Cambio in panchina al Monaco? Sasa Obradovic fatalista, Raznatovic nega

0 0
Read Time:2 Minute, 30 Second

Obradovic ed il Monaco al centro delle cronache per quanto riguarda il nome dell’allenatore che guiderà i monegaschi la prossima stagione. Ne parlano il Coach ed il suo agente.

Monaco si porta sull’1-0 nei Playoff francesi battendo in scioltezza Bourg ma nel Principato tiene banco la questione allenatore.

Le voci sul futuro di Coach Sasa Obradovic si sono moltiplicate negli ultimi giorni, tuttavia da parte nostra è tema che abbiamo già trattato diverse settimane fa, quando nostre fonti ci avevano parlato delle mosse della dirigenza monegasca per il futuro.

Obradovic, va detto, ha contratto sino al 2024 garantito, mentre non è chiarissimo se sia altrettanto garantito l’anno addizionale che porterebbe la scadenza al 2025.

Dopo i Playoff raggiunti lo scorso anno, con l’eliminazione solo in tra 5 dopo una serie indimenticabile contro l’Olympiacos, quest’anno il Coach serbo ha portato la Roca Team nelle prime quattro posizioni in stagione regolare, per poi raggiungere le Final 4 dopo un’altra serie notevole, eliminando il Maccabi in 5 partite.

Il nome di Xavi Pascual, insieme a quello di Andrea Trinchieri (ma vi sarebbe una terza candidatura non nota), è quello più gettonato. da quanto ci risulta il contatto tra gli esponenti del Principato e l’allenatore catalano dello Zenit c’è stato, con tanto di richiesta da parte di quest’ultimo della permanenza di Mike James, altro tema di discussione di questi giorni. Va detto che il rapporto tra i due era stato ottimo ai tempi del Pana, decisamente la relazione migliore con un Coach per il fenomeno di Portland in Eurolega.

A margine del successo contro Bourg lo stesso Obradovic ha risposto ad alcune domande dell’Equipe sul proprio futuro, risultando assai fatalista su quanto potrà accadere.

«Sappiamo come vanno le cose nel piccolo mondo del basket. Gli agenti fanno il loro gioco per i propri assistiti. Da parte mia c’è solo rispetto per grandi allenatori come Xavi Pascual».

«I grandi allenatori meritano di guidare grandi squadre ed il Monaco è tra queste».

«Faccio questo lavoro da anni e so come vanno le cose. C’è sempre una dimensione politica. Se ciò che faccio non è sufficiente e se c’è qualcuno che lo può fare meglio di me, che sia così. L’unica cosa che posso assicurare è che non è possibile che io dia più di quanto ho dato e sto dando. Non è in discussione il mio impegno come la mia professionalità».

«Se il mio futuro sarà lontano dal Monaco ne prenderò atto e lo accetterò, come tutte le decisioni dei dirigenti di club».

Misko Raznatovic, riporta sempre L’Equipe, agente di Obradovic ed anche di Trinchieri, è stato più chiaro e diretto: «Non vi è alcuna discussione di cui io sia al corrente su un cambio di allenatore al Monaco. Sono informazioni false».

Ovviamente il club non si pronuncia, impossibile il contrario in questa fase della stagione, tuttavia, sempre secondo conferme che ci arrivano da fonti assi accreditate, il futuro di Obradovic non pare così certo nel Principato. In fondo non lo nega nemmeno il diretto interessato.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Mercato: Dyshawn Pierre allunga col Fenerbahçe

Dyshawn Pierre estende la sua permanenza sul Bosforo, in maglia Fenerbahçe, sino al 2025 con una possibile ulteriore stagione sino al 2026. Tempo di rinnovi importanti in casa Fenerbahçe. Dysahwn Pierre, oggetto del desiderio di diverse squadre di Eurolega, ha firmato un accordo che prolunga la sua permanenza in maglia […]
Dyshawn Pierre | Eurodevotion

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: