Corsa Playoff: la prima notte del Round 31 lancia Efes e Maccabi

0 0
Read Time:2 Minute, 19 Second

Corsa Playoff di Eurolega che è giunta alle gare decisive. Ogni gara, ogni singola giocata ed ogni possesso sono fondamentali, ancor più dopo la rivoluzione a seguito dell’esclusione delle russe.

EFES – REAL MADRID 93-90

Vittoria pesantissima per i turchi. il 93-90 vuol dire 14-10, che è quota Playoff garantita. Ora può partire la caccia perfino al fattore campo. Tre gare in casa ed uno scontro diretto chiave come quello contro Milano domani sera.

Il Real abbandona qualsiasi prospettiva di primo posto ed potrebbe doversi difendere dall’eventuale attacco di Oly e Milano, con le quali ha però scontri diretti positivi (1/1 e +2 coi greci, 2/0 con gli italiani), per la seconda piazza. Due W basteranno in quell’ottica. Importante il ritmo di gioco di ieri sera, che ci ha mostrato una squadra ben diversa da quella balbettante vista nell’ultimo periodo.

ALBA – BARCELLONA 79-95

Il Barça mette in ghiaccio il primo posto, che potrebbe già essere realtà venerdì sera battendo il Fener, se il Real dovesse cadere domani a Tel Aviv.

Dominio totale “blaugrana” oggi, e va sottolineato l’oggi, nettamente la miglior squadra di Eurolega.

Alba che si trova a 9-14 ed a questo punto, per provarci sino in fondo, deve vincerle tutte, o almeno 4 su 5, a partire dalla sfida chiave di venerdì con la Stella Rossa in casa.

PANATHINAIKOS v BAYERN 80-67

Pana che rispolvera la dignità ed orgoglio, dopo un derby che aveva affossato entrambi i concetti.

Il Bayern perde una grande occasione, ora è a 12-11 ed ha 4 trasferte su 5 gare che si chiamano Milano, Efes, Fener e Real. Siamo però onesti, impossibile chiedere la prestazione ad una squadra che veniva da settimane di stop per COVID. Il guaio fisico di Lucic nel finale preoccupa.

MACCABI v OLIMPIA 75-58

Gli israeliani planano sulla quota Playoff: 12-11, tre gare in casa da giocare con due sole trasferte. Ma soprattutto trasferta ad Oaka ed impegno alla Menora Mivtachim con l’Asvel che possono dare quella quota 14 che oggi è pressochè garanzia di postseason. L’occhio guarda alla sesta posizione, il Real è avvisato per domani sera.

Milano veramente pessima e lontana dalla squadra ammirata a lungo in stagione. Ora l’Efes è un test serissimo per blindare terzo o quarto posto, con un occhio a quanto succederà stasera a Montecarlo. In caso di sconfitta coi turchi il vantaggio diverrebbe minimo sugli stessi ed inizierebbero discorsi sulla differenza canestri. Si parte dal 75-71 del Forum.

E questa sera BASKONIA v FENERBAHCE e MONACO v OLYMPIACOS diranno parole altrettanto importanti prima di buttarsi immediatamente, da domani, nelle gare del Round 32.

(Photo cover: Twitter @AnadoluEfesSK )

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

La Virtus passeggia a Patrasso. I bianconeri guardano al futuro con ritrovata fiducia

La Virtus, quando mancano tre giornate alla fine della stagione regolare di EuroCup, vola a Patrasso per dimenticare la brutta sconfitta interna contro il Cedevita Olimpia Lubiana e per confermare i progressi – soprattutto difensivi – visti nel secondo tempo nella sfida di domenica contro la Reyer Venezia. La Virtus, […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: