Milano interrompe la maledizione del Panathinaikos

Facile vittoria per l’Armani Exchange in attesa della grande sfida al Real Madrid

2 0
Read Time:2 Minute, 17 Second

Milano interrompe la maledizione del Panathinaikos tornando al successo sugli ellenici dopo due sconfitte patite la scorsa stagione.

Una vittoria che permette a Milano di rimanere in scia di Barcellona e Real Madrid in attesa del big match contro i “blancos” di giovedì.

Risultato finale di 75-54 che andiamo analizzare nel solito stile, in punti, di Eurodevotion.

MALEDIZIONE PANATHINAIKOS SFATATA CON SUPER HALL

Vittoria importante per l’Armani Exchange Milano contro il Panathinaikos, squadra di bassa classifica ma che ha rappresentato da sempre un ostacolo insidioso per i lombardi. La scorsa stagione, culminata con le Final Four, ha avuto nella sfida contro gli ellenici difficoltà inaspettate e due sconfitte che hanno complicato il cammino dei biancorossi. Impossibile non sottolineare la grande prestazione di Devon Hall soprattutto nel secondo tempo. Il giocatore ex Bamberg ha messo a segno 17 punti dal rientro negli spogliatoi risultando decisivo nell’affermazione finale.

INIZIO RIPRESA

L’inizio di ripresa ha rappresentato il turning point della partita. Un immediato parziale di 12-0 ha permesso ai biancorossi di portarsi avanti di sedici punti (45-29) scavando quel parziale che si rivelerà decisivo per il risultato finale. Un break figlio di una maggiore intensità dal punto difensivo e di un Kyle Hines decisivo da un punto di vista offensivo. L’aumento dei giri, nella propria metà campo di Milano, ha evidenziato gli enormi limiti del Panathinaikos, squadra non a caso in fondo alla classifica. Dieci i punti dell’ex Cska Mosca nella terza frazione.

Milano interrompe

OTTO

I minuti in cui i “Greens” non hanno trovato un canestro dal campo. Un frangente a cavallo tra la fine del primo e l’inizio del secondo tempo che ha indirizzato la partita verso la squadra italiana. Nonostante un tentativo di reazione firmato Perry e Evans si è avuta l’esatta percezione dal campo di come la partita abbia preso la strada di Milano proprio in quel momento.

Milano interrompe

ASSIST TO TURNOVER

Una delle statistiche avanzate più immediate per descrivere il gioco delle due squadra è rappresentato dal rapporto dagli assist e le palle perse. Quindici gli assist dell’AX a fronte di solo sei palle perse, negativo invece il dato per i greci che hanno prodotto dodici assistenze ma anche diciassette palloni perduti.

EX APPANNATI

La sfida tra Milano e Panathinaikos è stata anche l’occasione per vedere molti ex di turno impegnati. Ben quattro sono infatti i giocatori che hanno militato in entrambe le squadre anche se a scendere in campo sono stati solamente due, Ben Bentil e Jeremy Evans. il giocatore che alla fine ha più inciso (stante le assenze di Nedovic e Mitoglu) è stato quello meno atteso, ossia il lungo ex Darussafaka per qualche mese all’Armani Exchange nella scorsa stagione.

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

REAL-ALBA: tutto facile per i blancos al Wizink Center

Partita sempre in controllo e opportunità di far riposare i giocatori chiave in vista del big match di Giovedì al Forum, questa gli aspetti fondamentali della vittoria del Real Madrid contro i tedeschi dell’ALBA Berlino per 87-64. UN SECONDO QUARTO DA REAL MADRID Come detto, nessun rischio eccessivo per gli […]
triplo stagger

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: