Applausi e trash talking: il ritorno di Stone contro la “sua” Reyer Venezia dopo 3 trofei

Lele
0 0
Read Time:3 Minute, 15 Second

La Reyer Venezia domenica ha ospitato al Taliercio la Givova Scafati per la prima giornata di campionato, una partita vinta e controllata dai lagunari dopo un primo quarto piuttosto tenero. E se era partita speciale perché la prima ufficiale davanti al proprio pubblico, altrettanta curiosità c’era per quello che doveva essere il moment of the day, ossia il ritorno di Julyan Stone a Venezia, da…. avversario, dopo aver giocato e vinto con la maglia oro-granata.

E come è andata la serata al Taliercio per il nativo di Alexandria? Be’, che la Reyer Venezia gli riservasse un’accoglienza speciale era abbastanza logico, che il suo ex pubblico potesse osannarlo altrettanto, nonostante qualche frizione. Emozionato, felice e con un senso di gratitudine importante per quella che – probabilmente – resterà sempre casa sua. Il ritorno in laguna di Stone lo si può riassumere in questi termini, con queste parole, ma entriamo nel dettaglio della sua speciale prima uscita.

Reyer Venezia e Stone, dalla standing ovation al trash talking in partita

Che fosse partita super-speciale per Julyan Stone era scontato, che lo fosse anche per la Reyer Venezia altrettanto. Il pomeriggio del classe 1988 al Taliercio è cominciato qualche minuto prima delle 17.00, 90′ prima della palla a due, con l’arrivo in pullman al palasport: non tanti i tifosi lagunari ad attenderlo prima della partita, ma tanto è bastato per rompere il ghiaccio e sciogliere la tensione di un ritorno speciale. Sorrisi, abbracci, battute ed il suo solito coro (che non riportiamo per ovvii motivi…) a rilanciare ciò che lui ha dato alla laguna: affetto, ilarità, emozioni, oltre a tutto ciò che ha fatto in campo.

IL VIDEO SALUTO DELLA REYER VENEZIA A STONE

Poi c’è la partita, quella partita che per lui significava tutto. Un ritorno da avversario, gli applausi dei primi pochi presenti nel riscaldamento ed un saluto non troppo evidente al suo ex pubblico. Il poi – però – è stato un crescendo. Chiamato dallo speaker del Taliercio per il saluto ufficiale con tanto di premiazione effettuata dal Presidente della Reyer Venezia, Federico Casarin, l’ex oro-granata si è lasciato andare ad un saluto importante a quello che era il suo pubblico con la mano sul cuore: troppo grandi ed importanti i ricordi lasciati là, tra i banner sul soffitto del palasport.

270 partite (quinto), 796 assist (primo), 1446 rimbalzi (primo), questi solo alcuni dei numeri che ha messo a referto il giocatore americano, da questa stagione a Scafati, nel suo lungo periodo in laguna. Una partita speciale per la Reyer Venezia e Stone, ma le emozioni sono finite presto: la prima tripla messa a segno l’ha dedicata al suo ex coach, Walter De Raffaele ridendo; i due canestri successivi li ha fatti guardando il patròn Luigi Brugnaro ridendo, gesto ricambiato dal numero uno lagunare. Da lì in poi la solita partita da all-around: 11 punti, 7 rimbalzi, 9 assist per dimenticare un’emozione che – però – nel cuore rimarrà per sempre.

Il tecnico della Reyer Venezia Walter De Raffaele in conferenza stampa ha parlato così del suo ex giocatore, con riferimento particolare al canestro “dedicato” da Stone allo stesso coach, dopo un abbraccio lunghissimo nel pre-partita: “Non mi aspettavo niente di diverso, già da ieri sera (sabato, ndr), Julyan è Julyan. Alla fine ci aspettavamo una partita così, difficile, che è stata sicuramente speciale anche per lui, poi ti vengono dentro tante emozioni. La cosa più bella secondo me è ciò che il pubblico ha riservato a Julyan, vuol dire aver giustamente apprezzato il lavoro di un giocatore che ha dato tanto a questa maglia, a questo club, ma ha ricevuto tantissimo.”

Perché – dopotutto – partire così, è stato speciale per tutti: Reyer Venezia, Stone e lo stesso vale per i tifosi oro-granata.

FOTO CREDIT UMANA REYER – ALESSANDRO SCARPA

About Post Author

Lele

Atleta amatoriale e giudice di gara, appassionato di atletica e basket
Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Scariolo: Siamo molto carichi per questo ritorno in eurolega

Virtus Segafredo Bologna vs As Monaco. Palla a due domani, venerdì 07 ottobre, ore 20.30, Paladozza. Diretta: SKY SPORT ARENA, ELEVEN SPORTS, Euroleague.TV e Nettuno Bologna Uno Arbitri: Daniel Hierrezuelo, Jakub Zamojski, Amit Balak. Rientra tra i convocabili Jaiteh. Indisponibili Shengelia, Teodosic e Abass. Le parole di Coach Scariolo alla […]

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: