Pana-Maccabi (R21): Williams e gli israeliani ci credono ancora

Se Milano fa il suo compito, lo stesso si può dire per il Maccabi. Pana-Maccabi andata in scena all’Oaka rilancia le quotazioni degli israeliani nella corsa Playoff.

0 0
Read Time:3 Minute, 3 Second

Il Maccabi Tel-Aviv non sbaglia la prima delle “sue” due finali di questa settimana. La squadra allenata da coach Avi Even, dopo non aver steccato nulla anche la scorsa settimana sia contro l’Olimpia Milano sia contro il Real Madrid di coach Pablo Laso, non stecca neanche in terra greca.

Pana-Maccabi, recupero della 21° giornata andato in scena ieri sera, ha confermato l’ottimo stato di salute della squadra israeliana, ora davvero pronta a giocarsi il tutto e per tutto per tornare finalmente a disputare i playoffs che mancano da molto tempo.

Senza ulteriori indugi, andiamo a dare uno sguardo nel dettaglio al match di OAKA, con il consueto appuntamento con l’analisi post-gara targata Eurodevotion.

Pana-Maccabi: il secondo quarto apre alla gestione finale della vittoria

Il Maccabi è tornato a mordere le partite come nel 2019/20. Difesa aggressiva e piena di spunti tattici, che vanno da una zone-press accurata in molte circostanze, passando per cambi sistematici su giochi con ogni blocco.

Seppur guardando questo bicchiere mezzo pieno avvenuto da secondo quarto (parziale da 20-32 in favore della squadra di coach Even, ndr.) in avanti in questo Pana-Maccabi , l’impressione è che questo gioco abbia rinvigorito mentalmente nella gestione tutti i componenti della squadra.

Non ci sono troppe forzature affannose di Wilbekin, Nunnally sembra sempre più a suo agio partita dopo partita nel prendersi i tiri giusti al momento giusto, Evans pronto a ringhiare su ogni miglior realizzatore avversario, Reynolds e Zizic perfetti nella staffetta sotto le plance e mentalmente senza discontinuità nelle prestazioni.

Insomma, se la barca israeliana viaggia senza “up and down” mentali può davvero riuscire nella super rimonta che vale la post-season continentale.

Pana-Maccabi: Reynolds finalmente come in Baviera

Dopo avervi presentato in gran parte i motivi del successo di ieri sera, senza nulla togliere alla voglia di vincere ed onorare l’impegno vista dagli uomini di coach Priftis, oltre la bomba che ha sigillato il match di Williams, è stata la serata che senza dubbio ha visto il ritorno prepotente tra i migliori di Jalen Reynolds.

Jalen Reynolds: lui l’Mvp di Pana-Maccabi di ieri sera

Presenza fisica, dominio sotto le plance e presenza offensiva costante: queste sono le tre chiavi della partita dell’ex Bayern Monaco, che ha fatto vedere qualche sprazzo di gioco visto anche in Baviera nella passata stagione.

Per l’ex Bayern infatti, prestazione da 16 punti, 9 rimbalzi e 3 assist, che lo mette in risalto tra i 5 migliori in campo della squadra di coach Avi Even, ma soprattutto lo rendono per impatto l’Mvp del recupero di Pana-Maccabi.

QUI IL TABELLINO COMPLETO

Maccabi rise up: altre tre finali per un sogno alla vigilia quasi impossibile

Se per il Pana ormai la stagione sia nettamente compromessa e lo si sapeva da tempo, Pana-Maccabi di ieri sera è stata una delle quattro finali a cui era attesa la squadra israeliana.

Dall’esonero di Sfaiorpoulos nessuno avrebbe dato una chance qualificazione in post-season ai “gialli” di Tel-Aviv, ma a quanto pare con un calendario che ora dice Asvel e Fener in casa intervallate dalla durissima trasferta al Palau Blaugrana di Barcellona, Avi Even sta riuscendo davvero nel miracolo playoffs.

Tutto il roster israeliano che festeggia il successo in Pana-Maccabi

L’attuale sesto posto in classifica, al netto dei vari recuperi e partite ancora da disputare, rappresenta ad oggi il miglior risultato possibile da raggiungere vista la situazione di classifica. Il bello però è che non tutto dipende solo da loro.

Come diceva qualcuno: “it’s all about winning”. Per il Maccabi e per la sua resurrezione ora ci sono tre partite. Tre finali che non vanno sbagliate.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

La lavagnetta di ED #33: ram spain pick and pop del Monaco

Non c’è tempo per festeggiare la vittoria di ieri sera contro il Bayern Monaco per l’Olimpia Milano, che già nella serata di domani sarà chiamata a un altro insidioso impegno, l’ultimo davanti al pubblico del Forum in questa regular season. Oggi si parla di ram spain pick and pop (si […]
ram spain pick and pop

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: