Hackett non ha pietà, la Virtus vince a Pesaro e chiude la serie

Balbo 3
0 0
Read Time:1 Minute, 34 Second

La Virtus vince a Pesaro 55-75 e chiude la serie sul 3-0 volando in semifinale. I padroni di casa oppongono resistenza soltanto un tempo ma poi crollano sotto la prima accellerata bianconera. Gli uomini di Scariolo attendono in semifinale la vincente tra Tortona e Venezia (2-1).

Le percentuali da due della Virtus

La Virtus chiude l’incontro con un onesto 48% da due, ma nella prima frazione, come del resto nelle prime due gare, i bianconeri tirano da due punti con basse percentuali, preferendo spesso e volentieri il tiro dalla lunga distanza. La Segafredo nel secondo tempo aggiusta la mira, soprattutto con Jaiteh (15 punti 6/8 da due) e prende il largo senza troppi problemi.

Secondo tempo: 20-40

Nei primi venti minuti la Carpegna prosciutto mette paura alla Segafredo, toccando anche il +6, con un ottimo Moretti ed un paio di lampi di Lamb. Nel terzo quarto, come da consuetudine, la Virtus alza il ritmo e con Belinelli, Jaiteh e Alibegovic sugli scudi, coadiuvati da una difesa più aggressiva che sporca le percentuali da fuori dei pesaresi (5/25), prende il largo gestendo l’ultimo quarto con leggerezza. La Virtus non risente eccessivamente delle assenze di Teodosic e Shengelia – a cui va dato il merito di rendere migliori alcuni compagni soltanto con la presenza in campo. Il secondo tempo delle V nere dice 40-20.

Hackett: ex senza pietà

Più volte beccato dai suoi ex tifosi, Daniel Hackett risponde con una prestazione di qualità e di quantità. L’ex CSKA, protagonista di un duello generazionale con Moretti, si carica i suoi sulle spalle nel momento di maggior difficoltà e mette il timbro sulla partita con una tripla che mette fine alla stagione degli uomini di coach Banchi.

Per Hackett 12 punti, 3/3 da tre e 5 rimbalzi.

https://www.legabasket.it/game/23663/carpegna-prosciutto-pesaro-virtus-segafredo-bologna

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Reggio Emilia Milano (G3): le parole del post partita

I commenti a caldo dei due allenatori

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: