Il Baskonia vince la sesta in fila. Alla Buesa Arena capitola anche il Real

GianniJBertoli
2 2
Read Time:5 Minute, 2 Second

Aria di alta classifica e derby spagnolo da tutto esaurito quello in scena alla Fernando Buesa Arena di Vitoria dove il Baskonia ospita i blancos di Madrid.

Partita sulla carta elettrizzante dato il momento di forma e la quantità di talento in campo, nel nostro Injury Report vi abbiamo raccontato come entrambe le squadre possono disporre di tutti i protagonisti in questa sfida. Marcus Howard tenuto a riposo in campionato sarà della partita.

La formazione di Penarroya è indubbiamente la squadra del momento di EL, 5 vittorie consecutive, 10 considerando anche ACB, in questo momento gioca con un’identità precisa una pallacanestro spumeggiante e si presenta all’incontro reduce della vittoria contro la Virtus di 7 giorni fa.

Chus Mateo e il Real arrivano al match con una prova di forza in casa contro l’Asvel e il primo posto consolidato in ACB out i ben not Hanga, Randolph ma il roster è profondissimo e il talento non manca in casa blancos.

Il precedente stagionale in Liga Endesa recita W del Baskonia per 88 – 82 proprio alla Buesa Arena lo scorso Ottobre.

Partita tutta da seguire che vi raccontiamo nella cronaca della gara e nel commento alle squadre.

La Partita

I quarto

Ci si aspettavano ritmi alti e talento, il primo quarto non delude dopo un avvio con qualche possesso timido le squadre si portano nel loro terreno, fisicità i blancos contro corsa e tiri da tre per i padroni di casa.

Tavares e Cornelie da un lato contro Howard e Griedatis dall’altro ma è la tripla sulla sirena di Goss a siglare il finale di quarto sul 24 – 28.

II Quarto

Secondo quarto con un inizio sulla falsa riga del finale precedente. Il Real accenna la fuga portandosi fino al + 8, per i padroni di casa entra in ritmo Hommes con 7 punti consecutivi a tenere aggrappati i suoi in queste prime battute della seconda frazione. 4 Punti in fila di Henry danno il vantaggio agli uomini di Penarroya, il Real sembra essersi inceppato e i padroni di casa scappano a + 6.

Howard rientra in campi ed è caldissimo. Ci regala 3 minuti di onnipotenza cestista in cui semplicemente è immarcabile per tutti gli avversari e sembra quasi giocare ad un altro sport. Esitazioni, step Bac, conclusioni al ferro, tiri dal “logo” e no look pass. Abbacinante. Segna 13 punti e il Baskonia vola a + 19 .

Il Real cerca come può di rimanere attaccato al match ma all’intervallo è 59 – 43 per i baschi.

Baskonia Real | Howard

III Quarto

Il Real è fin dall’inizio della stagione candidata alla vittoria di questa EL e al ritorno in campo porta con sé tutta la propria esperienza e qualità. Riesce a portare la gare nel terreno preferito, fisicità e controllo, la difesa sale di colpi e il vantaggio inizia a ridursi. Caueser e Deck guidano la rimonta insieme al solito Tavares e a fine terzo periodo il Real è a solo – 4 con tutta l’inerzia dalla propria parte. 73-69

IV Quarto

Ultimi dieci minuti intensissimi, la partita è fisica i blancos cercano di impattarla e il Baskonia ha l’attacco impantanato con la palla che staziona troppo nelle mani degli handler senza trovare vere soluzioni. Nel momento di massima difficoltà è Griedatis a tenere i baschi in vantaggio con due triple pesantissime e un canestro da sotto sfruttando l’errore difensivo madrileno. Il Real si innervosisce e commette errori banali offensivamente il Baskonia tiene il colpo, porta a casa l’incontro e chiude il 2022 al primo posto in classifica in attesa dei risultati di questo turno. 92 – 86 alla sirena finale.

Baskonia: Dicembre perfetto e Howard formato MVP

La squadra di Penarroya si conferma la squadra del momento raggiungendo le sei vittorie consecutive in EL.

La sesta arriva contro una avversaria diretta in questo momento e arriva con una notevole prova di forza, 10 minuti di equilibrio e poi i baschi impongono il loro gioco fatto di ritmo e triple (13/27). Marcus Howard in questo momento è in formato MVP senza sé e senza ma. Segna 28 punti e lo fa giocando al livello delle top guardie di El come James, Micic e Larkin ma in questo momento è, probabilmente, il migliore nel ruolo. 3 minuti di totale controllo tecnico emotivo del gioco e della squadra.

Per resistere ad un collettivo come quello Madrileno non basta un giocatore solo. La squadra di Pennaroya ha tenuto duro nel momento migliore degli ospiti grazie ai canestri di Hommes 12 e Giedraitis 21 dimostrando non solo talento ma tanta solidità in questo momento della stagione.

IL record adesso dice 11-5 e primo posto.

Prossimo impegno a Berlino contro l’Alba

Baskonia Real | Equipo

Tavares sempre monumentale ma il Real perde la vetta

Il Real perde una partita contro un avversario diretto che ai fini della classifica, potrebbe, rilevarsi pesante. La sconfitta arriva ma non è un crollo, gli uomini di Mateo vanno in vantaggio nel primo quarto accettando lo scontro sul terreno del Baskonia fatto di ritmi elevati e provando anche un mini allungo sul + 8 ma poi i baschi hanno preso ritmo e per i blancos è stato il qui colpo del ko.

Ottima reazione nel terzo periodo e furiosa rimonta fino al – 4. Lo abbiamo detto tante volte il roster è profondo e non manca di talento ed esperienza, Deck (17 punti), Causer, Tavares (15pt. e 12rimbalzi) e William Goss rimettono a galla la partita ciò che è mancato stasera è stata la zampata finale per impattare definitivamente il match e girare la partita. Letali due difese in ritardo du Giedraitis. Yabusele nervoso ha commesso qualche errore di troppo nel finale.

Roster profondo e di esperienza certo ma nella partita di oggi è mancato un punto di riferimento, da chi andare nel momento in cui servivano i canestri per impattare la partita. Le rimonte vivono di giocate e situazioni ma nei momenti chiave servono i protagonisti e serve metterli in condizione di poter segnare e forse questo aspetto stasera è mancato al Real nel momento più importante.

Prossimo Impegno al Wizink Center contro Il Maccabi Tel Aviv

Stat: Eurolega

Happy
Happy
17 %
Sad
Sad
17 %
Excited
Excited
33 %
Sleepy
Sleepy
17 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
17 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi

Next Post

Vince in rimonta Monaco, terza W di fila per il Partizan

Ottimi tre quarti dello Zalgiris, ma la spunta Monaco. Cade ancora il Bayern di Andrea Trinchieri, terzo successo consecutivo per il Partizan. Monaco – Zalgiris 84-82 Anche di 13 punti il vantaggio dei lituani nel corso del primo tempo, +10 a un minuto dalla fine del terzo quarto, quando due […]

Iscriviti alla Newsletter di ED

Scopri di più da Eurodevotion

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading