La Virtus si accende nel secondo tempo e vince a Bourg

Balbo
1 0
Read Time:2 Minute, 53 Second

Nell’ultimo turno di Eurocup la Virtus vince in terra transalpina e si aggiudica, in attesa della sfida tra Patrasso e Cedevita Olimpia Lubiana, il quarto posto nel girone B.

I bianconeri battono Bourg en Bresse – reduce dallo scacco matto in casa del Buducnost – 90-68. MVP Daniel Hackett con 17 punti, 5 assist e 5/7 da tre punti. Prova positiva per Sampson 15+7 e Hervey 13+5

I capricci del calendario di Eurocup

Con la vittoria in terra francese le Vu nere si aggiudicano il quarto posto, piazzamento che permetterebbe di evitare una probabile trasferta a Belgrado nei quarti di finale. Ipotesi che potrebbe essere ribaltata soltanto da una sconfitta dell’Olimpia Lubiana nel poco temibile parquet del Promitheas Patrasso; incredibilmente, nell’ultimo turno di Eurocup, gli sloveni giocheranno ventiquattro ore dopo i bolognesi.

Senza voler soccombere nelle sabbie mobili dei brutti pensieri, Blazic e soci avranno la possibilità di far quattro calcoli.

Sabbie mobili che si sarebbero potute evitare semplicemente facendo giocare tutte le squadre allo stesso orario.

Le triple di Bourg e le palle perse della Virtus

L’aveva detto nella conferenza prepartita il coach bianconero Scariolo: “Bourg è la migliore squadra dell’Eurocup nel tiro da tre“. Una segnalazione incassata da più con un sorriso, una frase che nel primo tempo rimbomba nelle orecchie dei tifosi virtussini con ossessione.

I transalpini, come se fossero illuminati da apparizioni angeliche, giocano un primo tempo perfetto tirando con percentuali in grado di abbattere un toro: 7/12 dalla lunga distanza. I bianconeri sembrano più svagati del solito – testa già al big match contro l’Olimpia? – e non riescono a rispondere colpo su colpo; si accontentano del tiro dai 6,75 che come accade spesso fatica ad entrare e, grazie anche all’aggressività degli uomini di Laurent Legname, sommano una serie di palle perse evitabili.

Bourg chiude la prima parte di gara sopra di dieci (47-37), la Virtus riesce a limitare il parziale grazie a due triple di Teodosic e Hackett allo scadere dei due quarti iniziali.

Terzo quarto da Virtus

La Virtus nel terzo quarto, come i fiammiferi svedesi che si accendono solo nella loro scatola, come le accade spesso, alza i ritmi e la partita si mette in discesa; i francesi non trovano più canestri dalla lunga distanza e le Vu nere, con Hackett e Hervey, trovano punti pesanti per creare un parziale di 27-8 che ribalta la partita.

Milos Teodosic (6+9) prende le redini del gioco, Jaiteh (11+5) scarta i cioccolattini del serbo e Jakarr Sampson, autore di una prestazione positiva offensivamente e difensivamente, appicca il fuoco al nido di serpi che attentava al quarto posto dei bianconeri.

Con una pioggia di triple ed una difesa aggressiva, la Virtus, nel secondo tempo, piazza un parziale di 53-21 e in attesa della sfida tra Patrasso e Lubiana si coccola un meritato quarto posto.

sampson, eurocup/eurodevotion

Mincidelice JL Bourg en Bresse vs Virtus Segafredo Bologne 5 avril 2022 20:00 | Eurocoupe (euroleaguebasketball.net)

Le parole di Scariolo

Bourg è partita molto bene, e nel primo tempo non ci è riuscito nulla di quel che avevamo preparato. Il secondo tempo molto buono dal punto di vista difensivo, abbiamo mosso la palla bene, mi è piaciuta l’attitudine difensiva. Chiunque era in campo ha dato il suo contributo, e Teodosic ha coinvolto tutti i compagni.
Cosa ha portato Hackett? L’abitudine di giocare in squadre vincenti per lungo tempo, mentalità vincente, è stata una grande aggiunta per la nostra squadra
“.

Happy
Happy
25 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
25 %
Sleepy
Sleepy
50 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Virtus, com'è il finale di stagione regolare europea? In crescendo e con ottimi segnali

La regular season d’EuroCup della Virtus Bologna si chiude con una vittoria netta ai danni di Bourg con una gara a due facce, dove quella che fa paura è decisamente quella del secondo tempo – ovvero quella sulla stessa lunghezza d’onda delle vittorie con Patrasso e, soprattutto, Gran Canaria. Il […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: