La Virtus cade in casa contro un’ottima Olimpia Lubiana

Balbo
0 0
Read Time:3 Minute, 0 Second

Alla Segafredo Arena, nel round 15 di EuroCup, la Virtus ospita un Olimpia Lubiana in forma smagliante.

Gli sloveni sono reduci da quattro vittorie consecutive con una media di 99 punti a sera. La Segafredo, dopo la vittorie contro Bursaspor e Reyer, vuol continuare la sua serie positiva per raggiungere la miglior posizione in vista del rush finale che inizierà con gli ottavi. Dopo la risicata vittoria di ieri sera di Gran Canaria in casa dell’Ulm (93-94), per le Vu nere, visto anche il cammino di Valencia che non conosce intoppi, i primi due posti ormai sembrano un miraggio; fino alla fine della stagione regolare sarà un testa a testa con il Buducnost ( con cui la Virtus è 0-2 negli scontri diretti) per il terzo posto.

Il Cedevita Olimpia Lubiana vince meritatamente in casa della Virtus al termine di una gara comandata fin dal primo minuto. Gli sloveni sbancano la Segafredo Arena 74-86 e sorpassano in classifica le Vu nere. MVP Jacob Pullen con 20 punti.

La Toko night è rovinata dall’Olimpia Lubiana

Dopo l’esordio vittorioso di Daniel Hackett contro la Reyer Venezia, questa è la notte dell’attesissimo esordio di Toko Shengelia. Il georgiano, che non ha bisogno di presentazioni, ha uno stile di assoluta purezza con un portamento spontaneo. La lunga mascella da lupo ricoperta da folta barba emana un senso di frizzante adrenalina.

L’ex CSKA inizia bene la sua gara, poi alla lunga paga la forma fisica non ottimale; chiude l’incontro con 14 punti e 7 rimbalzi che non evitano alla sua Virtus una cocente sconfitta.

La fluidità dell’attacco sloveno

Che l’Olimpia Lubiana fosse una squadra in salute si sapeva; ma nel primo tempo, complici alcune sbavature difensive dei bianconeri, i verdi di Slovenia sembrano volare.

L’Olimpia gioca con leggerezza, trovando tiri puliti che non permettono alla Virtus di correre. L’inizio dell’ex di giornata Pullen è devastante, l’americano, nella prima parte di gara, fa illuminare nel suo tabellino 16 punti con 4/4 dalla lunga distanza; l’esterno degli sloveni risulta un rebus per Hackett e Pajola.

La Virtus va sotto anche di quattordici lunghezze, pagando caro pick and roll difesi con aiuti stralunati e soprattutto un lato debole gestito come peggio non si potrebbe. Nel finale di tempo una fiammata firmata Shengelia/Jaiteh avvicina le Vu nere che chiudono la prima parte di gara sul -7, un affare per le difficoltà che hanno avuto i bianconeri contro la fluidità e la leggerezza degli ospiti.

Virtus: 30 punti nel secondo tempo

Se in difesa sei sempre in ritardo gli avversari entrano in ritmo, se entrano in ritmo fatichi a correre; se la Virtus non riesce a correre soffre tremendamente, soprattutto in una serata nella quale il tiro dalla lunga distanza non ne vuol sapere di entrare: Hackett, Weems e Teodosic collezionano un desolante 2/12.

Tanti demeriti bianconeri ma anche tanti meriti degli ospiti. L’Olimpia gioca una partita matura, da squadra navigata; approfitta delle debolezze di una Virtus stranamente svagata e sbanca la Segafredo Arena, riuscendo addirittura a ribaltare il risultato dell’andata. Adesso Olimpia e Virtus sono appaiate con otto vittorie e sette sconfitte.

La Virtus nel secondo tempo segna la miseria di trenta punti ma l’impressione, anzi più che un’impressione, è di averla persa in difesa. Nonostante la classifica deficitaria per le Vu nere c’è ancora tempo, vanno inseriti al più presto i due nuovi acquisti e probabilmente vanno asciugate le rotazioni, usando meno l’orologio e più il sentore del campo.

La Virtus cade in casa 74-86

Virtus Segafredo Bologne vs Cedevita Olimpija Ljubljana 16 mars 2022 20:30 | Eurocoupe (euroleaguebasketball.net)

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Infortuni ed assenze: le defezioni del giovedì di Round 30

Infortuni ed assenze: l’injury report dei match di oggi. ZALGIRIS vs EFES 2 saranno gli assenti quasi certi, di cui uno per parte: Kalnietis per lo Zalgiris e molto probabilmente Simon per l’Efes (si proverà a recuperarlo per qualche minuto). OLYMPIACOS vs PANATHINAIKOS Derby che vedrà l’Olympiacos al completo, mentre […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: