Campionati esteri: cade lo Zenit, dilaga la Stella Rossa

frcata7
0 0
Read Time:2 Minute, 10 Second

Solito giro tra i campionati esteri, questa volta di martedì per raccontarvi i risultati delle squadre russe impegnate questa settimana di lunedì.

Partiamo quindi proprio dalla VTB. Dopo la vittoria sofferta ed incerta di Berlino, il CSKA questa volta fa un sol boccone dello Zielona Gora – avversario poco probante, visto l’ultimo posto occupato in classifica. Nel 93 a 59 finale 14 punti di Semen Antonov e 13 di Nikola Milutinov che è stato tenuto di più in campo per cercare di recuperare la forma migliore. Ora la squadra di Itoudis è attesa in Eurolega dal Real Madrid, su cui si sta abbattendo lo spettro del covid.

Altro brutto scivolone, invece, per lo Zenit che dopo un grande inizio di stagione sta avendo un periodo di flessione iniziato proprio a dicembre. Per gli uomini di Pascual brutta sconfitta alla Sibur Arena per 74 a 83 contro il sorprendente Avtodor: la squadra di San Pietroburgo tira troppo male dall’arco (8/33) contro un gruppo che gioca pulito, limita le palle perse e porta così a casa una vittoria pesantissima.

Ora la classifica di VTB, davvero a sorpresa, vede in testa proprio l’Avtodor con un record di 8 vittorie ed una sola sconfitta, insieme all’Unics che condivide lo stesso record. Seguono CSKA e Zenit (6/2), poi Nizhny Novgorod e Lokomotiv Kuban (5/4), e in seguito tutte le altre.

Passando in ABA Liga domenica tranquillissima per la Stella Rossa di Belgrado che si sbarazza senza la minima pietà del Borac col punteggio finale di 109 a 62! Sì, avete letto bene: scarto di 47 punti che conferma il grande periodo che sta vivendo la squadra di Dejan Radonjic, autrice anche in Eurolega di ottime prove (non si mette in seria difficoltà il Barcellona a caso). I numeri della gara vinta sono impressionanti: 65.4% dal campo, 54.5% dall’arco (18/33), 28 (!) assist e 11 rubate.

Fatica ancora, invece, il Partizan di Obradovic privo di Kevin Punter. La vittoria contro il modesto Mornar-Barsko arriva solo sul filo di lana, per 64 a 66 con, da segnalare, un pessimo terzo quarto finito 12 a 6 per gli avversari. Insomma, è evidente come senza Punter ci sia più di un problema in attacco.

Infine, in Lituania tutto facile per lo Zalgiris che vince 78 a 70 contro l’Alytaus. Per i prossimi avversari in Eurolega dell’Olimpia Milano il miglior marcatore è Ulanovas con 15 punti.

(Credits: photo from Crvena Zvezda’s Twitter profile)

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Olimpia Milano e Covid, facciamo chiarezza

Olimpia Milano alle prese con un focolaio di contagi che complica ulteriormente una situazione già difficile per via dei molti infortuni. Proviamo a capire cosa succede. 📝 Comunicato Olimpia Milano ➡️ https://t.co/hNeo433A3V 📝 Olimpia Milano Press Release ➡️ https://t.co/5aPN3ncOeH#insieme pic.twitter.com/R6Wl9ExgGF — Olimpia Milano (@OlimpiaMI1936) December 21, 2021 L’Olimpia Milano ha […]
Olimpia | Eurodevotion

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: