Derthona Reyer (G1): esperienza e solidità armi della vittoria ospite

Immediato blitz dei veneti nella serie contro Tortona

0 0
Read Time:2 Minute, 44 Second

Derthona Reyer si conclude con il successo esterno dei veneti allenati da Walter De Raffaele.

Una vittoria ottenuta con una ottima prestazione dal punto di vista tattico.

Risultato finale di 66-77 che andiamo ad analizzare in punti come consuetudine per Eurodevotion.

CONTROLLO DEL RITMO ED ESPERIENZA

Controllo del ritmo ed esperienza alla base della vittoria della Reyer Venezia nella gara di esordio della serie play-off contro il Derthona. I lagunari hanno fatto valere tutta la propria esperienza rendendo amaro il primo storico approccio alla post season per i ragazzi di Ramondino. Gli ospiti, dopo un inizio di stagione non semplice, grazie agli inserimenti di Theodore e Morgan sembrano aver ritrovato quella solidità che gli ha permesso di essere una delle grandi protagoniste degli ultimi anni in Italia. Non si vincono casualmente due scudetti ed una Coppa Italia senza una organizzazione di un certo tipo. De Raffaele, come confermato in sala stampa, ha lasciato qualcosa sotto i tabelloni per cercare di limitare gli esterni tortonesi e ci è riuscito. Macura si è acceso a sprazzi ed il miglior tiratore dalla lunga distanza del campionato, Sanders, ha chiuso con soli 2 punti ed 1/8 al tiro. Una affermazione fatta di grande cinismo, evidenziata da parecchi canestri segnati al limite dei 24 secondi e dalla capacità di allungare proprio negli ultimi cinque minuti della contesa. Un vecchio adagio recita che le serie iniziano al primo blitz in trasferta, quella tra queste due formazioni possiamo dire che è già cominciata.

Derthona Reyer

MICHAEL BRAMOS

Cinismo? Freddezza? Citofonare Michael Bramos. Il capitano dell’Umana Reyer Venezia è stato per l’ennesima volta decisivo nella sua carriera. 13 punti, 5/9 al tiro, numeri che non descrivono a pieno l’importanza di questo giocatore recuperato in questa annata dopo un grave infortunio. La partita di ieri è stata emblematica delle sue qualità. Chirurgico come sempre nel finale di partita, decisivo anche nella propria metà campo. Giocatore completo come pochi.

ESORDIO AMARO

Nonostante all’interno ci siano tanti atleti con esperienza sicuramente la Bertram ha pagato lo scotto dell’esordio nei play-off della LBA. I ragazzi di Ramondino hanno dimostrato durante tutta la stagione di prediligere un gioco fatto di corsa, ritmi alti patendo formazioni capaci di rallentarli e di occupare con fisicità la propria metà campo. Le difficoltà avute durante la stagione, ad esempio contro l’Olimpia Milano, non sono soltanto figlie di una differenza di talento ma risiedono nella capacità di queste squadre di rendere la vita difficilissima togliendo molto spesso le transizioni offensive, terreno di caccia della più bella sorpresa di questa stagione italiana. La prima sfida è stata decisamente equilibrata come normale tra due formazioni che sono arrivate appaiate in classifica dopo trenta giornate di campionato. Difficile pensare nel corso della serie che ci possa essere un cambio filosofico delle proprie caratteristiche ma il tentativo di pareggio, nella sfida di martedì, passa inevitabilmente da un miglioramento delle percentuali di tiro, stranamente deficitarie rispetto al solito. Dettagli, limitare le sbavature, piccoli ingredienti di una ricetta che potrà rivelarsi vincente per la Bertram. La gara di martedì rappresenta già un primo crocevia della serie, quale occasione migliore per i piemonesi per dimostrare una volta di più di essere ormai nell’elite del basket italiano?

Derthona Reyer
Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Scariolo: dobbiamo guardare avanti lasciandoci indietro la competizione terminata

Le parole dei coach, Sergio Scariolo e Luca Banchi, dopo la vittoria della Virtus contro Pesaro in gara 1. Scariolo “Con la mia esperienza playoff mi aspettavo una partita energica di Pesaro e noi eravamo ancora un po’ nell’hangover post vittoria in Eurocup. Dovremo guardare avanti lasciandoci dietro la competizione […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: