Grande equilibrio in EuroCup: nessuna squadra a punteggio pieno

0 0
Read Time:4 Minute, 9 Second

Il punto sulla 7Days EuroCup dopo 5 turni. Gironi equilibrati e tante squadre che si stanno dimostrando di valore assoluto in ottica continentale.

L’EuroCup si è fermata, a differenza dell’Eurolega, con una breve pausa per dare spazio alla finestra occupata dalle varie nazionali impegnate nelle qualificazioni per i mondiali del 2023 che si disputeranno in Filippine/Giappone/Indonesia/. Si torna in campo martedì 7 dicembre per il round 6 di un torneo che al momento vede un equilibrio diffuso in entrambi i gironi. Non è un caso – infatti – che nessuna delle venti squadre partecipanti alla manifestazione dopo cinque giornate sia a punteggio pieno.

CLASSIFICHE DOPO 5 TURNI

Nel Gruppo A, Badalona, Krasnodar e Partizan hanno un record di (4-1), seguite da altre tre squadre Metropoltans Boulogne, Andorra e TT Ankara con (3-2); solitario al settimo posto con (2-3) i lituani del Lietkabelis, Amburgo e Trento hanno raccolto 1 sola vittoria a fronte di 4 sconfitte; fanalino di coda i polacchi dello Slask Wroclaw con un pessimo (0-5).

Nel Gruppo B, se possibile, l’equilibrio è ancora maggiore con due squadre davanti a condurre come Gran Canaria e Buducnost con un fatturato di (4-1), seguite dalla Virtus Bologna e il Valencia con (3-2); dal quinto al nono posto ci sono cinque formazioni con (2-3) ossia Venezia, Bursaspor, Ulm, Cedevita e i greci del Promitheas; all’ultimo posto chiude Bourg con (1-5).

Xavi Lopez-Arostegui, una delle tente armi “taronja”

ATTESE

Valencia, dopo un avvio difficile dovuto anche alla tante e importanti defezioni, ha trovato nuove energie vincendo a Bologna con la Virtus, recuperando oltre 20 lunghezze di svantaggio e bissando poi il successo in casa, pur soffrendo, nel round 5 con i francesi del Bourg. Continuiamo a pensare, nonostante la formula, che la squadra allenata da Joan Pennaroya sia probabilmente la grande favorita per la vittoria finale considerando che una volta recuperati Victor Claver, Mike Tobey e Nenad Dimitrjevic il roster acquisirebbe una qualità e profondità straordinarie. A questo aggiungiamo che Valencia è un club abituato a competere ad alti livelli e vincere in Europa: sono quattro le vittorie in EuroCup degli spagnoli. C’è grande attesa per vedere gli arancioni ospiti al Taliercio di Mestre con Venezia, in una delle sfide più interessanti del round 6.

Jonathan Motley, MVP assoluto sinora

SITUAZIONE TECNICA E PROTAGONISTI

Detto del grande equilibrio, comunque i team più accreditati hanno avuto una partenza certamente importante come da pronostico. La fisicità e la qualità di compagini come Badalona, Krasnodar, lo stesso Partizan Belgrado, senza dimenticare Gran Canaria e Buducnost hanno fatto e probabilmente faranno la differenza. A questo aggiungiamo che le formazioni citate hanno almeno un paio di giocatori che per qualità offensive possono decidere le partite con giocate singole. Ad esempio i russi del Lokomotiv Kuban Krasnodar si affidano a uomini come Jonathan Motley, miglior realizzatore del torneo, che viaggia a 23 punti di media a partita e a Errick McCollum con 18, 6; il Partizan nei momenti che contano va costantemente da Kevin Punter che ha prodotto 17,4 punti per gara. Mentre Buducnost ha un leader assoluto in regia ma anche in termini di punti come Justin Cobbs 19,2 ad allacciata di scarpe conditi da 5 assist di media. Più distribuite le responsabilità offensive per le spagnole Badalona e Gran Canaria così come Valencia.

CHI VA E CHI NON VA

Le squadre che hanno fatto meglio nel complesso, e ci ripetiamo,sono Badalona e Gran Canaria in virtù del fatto che hanno dimostrato, al di là dei risultati, di giocare di squadra e di essere solidi in difesa. Non a caso i catalani sono di gran lunga la migliore difesa del torneo con 65,4 punti subiti per gara e hanno una distribuzione equa dei punti con Ante Tomic, il giovane canterano Joel Parra e Vladimir Brodziansky oltre la doppia cifra. Mentre la formazione di Porfiro Fisac ha un +43 nella differenza canestri che al momento vale il primo posto nel Gruppo B, ma soprattutto dimostra con quale autorità sta giocando la formazione delle Canarie spinta anche dalla regia del francese Andrew Albicy, dai punti del canadese con cittadinanza serba Dylan Ennis e AJ Slaughter. A queste aggiungiamo – ovviamente – Krasnodar  per produzione offensiva nettamente prima con 92 punti a gara.

Chi ha fatto forse meno rispetto ai pronostici sono gli sloveni del Cedevita che hanno raccolto anche un -26 nella differenza punti, tagliato il loro play d’inizio stagione Marcus Keene  approdato nel nostro campionato con la casacca di Varese. Una squadra che ha cambiato molto e perso qualità nel roster rispetto all’anno passato è Bourg che però contava tantissimo sull’ex Trento JaCorey Williams. Il lungo americano è in clamorosa difficoltà con la sua nuova squadra con numeri insufficienti (7,2 punti di media e soli 5 rimbalzi), e pensare che nella sessione del mercato estivo un paio di club di Eurolega si erano interessate al giocatore.   

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Infortuni ed assenze: le defezioni del giovedì di Round 13

Infortuni ed assenze: l’injury report dei match di oggi CSKA MOSCA vs PANATHINAIKOS CSKA col dubbio Shengelia, uscito malconcio dalla nazionale georgiana. Out invece Daniel Hackett. Panathinaikos con Papagiannis in dubbio e Papapetrou out. FENERBAHCE vs MONACO Turchi privi del solo Barthel, monegaschi con 3 out ovvero Boutsiele, Traore e […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: