Liga Endesa, la Jornada 33 porta verdetti ma sabato sarà battaglia per Playoff e retrocessione

0 0
Read Time:5 Minute, 30 Second

Liga Endesa in campo per la Jornada 33 tra martedì e mercoledì sera. Arrivano verdetti importanti ma nell’ultimo turno di sabato sarà battaglia sul fronte Playoff come su quello retrocessione.

Un turno al termine della stagione regolare e sono arrivati già alcuni verdetti importanti sul fronte salvezza e corsa Playoff. Ma solo negli ultimi 40′ minuti, se basteranno, conosceremo l’ottava qualificata ai Playoff, le due squadre che retrocederanno ed ovviamente gli accoppiamenti della postseason, dei quali nessuno è ancora fissato.

Dalla Jornada 33 emerge ancora una volta la straordinaria figura di Shannon Evans, dominatore assoluto che ha portato il Betis ad una salvezza miracolosa.

Ripercorriamo l’accaduto con ordine.

Il Barça è primo da tempo. Ha superato Bilbao 84-62 con una buona prova corale ma non ha condannato i baschi, ancora in corsa l’ottava posizione, quella della squadra che affronterà proprio i catalani nei quarti. Prosegue il recupero di Cory Higgins, arma determinante in ottica Final 4.

Il Real, sicuro secondo, ha superato autorevolmente Murcia 90-69. La sua avversaria uscirà dalle gare che coinvolgeranno Joventut, Baskonia, Tenerife e Manresa.

Quinta di fila in Liga per i “blancos”, che arrivano ad 8 considerando il 3-0 con cui hanno superato il Maccabi nei Playoff di Eurolega.

E qui entriamo nel primo dettaglio relativo a scontri diretti etc per l’ottava piazza.

Bilbao (16/17) ospita il Betis che si è già salvato. Va ai Playoff se vince e perdono sia Gran Canaria che Murcia. Se perde, oppure vince ma lo fa almeno una delle altre due, non ha chances.

Gran Canaria (17/16), sconfitta 93-86 dal Betis, attende il Real, che è già matematicamente secondo. I “canarini” vanno alla postseason vincendo oppure in caso di sconfitta ma che sia accompagnata da quella contemporanea di Murcia e Bilbao. Se perdono e le altre due rivali vincono la stagione è finita.

Murcia (16/17), giocherà con Zaragoza, pienamente impegnata nella corsa alla salvezza. La squadra di Sito Alonso, asfaltata dal Real nella J33, va ai Playoff se vince e perde Gran Canaria, mentre non ha possibilità sia perdendo che vincendo ma con la contemporanea vittoria di “Granca”.

Passiamo quindi alle posizioni tra la terza e la settima ed anche qui regna l’equilibrio con decine di possibilità.

Valencia (22/11), che ha superato Burgos 84-70, è oggi terza e non potrà andare oltre la quarta piazza. Confermerà il terzo posto battendo l’Obradoiro (già salvo) in trasferta oppure in caso di sconfitta di Badalona sul campo del Baskonia. Sarà quarta perdendo e con la contemporanea vittoria catalana in terra basca.

La stessa Badalona (21/12), sconfitta in casa dall’Obradoiro 78-84, oltre alle opzioni già descritte, potrà anche essere quinta o sesta. Tante combinazioni (qui il link) tutte che nascono dalla propria sconfitta legata a diverse situazioni anche legate alla differenza canestri. Potrebbe anche arrivare settima, sì, ma perdendo di 107 punti (!!!) insieme alle vittorie di Manresa e Tenerife…

Baskonia, oggi 20/13, dopo il colpaccio (78-91) sul campo di Tenerife, messa dietro nella differenza canestri, ha diverse opzioni in caso di vittoria contro Badalona. Quarta, quinta o sesta posizione legata alla differenza canestri. Perdendo sarà quinto se perderanno anche Manresa e Tenerife, sesto se lo farà solo una delle due. Settimo posto in caso di sconfitta e vittoria contemporanea di Manresa e Tenerife.

Tenerife (20/13), dopo la sconfitta interna con Baskonia, giocherà sul campo di un’Andorra disperata. Vincendo e con la contemporanea vittoria tra 1 e 5 punti del Baskonia stesso nonchè la sconfitta di Manresa, sarà quarta. Quinta o sesta piazza in conteggi più complicati, settima se perdesse mentre dovesse vincere Manresa.

Manresa (20/13), ospita il Barça, dopo aver brillantemente vinto a Malaga 95-100. Quinta se vince mentre perdono Tenerife e Baskonia. Sesta se vince perde una delle altre due. Settima se perde oppure se vince ma lo fanno contemporaneamente anche Baskonia e Tenerife. Potrebbe essere quinta anche se vincessero queste due, ma il Baskonia dovrebbe superare Badalona di 107 punti…

Già descritta la lotta per l’ottavo posto, vediamo cosa succede per la retrocessione, capitolo intricatissimo.

Betis e Obradoiro (12/21) sono salvi. Grazie ad uno strepitoso Shannon Evans da 39 di valutazione con 28 punti e 17 assist, terza miglior prestazione di sempre dopo Sergio Rodriguez (19) e Quim Costa (18) raggiungendo Marcelinho e Pablo Laso, il club di Siviglia ha superato 93-86 Gran Canaria assicurandosi la “permanencia”.

Colpo esterno sul parquet della Penya (78-84) per la squadra di Moncho Fernandez che vale una nuova “temporada” in Liga.

Dalle varie combinazioni si evince come solo Fuenlabrada sia padrona del suo destino.

Appunto Fuenlabrada, con Andorra e Zaragoza, appaiate a quota 11/22, nonchè Burgos, ultima a 10/23 rappresentano il poker dal quale uscirà la coppia che lascerà la Liga.

Scontro determinante tra Burgos e Fuenlabrada. Se gli ospiti vincono sono salvi, dopo il successo 88-65 contro Breogan che ha eliminato i galiziani dalla corsa Playoff. Così come lo sono in caso di sconfitta se perdono anche Andorra e Zaragoza. Se perdono ed arriva la W per una delle due citate retrocedono.

Burgos si salva vincendo ma deve sperare che perda almeno una tra Andorra e Zaragoza. In qualunque altra ipotesi retrocede.

Andorra, che ospita Tenerife dopo aver battuto in un vero e proprio thriller Zaragoza (80-83), deve assolutamente vincere. La salvezza arriverebbe con una contemporanea sconfitta di Fuenlabrada o la stessa Zaragoza, oppure con la W del Betis, impegnato a Bilbao.

Retrocede perdendo se dovessero arrivare vittorie di Burgos od Obradoiro, anche vincendo in una combinazione più complicata che dovrebbe prevedere le W di Fuenlabrada e Zaragoza nonchè la L del Betis.

Infine Zaragoza, che gioca a Murcia. Aragonesi salvi vincendo e con la contemporanea sconfitta di una sola tra Fuenlabrada, Andorra o Betis. Altrettanto se perdesse ma con sconfitta di Andorra e vittoria di Fuenlabrada. Retrocessione anche vincendo se arrivano le W di Andorra, Fuenlabrada e Betis. Stessa sorte perdendo ma con vittoria di Burgos oppure sempre in caso di sconfitta accompagnata da W di Fuenlabrada ed Andorra.

Qui tutte le 32 combinazioni possibili in ottica salvezza, che coinvolgono moltissime gare.

Questo il programma completo della giornata che si gioca domani, sabato 14 maggio.

Alle 1800 BREOGAN v UNICAJA, unica gara senza implicazioni di classifica.

Tutte le altre gare alle 2045.

ANDORRA v TENERIFE

OBRADOIRO v VALENCIA

BURGOS v FUENLABRADA

GRAN CANARIA v REAL MADRID

BILBAO v BETIS

MANRESA v BARCELONA

BASKONIA v JOVENTUT

MURCIA v ZARAGOZA

Non ci resta che metterci sul divano con popcorn, birra ghiacciata e vivere una delle giornate più intriganti di sempre in questa fantastica competizione.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

All Euroleague Second Team 2022: svelato il secondo quintetto

L’All-Euroleague Second Team è stato reso pubblico e ha premiato altri 5 protagonisti di quest’edizione Dopo il primo quintetto uscito nella giornata di ieri, oggi è arrivato il secondo annuncio di Euroleague nell’ambito dei riconoscimenti per le stagioni individuali della stagione 2021/22. Quintetto piccolo, che schiera due play, due ali […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: