Stella Rossa-Maccabi (R29): I serbi calano il poker

0 0
Read Time:2 Minute, 57 Second

Stella Rossa-Maccabi: Tra le mura amiche dell’Aleksander Nikolic Hall Arena di Belgrado la Stella Rossa conquista la tredicesima vittoria in Turkish Airlines EuroLeague dopo quella ottenuta martedì sera contro il Real Madrid e condanna così la compagine israeliana al quattordicesimo stop europeo.

84-77 il punteggio finale di Stella Rossa-Maccabi

Stella Rossa-Maccabi

Stella Rossa-Maccabi: Un primo tempo a due volti

I primi 20′ di gioco tra Stella Rossa e Maccabi sono stati all’insegna del grande equilibrio. Infatti, le due squadre sono state grandi protagoniste una nel primo periodo e l’altra nel secondo. Ad approcciare meglio la gara sono stati i serbi che hanno cominciato con la giusta concentrazione ed aggressività, imponendo il proprio ritmo. Nonostante diverse conclusione aperte sbagliate dalla lunga distanza, i biancorossi hanno chiuso al 10′ avanti sulle quattordici lunghezze di vantaggio con Austin Hollins autore di nove punti (24-10), al cospetto di un Maccabi che ha mostrato diverse lacune sia in attacco che in difesa.

Nel secondo quarto è arrivata la reazione degli ospiti che dopo una pessima prima frazione avrebbero potuto disunirsi definitivamente, ma non lo hanno fatto e sono riusciti ad accorciare il gap. Grazie ad un parziale di 18-29 e soprattutto alle giocate di James Nunnally (già in doppia cifra all’intervallo lungo), il Maccabi Tel Aviv è andato negli spogliatoi sul -3 (42-39).

Stella Rossa-Maccabi: Il dominio biancorosso sotto le plance

La chiave di Stella Rossa-Maccabi che ha permesso ai padroni di casa di conquistare la vittoria è stata la netta differenza del numero di rimbalzi conquistato dalla due squadre. I biancorossi hanno conquistato ben 46 ribalzi di cui 21 offensivi e 25 difensivi. A fare la voce grossa per i serbi sotto questo aspetto ci ha pensato Ognjen Kuzmic con 8.

Invece, il Maccabi Tel Aviv ne ha catturati 19 in meno per un totale di 27 (solo 4 in attacco e 23 in difesa). Il dato più evidente sei si vuole andare un po’ più nello specifico lo troviamo nella differenza a rimbalzo offensivo dove la compagine di Belgrado ha davvero fatto quello che ha voluto. Con così tanti rimbalzi concessi, la squadra di Israele ha permesso ai serbi di avere tante secondi tiri che hanno permesso alla Stella Rossa di punire le disattenzioni. Il tagliafuori è una delle prime cose che ti insegnano al minibasket, ma ieri sera la difesa gialloblu se l’è dimenticato spesso…

Stella Rossa-Maccabi: Nikola Kalinic e James Nunnally

I protagonisti di Stella Rossa-Maccabi sono stati i due ex Fenerbahce. In casa Stella Rossa il miglior realizzatore è Kalinic. Il serbo chiude con 15 punti (5/7 da 2) e 22 di valutazione. Vogliamo però andare oltre le statistiche e farvi capire l’importanza che ha il giocatore nel sistema di coach Radonjic. Leadership e duttilità sono sempre stati i punti di forza dell’ex Valencia che anche ieri sera ha mostrato. Nel famoso “crunch time” è stato proprio lui chiudere ogni possibilità di rimonta alla squadra avversaria.

Tra le file del Maccabi Tel Aviv l’unico a salvarsi è l’ex Avellino ed Olimpia Milano. James Nunnally tiene a galla i suoi ed è davvero l’unico che prova a fare qualcosa di concreto, autore di 24 punti e 31 di valutazione. Il club israeliano doveva essere una squadra che avrebbe dovuto provare lottare per far parte delle prime otto visto il potenziale a disposizione, ma si sta rivelando non all’altezza di questa manifestazione. Oltre a tutto ciò va aggiunto l’esonero di coach Sfairopoulos che è stata una scelta non proprio azzeccata, anzi.

James Nunnally - Maccabi
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Asvel-Baskonia (R29): harakiri francese e carattere basco

Asvel-Baskonia una partita decisa dall'esperienza basca dopo un altro harakiri della squadra di coach Parker. Riviviamo quanto accaduto ieri sera all'Astroballe.
Asvel-Baskonia (R29): harakiri francese e carattere basco

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: