Eurolega, emergenza infortuni drammatica

0 0
Read Time:2 Minute, 19 Second

Eurolega alle prese con un’emergenza infortuni che non ha precedenti. Ormai quasi tutte le squadre affrontano momenti drammatici da questo punto di vista.

Negli anni è sempre stata brutta, ma così, probabilmente, mai.

Il bollettino medico degli ultimi giorni aumenta clamorosamente il numero di giocatori che si fermano, tra l’altro con tempi di recupero non indifferenti.

E’ recentissima la notizia che riguarda Moustapha Fall, centro dell’Olympiacos che ha lasciato il campo durante la gara di campionato contro il Larissa. Ancora poco chiaro l’accaduto, tutta da verificare la sua presenza nella partita contro la Stella Rossa valida per il Round 14 di Eurolega.

E dopo il Round 13 si è fermato Alberto Abalde, guardia del Real Madrid, uscito nei primi minuti della gara contro il Maccabi. Guaio muscolare (coscia) ed almeno 4-5 settimane di assenza. I madrileni hanno ritrovato in campo Anthony Randolph, in Liga contro Zaragoza, dopo un anno, ma si interrogano ancora sul rientro di Trey Thompkins, la cui stagione deve ancora iniziare, e di Carlos Alocen, fermo da qualche settimana.

A seguito della stessa partita è stato comunicato dal Maccabi lo stop di Roman Sorkin, lungo israeliano che si è rotto un pollice e sarà assente per 6 settimane.

Gli ultimi secondi di Fenerbahçe v Monaco sono costati una decina di giorni di assenza a Mike James, che salterà così la sfida da ex contro Milano.

Nei giorni precedenti il Bayern aveva annunciato che Darrun Hilliard mancherà per circa un mese a seguito di un problema al ginocchio. Ed i bavaresi stanno affrontando la prima parte di stagione con una marea di assenze che hanno riguardato una buona parte del roster.

Il Cska, già martoriato da problemi che hanno riguardato a lungo Nikola Milutinov, Toko Shengelia e Marius Grigonis, ha giocato contro il Pana senza lo stesso georgiano, uscito malconcio dalla parentesi con la Nazionale, senza Daniel Hackett, fermato da un attacco influenzale, ed anche senza Johannes Voigtmann. Tra gli avversari fuori Ioannis Papapetrou.

Due settimane fa Milano ha perso Dinos Mitoglou per due-tre mesi, dopo aver rinunciato per 4-5 settimane a Malcolm Delaney.

Olimpia Milano

L’Asvel sta affrontando queste giornate senza David Lighty (due mesi), Raymar Morgan (indefinito), un paio di casi COVID (Osetkovski e Knight) ed Antoine Diot (polpaccio).

Il Barcellona è senza Calathes (5 settimane), Abrines (inizio 2022) e Cory Higgins, che prosegue la terapia conservativa alla schiena ed i cui tempi di rientro non sono ancora chiari.

Si potrebbero aggiungere i mille problemi di Zalgiris, Stella Rossa, Zenit (Napier su tutti), Baskonia (Peters e Raieste) ed Alba (preseason senza centri) per completare un quadro inquietante e sempre, purtroppo, in crescita.

Se poi scendiamo al piano di sotto e guardiamo cosa sta succedendo alla Virtus Bologna, capiamo che si tratta di un problema generale di assoluta importanza.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

One thought on “Eurolega, emergenza infortuni drammatica

Next Post

La lavagnetta di Eurocup #6: l'Horns-offense di Lubiana

Sesto appuntamento stagionale di Eurocup per la Virtus. Con l'ausilio della nostra lavagnetta, vi presentiamo l'horns-offense dell'Olimpija Lubiana.
La lavagnetta di Eurocup #6: l'Horns-offense di Lubiana

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: