La Virtus vince con autorità gara 2, Tortona crolla dal secondo quarto: è 2-0 nella serie

frcata7 1
0 0
Read Time:4 Minute, 36 Second

Gara 2 delle semifinali tra Virtus Bologna e Bertram Tortona sembrava iniziata seguendo l’andamento di gara 1: con gli ospiti che producevano tanto con grande intensità e con i bianconeri che contenevano più che incidere veramente.

Dal secondo quarto poi cambia tutto: la Virtus torna essere quella dei tempi migliori vista nella fase finale dell’EuroCup, mentre i piemontesi non riescono più ad essere pericolosi, uscendo così completamente dalla partita. Di fatto, già dal terzo quarto l’incontro è chiuso.

Il risultato finale è 91-70 e sancisce il 2-0 nella serie per le vu nere. Ora si va a giocare a Casale Monferrato con Tortona che ha già le spalle al muro.

Virtus Bologna Tortona gar

Tre quarti di ottima Virtus all’insegna della difesa

Come detto, sembrava che la Virtus avesse anche in questa gara 2 gli stessi problemi avuti in gara 1. O almeno, il primo quarto (chiusi sul 26-20 per gli ospiti) sembrava dire questo. Ma niente di tutto ciò.

Dal secondo periodo, lentamente ma con grande progressione, i virtussini, guidati soprattutto dalle giocate di Teodosic (che era partito malissimo con 4 palle perse in pochi minuti, ma poi, da gande campione ha guidato la risalita dei suoi) e dalla fisicità di Shengelia, tornano ad essere solidissimi in difesa ed efficaci in attacco.

Il pallone gira molto meglio nella metacampo offensiva e crescono i tiri presi ad alta percentuale. Ma, come è stato per le vittorie in EuroCup, a fare la differenza e ad essere pietra angolare è sempre la parte difensiva, da cui tutto parte. Se dietro le vu nere riescono a concedere poco e ad essere rocciosi, allora anche in attacco poi gira tutto meglio.

Così avviene: saracinesca abbassata in difesa (anche per demeriti di Tortona) e tutta la squadra ritrova quell’equilibrio che si è già rivelato vincente. Il 40% dall’arco è un grande dato per le vu nere che non sempre brillano nel tiro dai 6.75 m; il 54% dal campo conferma la loro forza che è ancora di più esemplificata da quei 22 assist (vs i 16 di Tortona) che sanciscono un attacco che funziona alla grande.

Dal secondo quarto Tortona smette di giocare: fattore stanchezza

Il primo quarto aveva fatto ben sperare i tifosi piemontesi, ma dopo i primi dieci minuti di gioco la squadra di Casale Monferrato perde incisività fino a smarrirla completamente col passare dei minuti.

Questa sera non funziona nemmeno la soluzione quintetto basso con Cannon da 5: la Virtus mantiene in campo spesso Shengelia da 4 con un centro di ruolo facendo la voce grossa sotto canestro e mettendo in crisi lo stesso Cannon. Mentalmente fuori dalla serie anche Tyler Cain, appesantito dai falli e mai veramente pericoloso.

In generale l’attacco di Tortona perde completamente quella fluidità che aveva avuto in gara 1 non trovando più tiri puliti e soluzioni a lei congeniali. D’altro canto, in gara 1 la grande prestazione piemontese era dovuta anche ad un’ottima prova difensiva, compatta e dalle linee molto strette: questa sera quella difesa è mancata. Spesso si è ruotato male, lasciando sempre troppo spazio alle scorrerie bianconere.

Probabilmente si è iniziata a far sentire per la squadra di Ramondino anche la stanchezza: dopo una stagione molto lunga, una serie impegnativa con Venezia ed una gara 1 giocata a mille (e poi persa: fattore che mentalmente pesa non poco) può essere sopraggiunta una fisiologica stanchezza. Ora in casa in gara 3 servirà una reazione d’orgoglio.

Questa sera sono mancati tremendamente anche gli apporti offensivi di Wright e Sanders: con loro in “serata no” è normale che l’attacco ristagni. Dato evidente di quanto detto è il misero 31% dal campo.

Virtus Bologna

La coralità Virtus, le individualità e le seconde linee

Pare improbabile che tutte queste tre cose possono coesistere insieme. Invece in casa Virtus lo fanno e probabilmente sta qui la forza di questa squadra.

E’ un gruppo che può contare sulle giocate dei singoli (l’altra sera Belinelli, questa sera Teodosic con 17 punti, 4/5 dall’arco), ma che fa anche della coesione interna la sua forza, soprattutto quando si tratta di difendere. Quella coesione che danno quei giocatori che fanno da incredibile collante come Hackett, Pajola, Cordinier e Shengelia.

L’ottimo segnale in casa virtussina è che questa sera si sono fatte trovare pronte anche le seconde linee. In particolare Nico Mannion e Amedeo Tessitori. L’ex Warriors, che non aveva trovato spazio in gara 1, chiamato a dare il suo contributo attacca senza paura il canestro avversario come non faceva da tempo e a fine gara metta a segno 10 punti e 3 assist in 16 minuti di gioco.

Lo stesso Tex, come spesso accade, non demerita mai in campo: ai soliti ottimi movimenti in fase offensiva, da qualche tempo ha aggiunto anche una buona fase difensiva. 10 punti e 7 rimbalzi in quasi 12 minuti di gioco sono un ottimo contributo. In più, importante anche la solita energia portata dal rientrante JaKarr Sampson; quella energia che era mancata con quel Kevin Hervey che sembra sempre di più scivolare fuori dalle gerarchie della squadra.

In generale tutta la squadra di Scariolo ha fornito una prestazione quadrata che è stata una bella risposta alla prova non troppo convincente di gara 1 (nonostante la vittoria). Come ha detto lo stesso coach bresciano, le vu nere questa sera avevano la faccia giusta, quelle delle grandi occasioni, quella che serve per vincere, soprattutto ora che è il momento di alzare il livello per il rush finale.

(Credits photos: Virtus Bologna)

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Playoff nazionali: come vanno le squadre di Eurolega?

Playoff nazionali in pieno svolgimento in tutta Europa. Tutte le squadre di Eurolega sono ancora in corsa per il titolo tranne lo Zalgiris, che ha già tristemente chiuso una stagione disastrosa da ogni punto di vista. Playoff nazionali in corso in tutto il vecchio continente: tra chi è già alle […]
Playoff | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: