Mercato, Dante Exum è a Barcellona: arriva la firma dopo le visite mediche?

0 0
Read Time:2 Minute, 6 Second

Mercato caldo su Dante Exum, esterno australiano che è nella città catalana, dove si sta sottoponendo alle visite mediche che potrebbero portare alla chiusura dell’accordo coi blaugrana.

Giornata importante in casa Barça. Dante Exum si sottoporrà alle visite mediche dopodiché, in caso non sorgano problemi, firmerà un accordo che lo legherà alla squadra di Jasi per 3 mesi.

L’emergenza catalana, dopo lo stop di Calathes che si è aggiunto a quelli di Abrines e di Higgins, la cui terapia conservativa alla schiena non dà certezze sulla sta di rientro, ha portato i vertici del club a questa mossa, che potrebbe rivelarsi molto più interessante ed impattante di quanto non si ritenga oggi.

Exum, australiano 26 enne nativo di Melbourne, è stato tagliato dai Rockets ad inizio ottobre, nonostante un triennale.

Il giocatore ha valore, tanto, e su questo non ci sono dubbi. Il Draft del 2014 lo vide alla #5, scelto dai Jazz davanti a gente come Marcus Smart, Zach Lavine o Julius Randle, preceduto solo da Andrew Wiggins, Jabari Parker, Joel Embiid ed Aaron Gordon.

Gli infortuni non gli hanno reso giustizia. Il crociato lo tenne fuori tutta la stagione 15/16, una lussazione alla spalla gli permise di giocare solo 14 partite nel 17/18 ed ancora la stagione scorsa un polpaccio lo costrinse a saltare tantissime gare con la maglia dei Cavs.

E’ un signor giocatore, con taglia che lo rende utilizzabile da 1, da 2 ed anche da 3 in Eurolega, dove può difendere veramente su tutti. Ecco, la difesa, il punto forte: ha intelligenza, fisico ed atletismo per stare con chiunque, anche grazie al maniacale studio che dedica ad ogni avversario. Se nell’immaginario collettivo restano un paio di prove contro James Harden e Trae Young, stando coi piedi più legati al terreno, possiamo tranquillamente dire che il suo impatto sul lato difensivo del parquet può essere veramente importante in EL.

Inoltre può dare al Barça parecchio anche nel ruolo di 3, che non è esattamente quello più coperto nel roster di Saras. In campo in coppia con Mirotic, tra le ali, è in grado di formare un reparto di grande valore da ogni punto di vista.

Le Olimpiadi lo hanno visto protagonista del bronzo vinto dagli “aussies” con numeri discreti : 9 punti, 3 rimbalzi e 3 assist. Ma l’ultima cosa da guardare in questo giocatore sono i numeri. Si va oltre e speriamo possa essere veramente l’occasione in cui non venga tormentato dagli infortuni e possa mettere in campo tutto il suo valore.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Campionati esteri: nel finale Monaco sconfigge l'Asvel

Bellissima partita a Montecarlo tra Monaco e Asvel Villeurbanne in LNB, con la squadra del principato che vince 84-82, conquistando la quarta terza vittoria consecutiva nel campionato francese. Dopo un primo quarto equilibrato (19-20), all’ inizio del secondo prova a mettere la freccia la squadra di casa, che piazza un […]

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: