Alba-Monaco (R17): tra blackout e difese altalenanti vincono i berlinesi

Dopo tre sconfitte consecutive a Berlino, l’Alba torna a vincere seppur con qualche affanno di troppo. Ecco quanto successo in Alba-Monaco.

0 0
Read Time:2 Minute, 54 Second

Uno dei match sicuramente più intriganti del 17° turno della Turkish Airlines Euroleague si disputava certamente in terra tedesca. Alla Mercedes-Benz Arena di Berlino, Alba-Monaco, metteva in mostra un confronto tra le due peggiori difese di tutta la competizione, ma ha anche dato la sensazione che entrambe le squadre se allenate addirittura molto meglio hanno un potenziale da esprimere davvero notevole.

In terra berlinese la spuntano i padroni di casa, che dopo tre sconfitte consecutive, raggiungono Monaco in classifica con 6 W e riscattano il doppio passo falso ottenuto nel doppio turno di settimana scorsa.

Con il consueto appuntamento di analisi gara targato Eurodevotion, vi raccontiamo il match di Berlino, terminato con il punteggio finale di 92-84.

Alba-Monaco: il blackout del secondo quarto mette la parola fine al match

Se va detta una premessa importante è la seguente: brava, ma non bravissima Monaco. La squadra di coach Obradovic è brava a rimontare la partita e metterla in bilico fino a due minuti dal termine, ma nel secondo quarto è stata tutt’altro che bravissima sia in attacco che in difesa.

Mike James in azione. Nonostante la sconfitta lui è il migliore degli ospiti in Alba-Monaco

17-9: questo è il parziale che decide Alba-Monaco. Tutto ciò avviene nel secondo quarto e manda uno strappo decisivo in favore della squadra di Gonzalez che fa di tutto per limitare Montejunas e James (48 punti in 2 nei 40 minuti di gioco disputati in quel di Berlino) e gestisce il vantaggio, seppur con qualche affanno di troppo, facendosi un bel regalo di natale con questo successo casalingo di ieri sera.

Alba-Monaco: è la partita del big man Lammers

Eriksson solita partita da realizzatore e punto cardine degli esterni offensivi dell’Alba. Luke Sikma solito contributo straordinario in ogni zona del campo, ma il vero protagonista della sfida è il big man Ben Lammers.

Ben Lammers: è lui l’MVP di Alba-Monaco

Il lungo allenato da coach Israel Gonzalez decide la partita in fase offensiva, facendosi sempre trovare pronto sugli scarichi di Sikma, e prendendo bene posizione sotto le plance in un duello dall’alto tasso tecnico giocato contro Montejunas suo diretto avversario.

Il big man americano realizza 18 punti con soli due errori al tiro, aggiungendoci 3 rimbalzi e 2 stoppate che lo rendono il migliore per valutazione dei suoi e di conseguenza di tutta la partita.

Alba-Monaco: tanta involuzione rispetto al passato, ma tanto lavoro da fare

L’Alba torna a vincere su un Monaco nettamente involuto rispetto all’inizio della stagione agonistica, ma anche i tedeschi rispetto alla passata stagione passata sono decisamente calati sia dal punto di vista del gioco che dell’applicazione.

Con Aito in panca l’Alba non era rinunciataria nella propria metà campo come avviene spesso sotto la gestione Gonzalez e in attacco ha perso frecce importanti al proprio arco, e si sta ricostruendo pian piano sotto la guida tecnica in campo di Luke Sikma, giocatore straordinario e certamente da zone alte della Turkish Airlines Euroleague.

Il Monaco d’altro canto ora si sta affidando alla miglior versione di Mike James, specie nei momenti in cui la squadra non sembra recepire al meglio le indicazioni date da coach Sasa Obradovic. Un crollo verticale iniziato con Mitrovic e poi continuato ora è riassunto nel secondo quarto specificato in precedenza nel primo punto di analisi.

Questi blackout vanno migliorati e va fatto in fretta, anche perchè la squadra costruita attorno a James e Montejunas mostra tanto potenziale.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Aquila Trento, il KO con Amburgo complica notevolmente il cammino in Eurocup

Aquila Trento ancora un volta sconfitta in Eurocup. Ora pensare ad una qualificazione diventa molto difficile, sebbene manchino ancora tante gare. Dopo il successo ottenuto in LBA UnipolSai domenica sul parquet della Gevi Napoli, la Dolomiti Energia Trento cade nuovamente in EuroCup alla BLM Group Arena al cospetto degli Hamburg Towers. Una vera e propria battaglia tra due squadre che però non […]
Aquila Trento

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: