Round 17: colpaccio esterno del Baskonia che espugna Monaco di Baviera

Ciro Abete 1
0 0
Read Time:1 Minute, 42 Second

All’Audi Dome va in scena il match tra il Bayern Monaco di Trinchieri, che ha l’opportunità di agganciare la zona playoff, e il Baskonia, reduce da due pesantissime sconfitte in terra turca contro Efes e Fener.

Baskonia-Bayern

A sorpresa sono i Baschi, rimaneggiatissimi (senza Peters e Fontecchio) ad avere la meglio in un incontro condotto dal primo al quarantesimo per 76-81, costringendo i Bavaresi alla decima, pesantissima, sconfitta della stagione europea.

La serata magica dell’ex dal dente avvelenato

Gli occhi sono tutti puntati sul ritorno dell’ex Wade Baldwin, che non sta certamente ripetendo al Baskonia, l’ottima scorsa stagione: questa sera però è il prodotto di Vanderblit a prendersi la scena con una prova sontuosa da 30 punti e 6 rimbalzi con 7/11 al tiro. In particolare il suo primo quarto è sfavillante e decisivo ai fini del risultato finale, con 16 punti con 3 bombe che puniscono le scelte difensive bavaresi e un continuo attaccare nei primi secondi nell’azione.

A mettere la ciliegina sulla torta, il palleggio arresto e tiro che blocca la rimonta del Bayern a 26″ dalla fine. Una prestazione davvero da ricordare.

Pillole Statistiche

Oltre a Baldwin, il Baskonia trova una performance solidissima di Matt Costello che fa pentole e coperchi sotto i tabelloni chiudendo con 23 punti e 9 rimbalzi, giocando addirittura tutti i 40′, vista la condizione di emergenza in cui versa la squadra di Spahija.

A Trinchieri non bastano i 5 uomini in doppia cifra: Rivers(16), Lucic (12 e 14 rimbalzi), Thomas (12), Hunter (10), Jaramaz (10).

IL TABELLINO DELL’INCONTRO

Prospettive future

Per il Bayern la sconfitta di stasera è pesantissima, perchè in casa contro una squadra che stava avendo un rendimento tutt’altro che buono. Sarà fondamentale riscattare subito questa partita nel match di Lione di giovedì prossimo, per provare a rimanere in scia al treno playoff.

Il Baskonia, che può trarre nuova inerzia da questo grande successo, invece, chiuderà l’anno ospitando, sempre giovedì, il Barcellona, in un incontro che si preannuncia proibitivo, sperando di poter recuperare qualche infortunato.

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

L'Olympiacos si vendica e viola OAKA nel derby greco

Non c’è partita più magica della stra-cittadina ateniese, un contorno e una sapore storico che solo El Clásico può vantare. Tornato alla ribalta finalmente anche nella A1 greca, dopo il ritorno dall’Aventino dell’Olympiacos, aveva già regalato il suo primo capitolo un mese fa con la vittoria degli uomini di Priftis. […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: