LBA #28: Bologna e Milano ok, Reyer quarta

Lele
1 1
Read Time:4 Minute, 24 Second

Continua la corsa al primato in LBA di Virtus e Milano, mentre la Reyer ripassa Varese ed aggancia Sassari al quarto posto in classifica. In soldoni il turno 28 del campionato racconta questo, con i bianco-neri che vincono ancora con un grandissimo secondo tempo ed i bianco-rossi di Messina che archiviano pur patendo un po’ la pratica Treviso nella ripresa. La giornata vincente delle italiane d’Europa nel massimo campionato è completata da Trento e Brescia che colgono due successi esterni di vitale importanza nella corsa verso la post season.

LA CLASSIFICA DI LBA DOPO 28 TURNI

LBA, Virtus Bologna – Sassari 86-69

Parte fortissimo la Virtus nel primo quarto guidata dal duo Hackett-Shengelia trovando la doppia cifra di vantaggio già nel primo quarto sul 22-9, poi Sassari cambia marcia, difende alla grande, forza tantissime palle perse ai bianco-neri e mette la testa avanti nel punteggio a suon di triple e di giocate in transizione, chiudendo – così – in vantaggio il primo tempo sul 38-39.

Nel secondo tempo Bologna alza i ritmi, stringe le maglie in difesa e costringe la Dinamo a soli 30 punti in 20′. Un break di 18-0 a cavallo tra terzo ed ultimo quarto indirizzano in via definitiva l’incontro, con la squadra di Bucchi sotto di 10 al 30′ ed in grossa difficoltà.

Ci pensano Belinelli, Weems e Mickey a sbrigare ed archiviare la pratica bianco-blu, con le V-Nere che controllano il dato dei rimbalzi e forzano tantissime palle perse agli ospiti. Alla fine saranno 5 gli uomini in doppia cifra per la capolista, che si porta così a quota 44 ed avvicina il primato al termine della regular season a 2 giornate dal termine.

BOLOGNA BATTE SASSARI

Olimpia – Treviso 92-78

Soffre e non poco l’Olimpia nel primo tempo, poi prende in mano le redini del match grazie ad un devastante Voigtmann ed infligge un altro ko esterno a Treviso, che prova a lottare con le armi a disposizione ma finisce per alzare bandiera bianca.

Parte bene la truppa di Messina che va avanti 5-0, poi un break terrificante di 13-29 degli ospiti in 10′ guidato e concretizzato soprattutto da Iroegbu consegna il vantaggio oltre la doppia cifra ai veneti, che giocano con grande leggerezza vista la salvezza già matematicamente acquisita la settimana scorsa con il successo su Pesaro. Da lì però un break di 15-4 dà ossigeno a Milano, che si rimette in linea di galleggiamento ed impatta a 33.

Nel secondo tempo sale notevolmente di tono la truppa bianco-rossa con Voigtmann sugli scudi che consegna lo strappo locale sul 52-44 ed un +8 che poi sarà via via dilatato. Pangos e Tonut producono nell’ultima frazione l’ultimo grande break che affonda la Nutribullet: il punteggio si dilata sino al +18, poi Zanelli rende meno ampio il divario trovando i punti del 92-78.

MILANO BATTE TREVISO

Reyer – Varese 92-81

Grande affermazione interna per la Reyer che è alla settima in fila in LBA ed ora è quarta in classifica: Tessitori, Parks e Willis producono l’allungo decisivo nel secondo tempo. QUI l’articolo sul match del Taliercio

Reggio – Brescia 69-74

Affermazione esterna fondamentale per la Germani, che rovescia il match nell’ultimo quarto e porta Reggio ad un’altra sconfitta in stagione. La squadra di Magro soffre di fatto per 32′ prima di prendere le misure alla Reggiana, stando spesso e volentieri in svantaggio.

Cinciarini, Diouf, Olisevicius e Hopkins producono il primo mini-allungo locale sul +5, che diventerà presto +8 grazie alle bombe di Strautins e Reuvers. Caupain e Della Valle rimettono Brescia in scia, ma sempre l’ex play di Milano ed Olisevicius firmano il 33-27 del 20′. Nel terzo quarto la mini-fuga emiliana sul +9 è immediatamente anestetizzata da Nikolic ed ADV, che producono quasi in solitaria un break di 1-14 che porta avanti Brescia.

Reagisce però Reggio che replica con un contro-break di 12-2 che porta sopra di 8 i padroni di casa. Nell’ultimo quarto sul +12 (60-48) un break terrificante di 1-14 (il secondo) rimette avanti Brescia, che poi fugge via e controlla gli ultimi tentativi di rimonta dei locali grazie a Della Valle.

BRESCIA ESPUGNA REGGIO EMILIA

Brindisi – Trento 73-86

Un successo… pari… Trento passa a Brindisi dominando il secondo e l’ultimo quarto, avvicinando così il sogno playoff LBA. I bianco-neri rimangono a contatto nei primi 10′ grazie Spagnolo e Forray, ma trovano il primo break chiaro nel secondo periodo: i pugliesi impattano meglio e scappano via con un 9-3 che porta il punteggio sul +7 in favore dei padroni di casa, ma un devastante 0-16 consegna le chiavi del match a Flaccadori, che coadiuvato da Atkins segna il break.

Nella ripresa Brindisi prova a tornare nel match con i suoi americani rimettendosi a contatto, ma Trento con Spagnolo, Atkins, Grazulis ed Udom risponde presentissima e tiene il vantaggio sui due possessi pieni nonostante Bowman: 50-56 al 30′. Ultimo quarto di nervosismo, tecnico a Vitucci, espulso Perkins, Trento va in fuga con Udom, Atkins e Forray in spolvero ed è +13. Harrison e Bowman tengono accesa l’ultima fiammella, spenta da un finale di canestri in transizione.

TRENTO ESPUGNA BRINDISI

Foto credit: Bologna, Milano, LBA, Trento e Brescia

About Post Author

Lele

Atleta amatoriale e giudice di gara, appassionato di atletica e basket
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Rispondi

Next Post

Le serie Playoff 2023 secondo Menego & Marza

Playoff al via il 25 aprile in Euroleague. E’ tempo di “preview” e come lo scorso anno ecco l’analisi di #menego e #marza sulle 4 serie che infiammeranno i parquet d’Europa nelle prossime settimane. I Playoff di Eurolega, finalmente! Si parte martedì 25 aprile con le prime due gare: Monaco […]
Playoff | Eurodevotion

Iscriviti alla Newsletter di ED

Scopri di più da Eurodevotion

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading