La Virtus passeggia a Patrasso. I bianconeri guardano al futuro con ritrovata fiducia

Balbo
2 0
Read Time:2 Minute, 33 Second

La Virtus, quando mancano tre giornate alla fine della stagione regolare di EuroCup, vola a Patrasso per dimenticare la brutta sconfitta interna contro il Cedevita Olimpia Lubiana e per confermare i progressi – soprattutto difensivi – visti nel secondo tempo nella sfida di domenica contro la Reyer Venezia.

La Virtus, con un terzo quarto imperioso, vince senza troppi patemi in casa del Promitheas e guarda al futuro con ritrovata fiducia. I bianconeri vincono 83-61.

MVP Isaia Cordinier con 22 punti, 6 assist e 7/8 da due punti

I minuti di Teodosic e Belinelli parlano francese

La Virtus si presenta sul golfo di Corinto senza i suoi due storici leader: all’assenza di Belinelli, infortunatosi al Taliercio e ancora out per un mese, si aggiunge quella di Milos Teodosic – per un acciacco rimediato contro Venezia domenica scorsa.

Nel primo tempo, i minuti dei due veterani vengono destinati a Isaia Cordinier che ripaga la fiducia di coach Scariolo con un primo tempo di qualità e quantità. Il francese nella prima parte di gara gioca diciannove minuti segnando 10 punti conditi da 2 assist. Probabilmente i minuti offerti all’ex Nanterre derivano, più che dal fatturato offensivo, dall’attitudine difensiva mostrata.

In un intervista rilasciata lunedi alla Gazzetta dello Sport, il coach bresciano è stato chiaro: gioca chi difende. Nel primo tempo il transalpino segue i dettami del coach e resta in campo per tutto il primo tempo, riposando soltanto un minuto; per quanto riguarda la difesa di squadra, nonostante i soli 30 punti del Promitheas, si segnala ancora qualche sbavatura di troppo.

Classico terzo quarto da Virtus: 32-14

Nel terzo quarto, come d’abitudine in questo periodo, le Vu nere fanno salire l’intensità difensiva e insieme a essa inizia a girare anche l’attacco; come per magia, i bianconeri iniziano a correre e trovare tiri ad alta percentuale. E quando inizia a correre la Virtus si esalta e trova fiducia anche dalla lunga distanza; quando si parla di fiducia mista ad adrenalina non si puo nominare mister concretezza Kyle Weems (15 punti, 3/4 da tre), l’esterno americano spacca in due la partita con tre triple che scavano il solco che tramortisce i padroni di casa.

Patrasso regge una parvenza di interesse nell’incontro grazie alla vena realizzativa di Nikolaos Rogkapoulos (20 punti, 4/7 da tre).

Dopo la gita di Patrasso il big match contro Gran Canaria

Nell’ultimo quarto di puro garbage time il coach bianconero offre minuti a chi ha giocato di meno in questo periodo: Tessitori, Alibegovic, Ruzzier e Mannion. L’obiettivo è quello di preservare gli uomini chiave in vista di un mese che si preannuncia ricco di appuntamenti senza un domani e, soprattutto, far ritrovare fiducia a chi sembra averla persa o non ancora trovata.

La settimana prossima la Virtus ospiterà Gran Canaria, un incontro che sarà un antipasto delle gare senza un domani.

Intanto Valencia cade in casa del Bursasport (92-89) e Gran Canaria, contro il Buducnost, ha un’occasione ghiotta per mettere una seria ipoteca al primo posto.

Promitheas Patras vs Virtus Segafredo Bologne 23 mars 2022 18:15 | Eurocoupe (euroleaguebasketball.net)

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Olimpia Milano, Ettore Messina: Una bella opportunità per ritrovarci

Dopo la sconfitta subita a Tel Aviv contro il Maccabi, l‘A|X Armani Exchange Milano si prepara alla sfida di domani contro i campioni d’Europa dell‘Anadolu Efes Istanbul. Ecco le parole di coach Ettore Messina e di Nicolò Melli in vista della gara Le parole di Ettore Messina “Giochiamo contro la […]
Ettore Messina

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: