EFES-BAYERN: gli uomini di Ataman vincono e mettono una grossa ipoteca sul quinto posto

mfiorda26
0 0
Read Time:2 Minute, 20 Second

La partita di questa sera tra Anadolu Efes e Bayern Monaco ci ha dato un primo assaggio di playoff, se non altro per le due protagoniste coinvolte. I turchi si impongono per 81-76 e si giocheranno alla prossima giornata la chance di conquistare il quinto posto.

I RIMBALZI OFFENSIVI DELL’EFES

Se l’Efes è riuscito a portare a casa questa partita lo deve in buona parte alla capacità dei suoi lunghi di mettere pressione a rimbalzo offensivo. In tutti i momenti in cui il Bayern è tornato ad avvicinarsi, infatti, anche dopo essere stato sotto in doppia cifra, sono stati proprio gli extra possessi a permettere agli uomini di Ataman di mantenere il controllo della gara senza soffrire eccessivamente.

In particolar modo, Dunston e Moerman fanno la voce grossa anche dopo i tiri liberi sbagliati dai propri compagni e smanacciano ogni pallone, per un totale di possessi aggiuntivi che va ben oltre i 9 rimbalzi catturati nel secondo tempo.

Il Bayern, dal canto suo, se vuole anche solo avere una possibilità contro squadre con talento infinitamente superiore, deve necessariamente fare della solidità il suo marchio di fabbrica, e il controllo dei tabelloni è elemento cruciale in questo senso. Sicuramente Trinchieri avrà qualcosa da dire ai suoi in vista dei playoff.

UNA PARTITA CHE EMANA I PRIMI VERDETTI

Come detto, con questa vittoria l’Efes mette una seria ipoteca sul quinto posto, che potrà conquistare matematicamente alla prossima giornata in casa della Stella Rossa, reduce dalla sconfitta all’overtime di Kaunas.

In caso di quinto posto, come sappiamo, l’accoppiamento più probabile per i turchi sarà proprio con l’Olimpia Milano, in una serie playoff che si preannuncerebbe assolutamente entusiasmante, sia per valori in campo che per filosofie di gioco decisamente contrapposte fra loro.

La partita di questa sera ci consente però anche di avere il primo accoppiamento ufficiale dei playoff, vale a dire quello tra Barcellona e lo stesso Bayern Monaco. I tedeschi, infatti, con la sconfitta per mano dell’Efes, sono matematicamente ottavi (e l’AS Monaco è conseguentemente settimo) ed incontreranno dunque la prima testa di serie, ossia proprio il Barcellona, che l’aveva già blindata due giornate fa.

Anche in questo caso le aspettative non possono che essere altissime e, per certi versi, potremmo trovarci di fronte ad una serie non troppo distante, almeno a livello teorico, da quella dell’anno scorso tra Barcellona e Zenit. Anche in quel caso, infatti, sulla panchina russa sedeva un maestro della tattica come Pascual (Trinchieri non è da meno) e anche in quel caso il Barcellona si è trovata ad affrontare una squadra che faceva della propria difesa il proprio punto di forza, per poi punire davanti con il talento degli esterni più che dei lunghi.

Jasikevicius

Ciò che è certo è che il bello deve ancora venire, e noi siamo pronti a gustarcelo.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Vince l'Alba Berlino il recupero contro il Panathinaikos

Una partita, recupero del round 19, che non ha nulla da chiedere alla classifica per l’accesso ai playoff che inizieranno senza l’Alba Berlino e senza il Panathinaikos come da pronostico. Un Alba Berlino sempre in controllo della partita contro Nedovic e poco altro. Il risultato finale è Alba Berlino – […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: