LBA weekly: Milano e Virtus ok, Venezia ferma Tortona,

Lele 2
0 0
Read Time:3 Minute, 37 Second

Torna l’appuntamento settimanale con LBA Weekly, il contenitore dedicato alla Legabasket ed alle squadre italiane impegnate nelle coppe Europee, ossia Milano, Trento, Venezia e Virtus Bologna.

OLIMPIA MILANO – OPENJOBMETIS VARESE 95-77

Torna al successo l’Olimpia Milano in LBA dopo il ko di settimana scorsa contro Brescia: cade al Forum l’Openjobmetis Varese di coach Roikakkers con il punteggio di 95-77 al termine di una sfida sempre gestita dai ragazzi di coach Messina. Un dominio in lungo ed in largo quello di Melli e compagni: un primo periodo da 20-6 indirizza la partita, che al 20′ dirà 54-32 ed al 30′ scriverà il +30 (77-47). Una serata molto semplice per le scarpette rosse, che hanno concesso un turno di riposo ad Hines, Delaney e Rodriguez dando spazio a chi ha giocato meno fino ad oggi: Melli e Datome impegnati per 12′ complessivi, fiducia a Baldasso, Tarczewski, Mitoglou ed Alviti, oltre che a Grant. L’obiettivo – naturalmente – era recuperare energie e dare riposo ai veterani per la volata finale in Euroleague dopo il successo di Istanbul: missione compiuta, derby portato a casa ed altri due punti in saccoccia per i lombardi. Si ferma ancora l’Openjobmetis, che sta pagando l’assenza del funambolo Keene.

VIRTUS BOLOGNA – UNAHOTELS REGGIO EMILIA 78-70

Continua a correre la Virtus Segafredo Bologna: dopo il successo di settimana scorsa contro la Reyer Venezia e quello in Eurocup contro Patrasso nel pomeriggio di mercoledì arriva un’altra win per i bianco-neri, che battono tra le mura amiche l’UnaHotels Reggio Emilia di coach Caja. Partita in equilibrio per tutti e 40′ i minuti e con la squadra di Scariolo a controllare – seppur con passaggi a vuoto – il ritmo dopo aver chiuso avanti 22-14 il primo periodo. Curiosità statistica: al +8 Virtussino del primo periodo hanno fatto seguito tre pareggi nei successivi quarti (12-12; 21-21; 23-23). La squadra bianco-nera era senza Milos Teodosic, ma ha potuto contare su un ottimo Weems da 26 punti ed ottime prestazioni di Hackett e Shengelia, che combinano per 27 punti e tengono distante la squadra reggiana. In classifica i bolognesi tengono il passo di Milano, raggiungendo i lombardi a quota 38 punti.

REYER VENEZIA – BERTRAM TORTONA 69-61

Vincere per riallacciare la zona playoff. La Reyer Venezia aveva questa missione nel big match contro la Bertram Tortona, vera rivelazione di questa stagione. La squadra piemontese arrivava al Taliercio forte di varie vittorie e di una quarta piazza in classifica, ma la legge degli oro-granata ha fermato il team allenato da coach Ramondino dall’ennesimo scalpo. Partita molto intensa, fisica e spigolosa oltre che contratta: il primo tempo la dice lunga sull’andamento effettivo al tiro delle due squadre: 28-26 per il team lagunare, che ha l’obbligo di rialzarsi dopo il bruttissimo ko di Lubiana in Europa. Nella terza frazione alza le marce la Reyer con un super Brooks ed uno Stone che fa precipitare i piemontesi a -19 con due triple, grazie – soprattutto – ad una difesa davvero efficiente. Nell’ultimo quarto la squadra ospite sfodera la sua arma, quel JP Macura che fin lì era stato piuttosto silente: 13 punti consecutivi e Tortona nuovamente a -3. Dalla paura alla vittoria per la Reyer, che alza il muro, respinge il team di Ramondino e conferma il trend positivo in campionato.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – ALLIANZ TRIESTE 75-74

Alleluia Trento. La squadra di coach Molin conquista finalmente i 2 punti dopo 11 ko consecutivi e si rilancia in classifica. Brodino caldo per i bianco-neri, che affondano un’Allianz Trieste capace di sciupare un vantaggio in doppia cifra nel giro di pochi minuti. Partita complessivamente equilibrata con il team trentino che ha chiuso sotto di 2 punti all’intervallo (40-42) prima di finire sotto di 11 nella terza frazione, ma il break ospite è durato pochissimo ed al 30′ la sfida era ancora sul filo dell’equilibrio: 3 punti a separare le due squadre. Ultimo periodo spezzettato e caratterizzato da tanti tiri liberi, la preghiera di Lever gira sul ferro ed esce: 75-74 Trento dopo una partita certamente non spettacolare.

Nota di rilievo: i tabellini LBA delle gare della domenica non sono a disposizione.

About Post Author

Lele

Atleta amatoriale e giudice di gara, appassionato di atletica e basket
Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Barça e Baskonia, due derby dal sapore differente

Barça e Baskonia sono state impegnate nei rispettivi derby, catalano e basco, per la Jornada 26 di Liga Endesa. Turno dedicato ai derby in Liga Endesa e due di quelli più caldi hanno riguardato Barcellona e Baskonia, le squadre di Eurolega che, come sempre, analizziamo anche negli impegni nazionali. Quasi […]
Barça e Baskonia

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: