Asvel-Baskonia (R29): harakiri francese e carattere basco

Asvel-Baskonia una partita decisa dall’esperienza basca dopo un altro harakiri della squadra di coach Parker. Riviviamo quanto accaduto ieri sera all’Astroballe.

0 0
Read Time:2 Minute, 56 Second

Che la partita del giovedì sera sia stata senza dubbio alcuno quella del Wizink Center di Madrid tra Real e Milano, lo ha confermato come sempre il campo, che anche ad altre latitudini continentali ha messo in mostra un altro lato della pallacanestro. Asvel-Baskonia andata in scena all’Astroballe ieri sera non è stata sicuramente una partita di alto rilievo del Round 29 della Turkish Airlines Euroleague, ma certamente ha tenuto i fans con il fiato sospeso.

Rammarico per i francesi, gioia e tanta fatica per i baschi. Questi verdetti della sfida in terra francese, che noi cerchiamo di approfondirvi con la consueta analisi in 3 punti targata Eurodevotion.

Asvel-Baskonia: l’harakiri dell’Asvel dopo un terzo periodo favoloso

Il 69-72 con cui si è conclusa Asvel-Baskonia racchiude in pieno quanto questa partita nel punteggio sia stata combattuta tra due squadre che ormai non hanno più nulla da chiedere in classifica in questa stagione.

Il punto focale della partita sono sostanzialmente due momenti della partita: a cavall0 tra secondo e terzo quarto, e successivamente tra il terzo e l’ultimo dove la partita vede il cambio di padrone del ritmo e dell’inerzia nel gioco. Nel primo tempo è stata una battaglia vera dove entrambe le squadre hanno difeso su ogni palla, con il Baskonia leggermente aventi grazie al talento individuale a propria disposizione.

Simone Fontecchio in azione in Asvel-Baskonia

La squadra di Spahija prende pian piano il controllo, ma l’Asvel nel terzo e nell’ultimo periodo inizia ad aumentare i giri nel motore portandosi avanti fino a 3.30 dalla fine. Poi è qui che esce fuori forse il carattere dei singoli baschi. Fontecchio si fa trovare sempre pronto, Peters giocatore sicuramente esperto come lo stesso Baldwin sa quando la palla scotta e poi Giedratris con l’unico tiro a segno della sua partita, per giunta da dietro l’arco, e che permette il sorpasso sul 64-65 ad 1 minuto dalla fine.

Asvel-Baskonia: Matt Costello ancora in grande forma

Tra le file dei vincitori non si è menzionato per l’appunto il migliore in campo, ma anche di tutta la gestione Spahija di questa stagione: Matt Costello.

Matt Costello in rientro sul contropiede dell’Asvel nel terzo quarto di gioco.

Il big man della squadra basca domina la partita ed è diventato a tutti gli effetti un arma efficiente a tutto campo per la squadra dell’ex head coach del Maccabi, dimostrando il suo talento ed estro a tutto campo settimana dopo settimana in Turkish Airlines Euroleague.

Ieri sera all’Astroballe altro contributo determinante ai fini del risultato. Per lui infatti 13 punti e 8 rimbalzi lo rendono insindacabilmente il miglior giocatore della contesa.

QUI IL TABELLINO COMPLETO DI ASVEL-BASKONIA

Asvel-Baskonia: una partita rimpianto per entrambe

Certamente onorare gli impegni dopo una stagione pressoché compromessa è la cosa più lecita da fare e questo vale per quanto visto nel match di ieri sera Asvel-Baskonia.

Da un lato una scuola di pensiero, quella francese, che mette in mostra giovani e vuole portare una cultura continuativa di gioco negli anni. Dall’altra chi è riuscito a scrivere un capitolo importante della propria storia due stagioni fa, ma adesso resta sempre più attaccata a quel ricordo e deve necessariamente guardare avanti.

Wade Baldwin con il suo marchio di fabbrica in Asvel-Baskonia

E’ stata una partita di grinta e rabbia che compensa la tecnica eccelsa dei piani alti della Turkish Airlines Euroleague, ma una cosa è certa: per i francesi e i baschi la prossima off-season sarà decisiva per diventare grandi.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Alba-Oly(R29): I greci crollano a Berlino

Alba-Oly: Seconda vittoria consecutiva per l‘Alba Berlino in Eurolega, dopo quella ai danni dello Zalgiris Kaunas. La compagine tedesca fornisce una solida prestazione contro i greci dell‘Olympiacos. Alla Mercedes Benz Arena, i biancorossi non riescono ad imporsi e subiscono la decima sconfitte europea dell’annata dopo i quattro successi in fila […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: