Il Barcellona ingabbia Monaco, i blaugrana sbancano il principato

Balbo
0 0
Read Time:1 Minute, 52 Second

Il Barcellona stravolge i ritmi dei padroni di casa e offre una prova di forza vincendo nel principato. Per Monaco, dopo sette vittorie consecutive tra Eurolega e campionato, arriva la prima sconfitta del mese di dicembre.

I blaugrana vincono 69-63 con 15 punti di Mirotic.

Lo scatto blaugrana arriva nel terzo quarto

Dopo un primo tempo a ritmo blaugrana, basso, cercando di non fare scatenare gli uomini di Obradovic; il Barcellona nonostante un continuo controllo della gara fin dall’inizio, non tanto numericamente quanto tatticamente, prende lo slancio nel terzo quarto (26-16) nel quale tocca anche il +18. Mike James (16 punti 6/17) tenta di tener a galla i suoi aggiustando una mira fino a quel momento troppo storta ma l’assenza della sua spalla Jordan Loyd viene accentuata dalla prestazione sottotono di Okobo (5 punti 1/7 al tiro).

Le bombe del Barcellona affondano Monaco

Gli uomini di Jasikevicious tentano 31 tiri dalla lunga distanza contro 25 da due punti, un dato che non piacerà ai puritani della pallacanestro che disdegnano l’eccesso dell’utilizzo del tiro da tre punti; ma se con 31 tentativi registri percentuali che superano il 45%, nella pallacanestro moderna, e forse anche in quella meno moderna, la vittoria è quasi assicurata; soprattutto quando la squadra avversaria, che normalmente ha nel tiro dalla lunga distanza uno dei suoi punti forti, tira con uno scarso 27%.

Le ottime percentuali blaugrana non permettono contropiedi a James e soci. Il Barcellona piazza tiri dalla lunga distanza con nove giocatori differenti.

Monaco tradita dagli esterni

Nel rimo tempo i monegaschi restano in scia grazie all’ottima prestazione dei due lunghi Moerman (10 punti 2/5 da tre) e Motiejunas (11 punti), nel secondo tempo si aggrappano a Mike James ma la serata negativa di Okobo e Diallo, sovrastati dai centimetri degli esterni catalani, non permette ai monegaschi la rimonta che si spegne sotto i colpi di Kalinic.

La serata negativa di Okobo e Diallo (9 punti con 3/13 in coppia) rende ancora più grave l’assenza di Loyd. In queste condizioni il -6 finale dimostra la forza di una squadra destinata a dir la sua fino alla fine della competizione.

Il Barcellona vincendo in costa azzurra cancella la sconfitta interna al fotofinish contro l’Asvel.

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

La Virtus Bologna non brilla ma ritrova la vittoria contro l'Alba

La Virtus Bologna ritorna alla vittoria dopo 4 sconfitte consecutive: battuta l’Alba Berlino 85-76 che dal canto suo incappa nella decima caduta di fila rimanendo all’ultimo posto in classifica a pari punti con l’Olimpia Milano. Non una gara brillante o sfavillante per le vu nere: ma sono state ritrovate vittoria […]
Virtus Alba Teodosic hackett

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: