Campionati esteri: vincono Asvel e Alba Berlino

1 0
Read Time:2 Minute, 59 Second

Un super Wembanyama trascina l’Asvel, in LNB il Monaco fa 6 di fila. Riserve del Bayern umiliate a Oldenburg, vince invece l’Alba.

Dopo un primo tempo equilibrato, scappa via l’Asvel nella ripresa e supera 85-65 Le Portel a Villeurbanne. Ottima prova del giovanissimo Wembanyama, che chiude con 25 punti (7/12 da 2 e 3/4 da 3) e 7 rimbalzi. Molto bene anche Fall, per lui 21 punti con nessun errore dal campo (6/6) e 9/12 in lunetta (addirittura 8 falli subiti per il lungo). Prossimo impegno per i ragazzi di Parker sabato 9 Aprile a Orleans. Asvel che non ha nemmeno bisogno di Okobo (2 punti in 10 minuti) per vincere e confermarsi al terzo posto.

Un gradino sopra all’Asvel, c’è invece il Monaco, che con la sesta vittoria consecutiva prova a tenere il passo dei Metropolitans (2 vittorie in settimana). Dopo la disfatta in coppa di Francia e la grande vittoria a Milano in Euroleague, la squadra del Principato supera nel finale Orleans. Primo tempo horror, con Monaco sotto addirittura di 14 punti, nel terzo quarto pronti via arriva un 12-0 che riapre tutto, ma Orleans resta ancora al comando. Il sorpasso arriva soltanto a due minuti dalla fine della gara, con la tripla del sorpasso firmata da un super Mike James (24 punti con 4/9 da 3) e con la tripla del +5 di Andjusic. 34-15 il parziale dell’ultimo quarto e 90-84 il punteggio finale con cui Monaco manda a casa Orleans. Monegaschi di nuovo in campo già stasera a Chalon-Reims.

In BBL clamoroso quanto successo tra Alba e Bayreuth nella capitale. Partita equilibratissima per tre quarti e due minuti, con Berlino avanti di 2 punti sul 55-53, pazzesco 32-0 poi dei padroni di casa e il finale è 87-53 per l’Alba. Migliori realizzatori Thiemann e Da Silva (9/10 dal campo) con 20 punti a testa, bene Koumadje con 11 punti e 7 rimbalzi. L’Alba, con le solite partite ancora da recuperare, tiene il passo delle prime della classe e si prepara a far visita ai Syntainics domenica 10.

Perde un po’ di terreno invece il Bayern, guidato in panchina da Slaven Rimac, Demond Greene e Djordje Adzic. Andrea Trinchieri invece è partito con la squadra per la trasferta di ieri sera a Istanbul con il Fenerbahce, persa 81-76. C’è poco da dire sulla partita, Bayern tritato dall’inizio alla fine a Oldenburg, per un punteggio finale di 106-75, con un massimo vantaggio di 36 punti per i padroni di casa. Per il Bayern 20 di George, 18 di Obiesie e 15 di Obst. Per Oldenburg invece 31 punti (7/10 da 3 punti) per l’ex Maccabi Max Heidegger.

A proposito della squadra di Tel Aviv, doppio successo per Maccabi, che chiude la regular season al secondo posto, prima della fase “alta” della Super League, a cui parteciperanno anche Hapoel Jerusalem, Hapoel Holon, Bnei Herzliya, Hapoel Haifa e Galil Elyon. Per Maccabi, dunque, successo per 75-92 in casa dell’Hapoel Haifa, con 13 punti a testa per Evans e Thomas, 12 invece per Cohen (4/4 dq 3), buona prova anche per Ziv, con 7 punti e 9 assist. Ieri pomeriggio invece tutto semplice a Tel Aviv contro il Gilboa Galil, Maccabi anche sul +30, ma si accontenta di un 84-61 finale, top scorer Nunnally con e segue Sorkin a 15, sfiora la doppia doppia Reynolds, che chiude a 9 punti e 9 rimbalzi. Maccabi che quest’anno sta dicendo la sua anche in Euroleague, conquistando i playoff.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Gigi Datome, almeno tre settimane di stop

Gigi Datome è stato tema di grande ansia per tutto l’ambiente Olimpia dopo l’infortunio arrivato nei primi minuti di gioco a Sassari nell’impegno di LBA domenica scorsa. Esami ieri, ecco il verdetto. Olimpia Milano ha comunicato che per Gigi Datome, fermatosi nella gara persa contro Sassari di domenica, è stato […]
Gigi Datome

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: