Le parole di Kostas Sloukas verso le final four

0 0
Read Time:2 Minute, 53 Second

L’Olympiacos vuole chiudere al meglio una grande stagione di Euroleague e anche Kostas Sloukas. Final Four numero 8 in carriera per il greco.

Dopo una stagione 2020-21 chiusa fuori dai playoff, l’Olympiacos quest’anno è tornato dove merita. Ben 5 anni son passati dall’ultima apparizione dei greci alle final four (sconfitta in finale contro il Fenerbahce). A Istanbul nel 2017 tra gli avversari ci fu anche Kostas Sloukas, tornato invece nel 2020 a casa. La guardia dell’Oly ha commentato così la serie di playoff vinta contro il Monaco:

Affrontare il Monaco è stato più difficile che affrontare Milano o il Real Madrid e il fatto che siamo riusciti a superare questo avversario significa che abbiamo buone possibilità di andare fino in fondo quest’anno.

Sloukas è stato da poco inserito nel secondo quintetto della stagione di Euroleague, il greco si può ritenere abbastanza soddisfatto:

Sì, è stata una buona annata per me. Sono sicuro che avrei potuto giocare meglio, come avevo fatto con il Fenerbahce, però mentre lì giocavo regolarmente 30 minuti, quest’anno ne ho giocati circa 24 a partita. Penso che sia andato tutto bene, non abbiamo avuto tanti infortuni, posso dire che sono orgoglioso della squadra e di tutti quanti noi per esserci qualificati alle final four. Siamo tra le migliori 4 d’Europa, possiamo giocarci il titolo con chiunque ad armi pari. Entrambe le semifinali sono 50-50.

Gli è stato chiesto anche quale posto occupi questa edizione delle final four nella sua carriera, Sloukas ha risposto:

Le final four di quest’anno sono davvero speciali per me. Penso siano le più importanti della mia carriera. Nel 2020, quando sono tornato qui, ho parlato con la società e insieme, abbiamo iniziato a costruire questo sogno per il futuro dell’Olympiacos.

L’Olympiacos avrà davanti i campioni in carica dell’Euroleague, i turchi dell’Efes, Sloukas ha inevitabilmente parlato anche del prossimo avversario:

Dobbiamo essere in grado di controllare il ritmo e prendere buone decisioni, indipendentemente dal fatto che riusciamo o no a trovare il canestro. Contro l’Efes serve una grande difesa su due delle guardie migliori d’europa. Sono una squadra molto imprevedibile, che gioca le partite su molti possessi. Se lasciamo che facciano il loro gioco, le cose andranno male.

Ergin Ataman ha dichiarato che anche quest’anno la gente lo vedrà con le mani alzate al termine delle final four, Sloukas ha preferito non commentare, mantenendo il focus del discorso sull’Olympiacos e sulle qualità della sua squadra e ha riservato soprattutto delle belle parole alla straordinaria tifoseria dell’Oly:

Penso che per noi tutti loro siano davvero importanti, saremo influenzati in modo positivo dalla loro presenza alla Stark Arena. Ci hanno dato il loro supporto tutto l’anno. L’Efes ha grande esperienza ed è abituata a giocare queste partite, dubito che si lasceranno influenzare dal nostro pubblico, ma per noi saranno fondamentali.

Saranno le final four di Eurolega numero 8 in carriera per Kostas Sloukas, ma le sensazioni restano sempre le stesse:

Non penso che cambi qualcosa, ho la stessa impazienza, lo stesso disagio. Sono molto ansioso, anche se cerco sempre di mantenere la calma. Mi concentro sulla partita e a come può evolvere. Il mio programma di allenamento è sempre lo stesso, seguo la mia routine, come faccio ogni anno.

Una vittoria per parte negli scontri in regular season di quest’anno. Nella prima sfida vinse agevolmente l’Efes in Turchia, mentre la partita ad Atene è stata più rocambolesca, con la vittoria dell’Oly all’overtime, con un canestro decisivo proprio di Sloukas sulla sirena.

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Printezis verso le F4: "Bisogna essere umili e non snaturare il proprio gioco"

Per Georgios Printezis l’edizione di Belgrado 2022 sarà la sesta presenza alle Final Four. Alla fine della gara vinta dai suoi in campionato contro Rodi ha parlato proprio del più grande palcoscenico europeo dove cercherà di portare tutta la sua esperienza. Il veterano 37enne ha tessuto le lodi della sua […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: