Campionati esteri: colpaccio Bayern a Berlino, male l’Asvel

1 0
Read Time:4 Minute, 17 Second

Il Bayern Monaco espugna Berlino, Alba KO 73-80. Gli ospiti hanno conquistato la loro quinta vittoria consecutiva in campionato, restando così ancora in vetta. La partita è equilibratissima, con le squadre quasi sempre in una situazione punto a punto. All’inizio del secondo quarto però l’Alba si è portata anche in vantaggio di 9 punti, recuperati immediatamente dal Bayern, che anzi chiude in vantaggio il primo tempo (38-41). Ancora equilibrio nel terzo quarto che si chiude sempre con il Bayern avanti (si allunga solo di un punticino il vantaggio bavarese: 56-60). Gli ospiti provano a prendere in mano nell’ultimo quarto, ma l’Alba resiste, è la tripla di Lucic a 1:20 dalla sirena a spezzare definitivamente il sostanziale equilibrio della partita: 66-75 Bayern. Tuttavia i padroni di casa non mollano e Maodo Lo prova a tenere a galla i suoi, è il canestro a 38 secondi dalla fine di Weiler-Babb a chiudere i giochi. Vince il Bayern 73-80. L’americano del Bayern termina la gara con 18 punti (7/8 dal campo). 17 invece per Lucic, anche per lui canestri importanti nel finale. Non bastano all’Alba i 17 punti di Lo. Cercherà la squadra di Berlino di rifarsi domenica 19 a Heidelberg. Proverà invece, sempre il 19, a conquistare la sesta vittoria consecutiva la squadra di Andrea Trinchieri in casa contro Ludwigsburg.

Passiamo al campionato francese: inizio shock per l’Asvel, nei primi minuti arriva subito un parziale di 15-0 del Pau-Orthez, che chiude il primo tempo in vantaggio di 13 punti (46-33, grosse difficoltà per gli ospiti al tiro da fuori con appena il 20%). Tornati sul parquet dopo l’intervallo lungo, l’Asvel riesce a tornare anche a 5 punti di svantaggio con 8 punti consecutivi, esce fuori dal blackout la squadra di casa e a fine terzo quarto è 66-56 Pau-Orthez. Nel quarto conclusivo succede di tutto, con l’Asvel addirittura in vantaggio a metà quarto (69-70), prima di un 12-2 dei padroni di casa con un letale 4/4 da 3 punti (81-72 con 3 da giocare). Ci prova in tutti i modi l’Asvel, torna anche a -4 con meno di due minuti che separano le due squadre dalla sirena finale, ma riesce a rosicchiare soltanto un altro punto nel caos finale: 88-85 per Pau-Lazq-Orthez. Seconda sconfitta consecutiva per i ragazzi di Parker dopo il KO di Montecarlo di martedì scorso https://eurodevotion.com/2021/12/07/campionati-esteri-nel-finale-monaco-sconfigge-asvel/. Non bastano i 16 punti di Gist e Okobe, ultimi ad arrendersi. Nel Pau-Orthez prestazione monstre di Brendon Jefferson da 31 punti (7/10 da 3) e 9 rimbalzi. Scorsa stagione a Strasburgo in Basketball Champions League, in passato visto passare anche in Italia a Trapani in serie A2. Prossimo impegno in LNB per l’Asvel domenica 19 in casa contro Nanterre. La squadra di Villeurbanne scivola sempre più lontana dai primi posti e cerca così riscatto.

Sfida impegnativa per Monaco (secondo in classifica) a Strasburgo (terzo in classifica con sei vittorie nelle ultime sette). Nel primo quarto Monaco si trova davanti una squadra molto aggressiva e dopo dieci minuti di gioco Strasburgo guida il match 28-26 (con tre falli antisportivi fischiati alla squadra di casa). Ancora equilibrio nel secondo quarto, anzi, totale: 49-49 il punteggio a metà partita. Preoccupano le 8 palle perse di Monaco con le solo 3 di Strasburgo. Anche perché ne arrivano altre 7 nella prima metà del terzo quarto, in cui Strasburgo piazza un terrificante 19-2 di parziale. Tutto sommato il passivo a fine terzo quarto è molto generoso per Monaco: 76-64 il punteggio. Clamorosamente gli ospiti riescono anche a rientrare in partita, con un 8-0 di parziale nei primi tre minuti del quarto che valgono il -4. Ci mette poco però Strasburgo a tornare con la testa sulla partita, già +15 dopo un altro paio di minuti su gioco. Game over per Monaco, che riesce quantomeno a evitare la doppia cifra di svantaggio nel tabellino finale: 99-90 per Strasburgo. 5 in doppia cifra per coach Mitrovic, guidano Lee e Andjusic con 16. Bene anche Diallo: 10 punti e 8 rimbalzi in 21 minuti sul parquet. Prossimo impegno per i monegaschi domenica 19 a Montecarlo contro Limoges.

Ci vuole un grande quarto conclusivo a Maccabi per superare l’Hapoel Beer Sheva: a Tel Aviv ospiti avanti 46-51 dopo 30 minuti di gioco, nell’ultimo quarto Maccabi vuole mettere subito le cose in chiaro con un parziale di 8-0 che indirizza la partita, con i padroni di casa che vanno anche in doppia cifra di vantaggio per poi chiudere a +7: 71-64 il punteggio finale (25-13 il parziale complessivo dell’ultimo quarto), Maccabi si rialza dopo la sconfitta contro l’Hapoel Jerusalem. 16 punti per Wilbekin e Blayzer, 15 con 7 assist per Evans. Nella prossima giornata impegno non semplice a Kfar Blum contro l’Hapoel Galil Elyon, sconfitto nell’ultimo turno dall’Hapoel Holon, a pari punti al terzo posto proprio con Maccabi e Galil Elyon.

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Campionati esteri: bene le turche, in Grecia vittoria per l'Olympiacos

Campionati esteri: il recap della settimana dedicato alla Super Ligi turca e all’A1 Ethniki greca. Campionati esteri: Super Ligi In Turchia si è giocata la dodicesima giornata di campionato, nella quale entrambe le squadre turche di Eurolega hanno ottenuto la vittoria. L’Efes ha dominato sul campo dell’Afyon vincendo 83-140. La […]

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: