. 

Il Barça ai playoff

Nonostante il k.o ottenuto, gli uomini di coach Svetislav Pesic conquistano ufficialmente il traguardo dei playoff con 16 W e 12 L. Il Barça non potrà giovare del fattore campo a proprio favore perché l’Efes con la vittoria ottenuta sul campo del Buducnost ha bissato la quarta posizione, visto anche lo scontro diretto a proprio favore. Nelle ultime due partite della regular season, il Barcellona affronterà il Buducnost e il Khimki e dovrebbe chiudere con 18 W, chiudendo così al quinto posto visti gli scontri diretti a proprio favore con le squadre che sono dietro e in lotta nei playoff, a meno di clamorosi risultati. Il Baskonia affronterà Real Madrid, Efes e CSKA. L’Armani Exchange Milano sfiderà il Panathinaikos, il Fenerbahce e l’Efes. Il Pana se la vedrà appunto con Milano in vero e proprio spareggio, poi il Real Madrid e il Buducnost. L’Olympiacos che con la sconfitta di ieri si è un po’ complicata le cose affronterà lo Zalgiris e il Darussafaka. Insomma la corsa playoff e più che mai aperta, non resta che goderci lo spettacolo. 

Annunci
Tags

Related Articles

Back to top button
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: